Moda e tendenze
  • Parte la nuova campagna winter aftersales Kia Service, che vede protagonisti di un progetto video, digital, stampa e radio Ludovica Frasca, ex velina di Striscia la Notizia e lo chef televisivo Simone Rugiati. Cuore del messaggio, la qualità e la dedizione al cliente espressi dal servizio di assistenza aftersales offerto dalla rete Kia Service.   […]

  • Nato dalla partnership tra il marchio TwoDots e la  casa automobilistica, scende in pista Glyboard Corse, il nuovo hoverboard ispirato all’inconfondibile stile Lamborghini, disponibile dal 23 marzo, ma prenotabile da subito sul sito http://www.twodots.it/lamborghini/ Dai cerchi in alluminio alle celle esagonali del motivo delle pedane, il  dispositivo rappresenta l’iconicità e l’aerodinamicità delle automobili Lamborghini. Dotato […]

  • Mario Patrick Parenti (51), già Head of Finance Europe di PETRONAS Lubricants International (PLI), è passato a ricoprire il ruolo di Head, Regional Business Europe. In questa sua nuova veste riporta direttamente a Giuseppe Pedretti, Group Chief Commercial Officer della multinazionale malese. La profonda conoscenza dei meccanismi che regolano il mercato europeo acquisita da Parenti […]

  • Abbiamo assistito ed assistiamo a fenomeni imitativi di massa che hanno un’evoluzione esplosiva tale da diffondersi rapidamente in ogni parte del mondo, in particolare in quello che una volta era definito occidentale, cui si aggiunge oggi l’Est europeo ex sovietico. Taluni di questi fenomeni sono positivi (pochi), altri innocui (come le “mode”), ma ce ne […]

  • Eppur si muove. Galileo Galilei lo disse in tutt’altra epoca, in altro ambito e con diverso scopo, ma la famosa frase che gli è attribuita sembrerebbe calzare a pennello agli attuali tempi dell’editoria di moda, dove i movimenti, appunto, ci sono.   Piccoli, forse, portati avanti con passo felpato, ma, indubbiamente, interessanti. Anche perché, laddove […]

  • Valeria Golino ha indossato, in occasione del Galà inaugurale della 15° Edizione del Festival di Siviglia, un abito a maniche lunghe in seta avorio e nera con gonna plissè, profili in paillettes oro e ricamo in canottiglie verdi. Collezione Gucci Autunno-Inverno 2018.   Credits: Getty Images  

  • Il Consiglio di Amministrazione di Coin ha annunciato la nomina di Giorgio Rossi in qualità di Presidente della società.   Giorgio Rossi, 64 anni, è nato a Treviso. Laureatosi in Economia e Commercio all’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha iniziato la propria carriera nell’azienda di famiglia attiva nel commercio di tessuti, per fondare poi negli […]

  • In questi giorni, si può vedere sul teleschermo “Il paradiso delle signore”: fra gli interpreti principali – elegante, i capelli raccolti – la bellissima, algida, fredda calcolatrice, sorriso a mezze labbra (si potrà vedere in seguito quali altri sentimenti può nascondere) la  nobildonna milanese Adelaide. Bravissima! Perchè la si rivede, poi, sempre sul teleschermo, mentre […]

  • Da Eslabondexx – brand che sta rivoluzionando il concetto di protezione dei capelli e unicità di stile – arriva l’aiuto perfetto per look festivi senza limiti: l’innovativa linea Protective Styling.   Il periodo più atteso dell’anno è ormai alle porte e con esso anche la voglia di creare hairstyle originali dall’atmosfera di festa. Tra Natale […]

  • Alcuni profumi rimandano a vecchi ricordi. Altri ne ispirano di nuovi. Una nuova fragranza maschile, pura e dinamica. Una bottiglia dal tocco innovativo, che entusiasma gli appassionati di design. La fragranza Porsche Design 180 è un’interpretazione contemporanea del classico, aromatico Fougère. L’ispirazione per il profumiere Nicolas Beaulieu è stata l’universo Porsche Design eD il know […]

  • Notti insonni, giornate stressanti e una vita piena di appuntamenti sono le cause principali di uno sguardo spento sempre assonnato.   Alma K si schiera a fianco delle donne super impegnate con un nuovo prodotto, pensato per uno sguardo irresistibile… a prescindere dalle ore di sonno!   Caratterizzata da una texture ultra leggera, la Crema […]

  • Per la prima volta Wella è protagonista insieme a Rossano Ferretti di un programma televisivo HAIRMASTER in 4 puntate in onda su LA5 a partire da mercoledì 14 novembre.   Ideato dalla casa di produzione di 4 Ristoranti di Alessandro Borghese, il programma vede coinvolti saloni di bellezza in diverse zone d’Italia che si sfidano […]

  • Per la sua nuova casa milanese Foscarini sceglie uno dei punti più strategici sulla mappa del design in città: Corso Monforte, rinominata dagli addetti ai lavori la “lighting road” grazie alla presenza dei brand di riferimento per la progettazione della luce.   “Siamo orgogliosi di aprire il nostro nuovo headquarter milanese in uno dei quartieri […]

  • La settimana prossima inaugura a Milano il Vintage Fashion Market che proporrà in vendita i pezzi dell’archivio storico di Massimo Sorgenti. Sarà un’occasione imperdibile per gli amanti dei cult di design e moda: oggetti e mobili vintage d’autore accumulati dopo anni ed anni d’esplorazione e ricerca in tutto il mondo.   Massimo Sorgenti da sempre […]

  • Nasce il progetto artistico Napoli Eden di Annalaura di Luggo “La rinascita di Napoli”, a cura di Francesco Gallo Mazzeo, un progetto supportato dal CIAL (Consorzio Imballaggi Alluminio), con il patrocinio del Comune di Napoli.   L’artista Annalaura di Luggo esegue un’operazione di selezione degli scarti di lavorazione in alluminio e di ri-costruzione degli stessi […]

  • Una storia di famiglia, di eredità e di cura, di passione per il bello e ben fatto, di cultura che è nata e si rinnova dentro l’impresa. È così, da sempre, per Molteni&C. Dal 1934, quando nasce come atelier di arredi pronti a sfilare alle Biennali di Monza, che poi diventeranno le Triennali di Milano, […]

  • Il Gruppo Guidoni – il primo esportatore di pietre ornamentali del Brasile e leader del settore – è protagonista di un’altra importante realizzazione a livello internazionale: il nuovo Aeroporto Internazionale di Istanbul, in Turchia, considerato il più grande al mondo. Lo spazio è stato aperto al traffico commerciale alla fine di ottobre e si prevede […]

  • Douwe Egberts, gigante mondiale della torrefazione, ha creato, per KLM, una speciale miscela di caffè che si adatta perfettamente al modo in cui i passeggeri sperimentano i sapori ad alta quota, assicurando un gusto altrettanto buono così come lo gradiscono a terra.   Ai clienti di KLM verrà, inoltre, servita questa nuova miscela di caffè […]

  • Dopo esser stata protagonista della EA7 Emporio Armani Milano Marathon e della Huawei Venice Marathon, la compagnia aerea Air France atterra in costiera romagnola il prossimo 11 novembre in occasione dell’evento podistico più atteso del territorio e fra i principali appuntamenti per i runners di tutta Italia: la Maratona di Ravenna Città d’Arte 2018.   […]

  • SACBO, società di gestione dell’Aeroporto di Milano Bergamo, ha deciso di adottare la scritta BABY ON BOARD su una spilla dedicata alle donne in gravidanza che si apprestano a viaggiare in aereo.   A tutte le signore in dolce attesa, che si presenteranno ai banchi check-in oppure direttamente al gate di imbarco, il personale addetto […]

  • illycaffè, azienda leader globale nel segmento del caffè di alta qualità, presenta la nuova illy Art Collection firmata da Marc Quinn, l’artista londinese noto per le sue opere dal forte impatto emotivo e visivo che hanno per protagonisti l’essere umano, il suo rapporto con la natura e il tema della bellezza.   Lavorando sull’iconica tazzina illy […]

  • Apre le sue porte sui navigli, nel cuore della movida milanese, PRIMA MILANO Comfort Food & Bar: una location suggestiva d’ispirazione europea, nata dall’idea di due giovani imprenditori e intenditori del buon cibo e dalla convinzione che il piacere della tavola sia portatore di emozioni forti e di esaltazione di ricordi legati a sapori e […]

  • Sanpellegrino, leader nel settore delle acque minerali e delle bibite non alcoliche, annuncia un importante investimento su Acqua Panna che, insieme a S.Pellegrino, è il brand di riferimento nella gastronomia internazionale. Obiettivo del progetto, del valore complessivo di circa 70 milioni di euro stanziati nei prossimi 3 anni, è fare di Acqua Panna la “premium […]

  • Tannico, l’enoteca di vini italiani più grande del mondo, lancia ufficialmente sul proprio sito la Guida ai regali di Natale 2018, un vademecum digitale completo per orientarsi nella scelta delle migliori etichette da regalare o regalarsi nelle prossime festività.     La guida online è disponibile al link e raccoglie in diverse categorie i profili, gli abbinamenti […]

  • All’attribuzione del seminatore d’oro, avvenuta a Coverciano, che ha premiato per la quarta volta Max Allegri come migliore allenatore d’Italia, Carlo Ancelotti si è scagliato contro i violenti negli stadi.   Ancelotti ha preso spunto dal pestaggio subito da un giovane arbitro durante una partita di campionato under 19 nelle Marche per sostenere una tesi, […]

  • La spinta che porta a grandi performance sportive può aiutare nel management a raggiungere altrettanto grandi successi. Florian Eisath ha partecipato nel marzo 2018 alla sua ultima gara di Coppa del Mondo ad Are, in Svezia, e ora prende attivamente parte alla gestione dell’impresa “Carezza Dolomites”.   Grandi atleti e manager sono accomunati dallo stesso […]

  • Lo sport preferito da alcuni presidenti sembra essere quello di cacciare l’allenatore, salvo poi ravvedersi, cacciare il sostituto e riprendere il primo, che molto spesso non termina la stagione andando incontro a un altro esonero.   Trafila vista e rivista spesso, quasi sempre nelle solite piazze con i soliti presidenti. In casa Atalanta è diverso. […]

  • L’ esclusiva giacca tecnica Mld Layer Zip celebra Novak Djokovic come il tennista numero uno al mondo. Realizzata da un mezzo strato tecnico, elastica e traspirante, è progettata per una reale libertà di movimento assicurando di vincere ogni volta.   – Strato tecnico tecnico stretch traspirante e ultra-asciutto – Coccodrilli ricamati d’oro – Collo alto, […]

mercoledì, 17 gennaio 2018

FUORI DAL CORO: LA LATITANZA DELL’ETICA TRA MOLESTIE E INFORMAZIONE

di Lucia Serlenga

E ora basta. Non possiamo far finta di niente né aggiungerci alle tante coscienze sonnacchiose che si lasciano scivolare addosso la qualsiasi. In questi giorni è scoppiato il caso dei due grandi fotografi, Mario Testino e Bruce Weber, accusati di molestie e abusi sessuali. Ne hanno parlato anche i giornali nazionali dopo l’ennesima inchiesta del New York Times.

 

Nell’ambiente nessuno si è stupito di fronte al fatto che non ci sono solo ragazze abusate ma anche ragazzi. In realtà non c’era da sorprendersi, tutti da decenni sapevano e tacevano. Nessuno ha mai alzato un dito, né i grandi editori, né i grandi direttori, né le redattrici né gli assistenti degli assistenti. È sempre stato pacifico che durante i cosiddetti shooting può accadere che mentre ti aggiustano il collo della camicia, la cintura del pantaloni o qualsiasi altra cosa, ti ritrovi le mani che ti rovistano, senza pudore, un po’ ovunque. Le mani, però, le puoi spostare e fare in modo che il proprietario le rimetta al proprio posto. Più grave è il ricatto: o ci stai o non lavori e te ne vai. Qualcosa di veramente osceno perché spesso, complici anche le agenzie, si è trattato di minorenni camuffati da diciottenni.

 

Ora il grande editore americano mette alla porta i due fotografi, gente che ha fatto miliardi con campagne pubblicitarie planetarie e che, a quanto dice l’inchiesta, ha usato il proprio potere per fare casting nelle camere da letto o trasformare gli studi fotografici in vere e proprie alcove. Qualcuno dirà che la moda non è l’unico settore dove questo avviene ma non è una consolazione, casomai aggiunge dolore a dolore, a indignazione. Tutti hanno chiuso gli occhi, tutti si dovrebbero sentire colpevoli, tutti lo siamo. E a tutti noi è capitato e capita di veder trattare modelle e modelli, senza distinzione di orientamento sessuale, in modo spregevole. Dov’erano le “regine” della moda quando tutto questo accadeva? Ci voleva il caso Weinstein per portare in superficie il marcio che ruota intorno a un mondo così ambito, così acclamato e desiderato? A quanto pare sì.

 

Questa tempesta apre il cuore ad altre speranze. Sarebbe ora che un maestrale spazzasse via anche quella cappa di scandalosa complicità che copre i rapporti tra informazione e case di moda. Non è più sopportabile l’idea che un giornalista si presenti al cospetto dello stilista calzando la sneaker che la maison farà sfilare. Mezz’ora dopo in passerella. È accaduto nel corso della recente Milano Moda Uomo. Non è più sopportabile che la stessa maison da questo si senta gratificata e che il cosiddetto giornalista si senta in “dovere” di presentarsi a ogni défilé vestito con pezzi che le case di moda e gli stilisti gli hanno fatto recapitare in anteprima. Non è più sopportabile che giornalisti accreditati da testate importanti, arrivino alla conferenza stampa esibendo scarpucce e vestiti griffati della maison in questione, tanto per esibire il proprio personale gradimento.

 

 

“Puntare al consenso è una forma di mediocrità e una delle peggiori debolezze umane” dichiarava tempo fa in un’intervista Miuccia Prada parlando in generale di una certa attitudine al compiacimento. Certo il suo discorso non aveva alcuna attinenza con l’inquietante deriva in cui versa il rapporto fra stilisti, case di moda, pubbliche relazioni e giornalisti. Ma funziona.

 

Insomma qui qualcuno si sbaglia. Sia ben chiaro, il problema non sono le gentilezze e le carinerie, il problema non è la buona educazione che andrebbe come minimo pretesa. Il problema è la latitanza dell’etica. Joseph Pulitzer pensava che il buon giornalista non ha amici. Noi aggiungiamo che il buon giornalista, ai tempi della rete, ha il dovere di dire da che parte sta, di chiarire se effettivamente è un giornalista o un influencer, ovvero un professionista al servizio della verità o un buono a nulla, che riceve regali costosi, siede in prima fila, mangia e beve a sbafo, posta foto con scarpe e borsette, giacche e giacchette e fa credere di fare libere scelte con marchette social e un seguito di cosiddetti followers tutto da verificare.

 

Insomma si faccia chiarezza su chi sono i giornalisti e su chi ha il dovere di fare informazione, non diciamo obiettiva ma almeno integra e incorrotta. Anche nella moda, come accade in tutti gli altri settori, manca la consapevolezza della responsabilità. Tanti uffici di pubbliche relazioni gestiscono i rapporti con una superficialità mai vista: sono loro che durante gli incontri fra stampa e designer non fanno altro che privilegiare personaggi discutibili portati in palmo di mano e serviti allo stilista come delle irrinunciabili primizie. Così sempre più spesso persino l’ultima TV capitanata da un qualsiasi Emilio Sculacciabuchi con tanto di microfono, passa davanti a tutti e fa domande insulse mentre in un angolo si lasciano seri professionisti che magari ne sanno, eccome che ne sanno, sul lavoro del designer conoscendone la storia, l’evoluzione, le capacità.

 

Qualcuno insegni a questi nuovi ragazzi degli uffici stampa che la comunicazione è una cosa seria e si deve fare meglio perché ci sia il rispetto di competenze, esperienze, professionalità. Cosa dire, del resto, anche dello spreco di elogi con paroloni sulla genialità che arrivano da parte della stampa soprattutto quando non ce n’é veramente motivo e la creatività per mancanza di prove si spreca? Questa volta, per esempio, nelle collezioni uomo abbiamo trovato il rigurgito di cose viste e riviste, vecchi concetti e rare idee, molti remake e poche soluzioni autenticamente originali.

 

Noi italiani abbiamo, per fortuna, la capacità di usare bene il passato e farne tesoro e soprattutto di scoprire nuovi materiali. Questo ci pone al riparo, talvolta, da scialbe repliche di cose viste e riviste. Ma come nelle cucine dove si gusta un cibo che sa di buono e di vero, anche nella moda maschile è bisognerebbe cominciare a distinguere le illusioni dalla vita reale.

 

È tempo di tornare a vivere le emozioni, non a guardarle con finta felicità e un entusiasmo fasullo. Beeello, beeello, beeello si sente dire spesso, anche se non è vero. Pura piaggeria. Sarebbe proprio ora di dire basta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TAG:

Per questo articolo sono presenti 4 commenti:

  1. Bravissima Lucia. Riesci sempre a scrivere quello che moltissimi di noi avrebbero voluto dire/scrivere e non hanno osato/ saputo fare. E questa volta in modo ancora più chiaro, illuminante, e soprattutto con stile e senza accanimenti personalistici.

  2. Curzio Belloni says:

    E’ proprio vero da anni! Salvo eccezioni

  3. tullio marcati says:

    come sempre sei top. e alcune volte, la verità fa male.

Lascia un commento »