Moda e tendenze
  • Ferrari-Logo-1920-x-1080

    Ferrari N.V. ha annunciato la nomina di Antonio Picca Piccon quale Chief Financial Officer del Gruppo.   Antonio Picca Piccon inizierà il prossimo 30 luglio, sostituisce Alessandro Gili che ha deciso di lasciare l’azienda a partire dal 31 maggio per perseguire altre opportunità di carriera.   Antonio Picca Piccon proviene da Ariston Thermo Group, dove […]

  • GlyboardCorse_nero_dettagliocerchione_low

    Nato dalla partnership tra il marchio TwoDots e la  casa automobilistica, scende in pista Glyboard Corse, il nuovo hoverboard ispirato all’inconfondibile stile Lamborghini, disponibile dal 23 marzo, ma prenotabile da subito sul sito http://www.twodots.it/lamborghini/ Dai cerchi in alluminio alle celle esagonali del motivo delle pedane, il  dispositivo rappresenta l’iconicità e l’aerodinamicità delle automobili Lamborghini. Dotato […]

  • PresidenteMassimilianoArchiapatti

    Massimiliano Archiapatti, Direttore Generale e AD di Hertz Italiana, è il nuovo Presidente di ANIASA, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici, che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità (noleggio veicoli a lungo termine, rent-a-car, car sharing, fleet management e servizi di infomobilità e assistenza nell’automotive). Archiapatti, da gennaio Presidente Reggente […]

  • formula-1-lewis-hamilton-domenica-su-rai-uno-ospite-da-fabio-fazio-a-che-tempo-che-fa

    Sul tracciato di Barcellona, dove la Mercedes ha costruito le sue vittorie delle ultime stagioni, Hamilton e Bottas non potevano sbagliare. E i due piloti della Stella hanno messo a segno una doppietta che aggrava un po’ la situazione di classifica della Ferrari al Montmelo molto deludente: Raikkonen col motore fuori uso (e lo aveva […]

  • Jo-Squillo-con-le-bambole-di-Wall-of-Dolls

    Venerdì 15 giugno alle ore 17, Wall of Dolls l’installazione artistica ideata da Jo Squillo e realizzate da stilisti, artisti e associazioni, che da 5 anni è divenuta simbolo contro i femminicidi e la violenza di genere, aprirà la Milano Fashion Week Men’s con un sfilata collettiva.   Per il quinto anno consecutivo l’evento si […]

  • Emma Marrone 3

    Giorgio Armani annuncia la collaborazione con Emma Marrone per l’Essere Qui Tour, che è partito dal PalaLottomatica di Roma ieri sera, mercoledì 16 maggio, e che proseguirà toccando le più importanti città d’Italia, passando per Milano e concludendosi lunedì 28 maggio al teatro Palapartenope di Napoli.   Per tutto il tour, Emma indosserà abiti creati […]

  • Domus Academy 2010

    Barbara Trebitsch si è unita al team dell’Accademia Costume & Moda nel ruolo di nuovo Direttore dei Programmi Accademici.   Barbara si affiancherà al Direttore Didattico Adrien Roberts, International Trustee della Graduate Fashion Week (Londra), per contribuire al lavoro di ricerca, rafforzamento e contemporaneità del contenuto educativo, oltre che allo sviluppo dei rapporti con l’Industria […]

  • Alexander Sverev

    Chi ha visitato a Milano, la mostra alla Fondazione Prada dedicata all’Italia tra le Due Guerre, avrà notato, tra un De Chirico e un Casorati, i prospetti architettonici di Enrico Del Debbio. Sono tre e risalgono agli anni 1927-32. Raffigurano la nascita del Foro Italico che allora si chiamava Foro Mussolini.   Ancora oggi, il […]

  • sephora-beth-1000-preview

    Brume Parfumée Corps: lo spray profumato che si vaporizza sul corpo, ma anche direttamente sui capelli. Comodo e compatto, diffonde una fragranza delicata e leggera, senza lasciare residui grassi o appiccicosi. Prezzo: 7,90 €/100 ml   Scopri la collezione BATH, la nuova linea di prodotti e fragranze da usare sotto la doccia o in bagno. Disponibile nei […]

  • reunion-800x533

    Proraso e Tenax tornano in pista, in occasione della quarta edizione di The Reunion, l’ evento motociclistico per eccellenza dedicato al mondo delle cafe racer, scrambler, special e classiche. L’appuntamento è per sabato 19 e domenica 20 maggio nel tempio della velocità, il leggendario Autodromo Nazionale Monza.   Un evento che unisce stile e motori […]

  • Signorina in fiore Piramide Olfattiva

    Ieri sera, presso il Pirelli Hangar Bicocca di Milano, la giuria del celebre concorso di Accademia del Profumo ha premiato Signorina in fiore come “Miglior Profumo Femminile Made in Italy”.   Signorina in fiore, ultima nata della collezione Signorina di Ferragamo Parfums è stata lanciata nel febbraio 2017 e creata dal naso profumiere Émilie Coppermann […]

  • Schermata 2018-05-17 alle 09.42.24

    Lancôme annuncia la collaborazione con Jack McCollough e Lazaro Hernandez, stilisti e fondatori di Proenza Schouler.   In autunno 2018, questa collezione make-up in edizione limitata sarà il riflesso di modernità e audacia dei due creatori. In pochi anni, sono riusciti ad inserirsi nel mondo della moda e a diventare tra gli stilisti più talentuosi […]

  • Portopiccolo Sistiana

    E’ la conquista del design, dei nuovi confini e delle sue sperimentazioni. Il luogo è lo splendido scenario di Portopiccolo, il borgo marinaro, progetto antesignano dell’abitare il mare, nel golfo di Trieste.   Portopiccolo DesignZone – aperta al pubblico e gratuita – è organizzata fin dalla prima edizione da Margherita de Eccher, designer per passione, […]

  • _32A4949

    Un’infinita idea di libertà, senza limiti: è quanto racconta la visionaria installazione di Lino Tagliapietra, che inaugura questa sera a Murano in occasione della conferenza annuale della Glass Art Society, organizzazione no profit che incoraggia lo sviluppo e l’eccellenza delle arti del vetro.   Più di trenta gabbiani in vetro, sospesi in aria, invitano i […]

  • NOVY_SFEERBEELD_06

    Dopo il successo ad Eurocucina, Novy irrompe sul mercato degli elettrodomestici con la sua nuova cappa aspirante Panorama integrata al piano cottura a induzione ela cui torre di ventilazione arriva alla stratosferica altezza di 30cm   Un prodotto unico che non ha eguali sul mercato e che permette ai vapori di essere aspirati immediatamente alla […]

  • Foscarini_REVERSE ROOM_10

    Da Milano a Londra, passando per New York: dopo la Milano Design Week, l’installazione Reverse Room, realizzata da James e Suzan Wines per Foscarini arriva alla NYCxDesign di New York ed alla Clerkenwell Design Week di Londra.   La “black box” che ribalta la percezione dello spazio e mette in discussione le convezioni, sarà presentata […]

  • Red Bull Air Race World Championship - i piloti

    AERONAUTICA MILITARE è Official Apparel Partner dell’edizione 2018 della Red Bull Air Race, la più importante competizione aeronautica del mondo, e vestirà i piloti che partecipano a questa manifestazione creata nel 2003 dalla Red Bull. 8 tappe in 3 diversi continenti, un evento unico nel suo genere che terrà con il fiato sospeso appassionati e non.   Il […]

  • 4uXd4aIqIjbPdRtvaECx_t9-0_qWCrFPNXC73Ar4wCI

    Blue Panorama Airlines ha inaugurato oggi, mercoledì 16 maggio 2018, il collegamento diretto tra Milano Bergamo e l’aeroporto Amilcar Cabra di Sal, Capo Verde. Il volo, in collaborazione con CaboVerdeTime, si effettuerà tutte le settimane fino al 12 settembre 2018 ogni mercoledì, mentre dal 22 settembre 2018 verrà effettuato ogni sabato. L’aeromobile impiegato sulla tratta, […]

  • _IMG0586

    BIS-BGY International Services, società di handling controllata al 100% da SACBO, ha presentato nel terminal partenze dell’Aeroporto di Milano Bergamo, le nuove divise in dotazione al proprio personale. Un’innovazione frutto di uno studio della linea e dei tessuti, mirato alla cura del disegno e dei particolari, che riflette lo stile e l’identità delle figure operative […]

  • sprng-meeting-2018-delta-decolla

    Presto i cieli del Friuli saranno presi d’assalto dagli appassionati di volo in deltaplano provenienti da tutta Europa. Si tratta di un appuntamento internazionale, lo Spring Meeting 2018 – Trofeo Friuli Venezia Giulia, valido anche come campionato italiano di questo entusiasmante sport.   La competizione, organizzata dall’Aero Club Lega Piloti e da Flyve, si svolgerà […]

  • Moët & Chandon Pink Cocktail Party 5

    Moët & Chandon Capsule Collection Rosé 2018 è il più contemporaneo e non convenzionale tributo a Madame de Pompadour, “It Girl” per antonomasia e protagonista del successo della Maison alla Corte Reale francese. Un’audace Limited Edition che regala un salto inaspettato “a corte”, reinterpretandone i codici e lo stile in chiave contemporanea e anticonvenzionale. La […]

  • Taralli BISTRUCCIO_3low

    All’interno del club Workness, in una location volutamente appartata ed esclusiva in via Maffei 1 – zona Cinque Giornate – a Milano, ha aperto da pochi mesi il gourmet bistrot BISTRUCCIO.   Intimità e concretezza sono le parole chiave che caratterizzano l’atmosfera del locale, un luogo dove è possibile rilassarsi, mangiare bene e prendersi cura […]

  • Leonardo Bonucci e Massimiliano Allegri

    La Juventus, alla penultima giornata del Campionato, conquista il settimo scudetto consecutivo, celebrato con le bollicine Ferrari Trentodoc.   Anche in questa stagione un traguardo sudato, grazie a una squadra che non ha mai smesso di crederci e di lottare e che, con il pareggio contro la Roma nella serata del 13 maggio all’Olimpico ha […]

  • 4,5 milioni

    L’Italia è la patria del caffè e il consumo medio degli italiani dimostra tutta la forza di questa affermazione. Secondo i dati di settore, infatti, sono tantissimi gli italiani che fanno uso di questo prodotto: si parla di circa 4,5 milioni di persone, che nella Penisola consumano quotidianamente questa bevanda. Una vera e propria abitudine […]

  • pirlo

    Tutto pronto per “La Notte del Maestro”, la partita di addio al calcio di Andrea Pirlo che si gioca il  21 maggio alle ore 21.30 a San Siro, trasmessa in diretta su Sky, sui canali Sky Sport 1, Sky Supercalcio e Sky Sport Mix, e in chiaro su TV8 (telecronaca di Marco Cattaneo e Riccardo Trevisani). […]

  • Ivan-Zazzaroni-1030x615

    Da “Ballando con le Stelle” alla direzione di un quotidiano sportivo il passo è breve. Ivan Zazzaroni prende il posto di Alessandro Vocalelli alla direzione di Corriere dello Sport-Stadio, scelto dal Gruppo Amodei proprio  per saper coniugare professionalità sportiva a visibilità mediatica.  Zazzaroni dal 2016 è direttore sportivo editoriale dei siti del  Corriere dello Sport, […]

  • EMA_8443

    Cinque scatti per altrettante nazionali: le teste di serie Argentina, Brasile e Germania, la padrona di casa Russia e l’esclusa illustre, Italia. Prima coppa della Vittoria, poi Coppa Rimet e ora, più semplicemente, Coppa del Mondo. Ma ciò che è sempre rimasto intatto è il fascino di questa competizione che vede sfidarsi le migliori nazionali […]

  • d5bcd95f-77c4-47f4-8505-c757516d88a2

    Nel 1903 in corso Vittorio Emanuele 39, a due passi dal Duomo di Milano, c’era “Mode Pariani, Biancheria confezionata su misura, camicie, cravatte e guanti. Articoli inglesi”. Così dicevano le scritte in bella mostra sopra le vetrine.   Stilista e proprietario era Adolfo Pariani, un signore tutto d’un pezzo, affabile ma mai troppo confidenziale, gentile […]

lunedì, 12 febbraio 2018

MARIO VALENTINO: UN RICORDO IN OCCASIONE DEL’USCITA DEL LIBRO A LUI DEDICATO

di Maria Vittoria Alfonsi
Foto storica pubblicata sul libro Mario Valentino con gli stilisti nel 1985

Foto storica pubblicata sul libro Mario Valentino con gli stilisti nel 1985

Mario Valentino è mancato, prematuramente, nel 1991. Ora, il figlio Enzo ne segue le orme rilanciandone il marchio e, alla Triennale di Milano, è stato presentato il libro “Mario Valentino-Una storia fra moda design e arte”.Nel volume -edito da Skira- curato da Ornella Cirillo, docente di Storia della Moda all’Università di Napoli, Mario Valentino viene definito “il napoletano illuminato”: illustrandone l’attività di imprenditore-stilista che si avvaleva “del più” in ogni settore: come Brunetta e Antonio Lopez quali illustratori, e – fra gli altri – Rubertelli, Avedon, Mappletorpe, Newton quali fotografi.

 

A settembre verrà rinnovata la storica boutique Mario Valentino nella milanese via Brera, mentre Enzo anticipa che la collezione per il prossimo inverno sarà caratterizzata da riferimenti al passato “rivisti” con l’occhio d’oggi. E la prospettiva di una nuova forte internazionalità.

A me piace ricordare Mario Valentino, e farlo ricordare, con un nostro incontro-intervista nel quale troviamo il “napoletano illuminato” più autentico. Anche se già nel 1974 lo inclusi nel mio libro “I grandi personaggi della moda”; poi, nel 1984, in “Leaders in Fashion”, e nel 1988 lo citai in “Questo è il Made in Italy”, libro in cui inclusi anche i suoi figli: Fortuna, Enzo, Gianni; protagonisti, poi, di un capitolo di “Figli d’arte? No grazie”.

 

 

Arriva, quasi correndo, al bar del “De la Ville” di Roma, dove lo sto attendendo.

“Gesù, Gesù! Sono due giorni che non mangio, ieri sera ero all’”Alcazar”, a Parigi: divertente lo spettacolo, ma il cibo…”.

-Condivido appieno: tanto lo spettacolo, all’”Alcazar” (quello degli anni ’70/’80!-n.d.a.,) è divertente, tanto è bravo Jean-Marie Rivière, altrettanto è deludente la cena: non ci si deve illudere di trovare la famosa cucina francese, ma accontentarsi di ciò che si vede, non è vero?

-Sì, si guarda pure, ma l’appetito resta. Questa mattina, poi, in aereo nemmeno ho fatto colazione; ed eccomi qua. Spero di rifarmi, sia pure a notte, a casa, a Napoli. Tanto più che domattina riparto per New York….”.

 

Nel frattempo, Mario si mette a posto i capelli che gli ricadono sulla fronte, sistema gli occhiali dalla larga montatura, e l’appetito -o sarebbe più giusto dire la fame?- da “napoletano verace”, unito alla stanchezza (anche se per forza è abituato ad una vita del genere!) lo fa essere di cattivo umore: non esuberante, brillante, vivace come sempre; non ritroviamo in lui il Mario Valentino che ti riferisce aneddoti, che ti diverte con storie e racconti accompagnati dalla sua mimica e dal suo fare tipicamente partenopei che arrivano -così come Bianca, sua moglie- a farti ricordare Eduardo, la più alta, intensa rappresentazione dell’arte: protagonisti assoluti.

 

E non penso nemmeno di offrirgli un caffè, o uno dei famosi corroborati cocktail del barman Santino: ritengo che, forse, per vederlo sorridere, per fargli ritrovare tutta la sua “verve” ci vorrebbe il suo vino d’Ischia, che ha virtù addirittura terapeutiche (l’ho sperimentato: efficace più di qualsiasi medicinale, un solo bicchiere è riuscito a togliermi da uno stato ansioso-febbrile).

 

Dopo un po’ -grazie al cielo- riesce ugualmente a rilassarsi, a riprendersi: la sua tradizionale disponibilità, ed il suo stile, hanno il sopravvento.

 

“Dunque, che vuoi sapere? (ma già sai tutto…!). Sì, va be’, ricordiamolo. Sono nato a Napoli (non si vede, non si sente?) e mio padre -il più bravo artigiano del mondo- aveva una piccola fabbrica in uno dei quartieri più antichi della città, nella piazza delle Mura Greche: già nel 1908, o giù di lì… Terminate le scuole medie mi fece seguire gli studi classici: ma io, contemporaneamente, lavoravo con lui (però mi dedicavo anche all’aeronautica: pilotavo un vecchio apparecchio che ero riuscito ad acquistare con i miei risparmi; bei tempi avventurosi, quelli…). In quell’epoca -continua l’ormai tornato sorridente Mario Valentino- non esisteva ancora un mercato del settore calzaturiero (feci io il conto: dovevano essere gli anni fra il ’45 e il ’50, se non erro -n.d.a.) : ma vi erano soltanto le singole produzioni, già molto apprezzate -alcune- anche all’estero, d’accordo. Però, non avevano niente a che fare col “boom” che sarebbe venuto poi.

 

Ad un certo momento -inevitabile, come per ogni cosa- cominciò il declino di mio padre: un declino -devo precisare- dovuto anche ad altri suoi nuovi interessi: così, continuai questa attività da solo, mettendomi a fare poche scarpe, sempre accuratissime, ricercatissime:come la serie di décolleté tutte rosa a tacchi sottili (pensa un po’! Negli anni ’50 costavano già 10/12mila lire al paio!). Così arrivai alla prima mostra dell’Alta Moda a Roma, con Livio DE Simone; di me, e delle mie creazioni, si interessarono Irene Brin (che le descrisse in un suo articolo; in questo modo venni conosciuto pure all’estero, e cominciarono ad arrivarmi ordinazioni da ogni parte : anche da Ava Gardner…) e Matt Bally : così che ora un mio sandalo di corallo si trova al Museo della Calzatura, in Svizzera, unico esemplare che stia a rappresentare la nostra epoca, accanto ala scarpa che calzò la Regina d’Inghilterra quando andò sposa).

 

Già…il sandalo di corallo…venne fotografato da Guy Bourdin (allora un esordiente) assieme ad un bracciale di Cartier, e la fotografia comparve su Vogue Francia; ricevetti quindi varie proposte dall’America, e firmai un contratto con la I.Miller, l’unica azienda d’oltre oceano che produceva scarpe di lusso. Ma facevo sempre l’artigiano, con un laboratorio di venti-venticinque operai. Dopo cinque anni, però, pensai di trasformare l’artigianato in industria, cercando contemporaneamente di conservargli un tono personalizzato e sempre divertente”.

 

“Ma perchè poi gli abiti, Mario? Perchè questi “oggetti” splendidi dei quali ho scritto “…riescono a stupirci ogni volta, sempre più: devi toccarli, per constatare che quei “velluti”, quelle “sete”dai colori e dai motivi straordinari sono esclusivamente pelle morbida come velluto, leggera come seta”.

 

-Le calzature erano il mio “amore primo”: ma alle scarpe desiderai accostare le borse, quale naturale completamento della linea. E l’abbigliamento cominciò quasi per caso: avevo visto delle pelli eccezionali, che mi ispirarono la loro “trasformazione” in pantaloni; ai pantaloni aggiunsi le giacche, alcuni tailleurs, per arrivare alle sfilate di oggi.

 

Oggi… il mio compito -come ha detto qualcuno- è di “direttore d’orchestra”: un’orchestra formata da “solisti” quali Armani (per la linea donna), Montana (per lo sportivo-uomo) e Lagerfeld (per scarpe e borse). Ma il settore donna, ricordiamolo, è curato da Bianca, che è la mia collaboratrice più preziosa”.

 

-Lo so: Bianca è una donna eccezionale! Non soltanto come collaboratrice, ma anche nel preparare -come ho avuto la fortuna di constatare- pietanze squisite, da grande chef…Per forza senti la mancanza della cucina di casa…!” Ma torniamo alla moda: come è “nata” la collezione per uomo?

 

“Era una tentazione, dopo la donna. Ma anche in questo caso si tratta di combinazioni fortuite. La “Confezioni di Agnano”, dopo alcune traversie, era passata alla “Gepi”; io -artigiano: sono, e mi voglio definire sempre tale- la rilevai nel ’79. Ora, dopo alcune buone stagioni ed un successo in crescendo, ritengo giusto essermi lasciato tentare”.

 

-Oltre alla creatività, allo stile, al gusto e via dicendo, qual è la formula del successo, per Mario Valentino?

 

“Produrre qualcosa che rappresenti una novità e nel contempo possa essere accettato dal gusto del pubblico; non produrre quantità eccessive, lusingati dai successi delle stagioni precedenti: ma lasciare piuttosto i clienti col “desiderio”; riuscire ad autofinanziarsi completamente, senza ricorrere ai crediti bancari”.

 

-Ma dimmi: voli ancora? (non soltanto voli Pindarici…ogni tanto ti astrai da tutto e da tutti, sembri rincorrere chissà che, chissà chi…).

 

“Volare? Oh, no! Soltanto sugli aerei di linea, guidati da altri: ed è sufficiente, considerando quanto devo viaggiare, Resto, non appena posso, sulla terra ferma e sul mare: fra Napoli ed Ischia. Amo moltissimo e soprattutto la lettura, e poi i fiori, la musica classica (il jazz e tutta la musica d’oggi d’ogni genere me la fanno sentire inevitabilmente, quando sono a casa, i miei figli…Sì, è vero, sono bravi e da loro dipendono le decisioni future per l’azienda).

 

 

Non ho modo di dedicarmi ad altro (ed è già tanto quando riesco a trovare il tempo per lettura-fiori-musica): lavoro anche, frequentemente, la domenica, e mi riposo soltanto a ferragosto. Ma tutta la mia vita è una continua eterna vacanza: perchè mi piace, il mio lavoro: non mi pesa”.

 

 

E Mario Valentino -sempre in movimento fra Napoli (dove ha la sua residenza e “tiene le fabbriche”, in via Fontanelle, nel Rione Sanità, tanto caro a De Filippo), Agnano (dove è lo stabilimento di abbigliamento uomo e donna), i suoi negozi (che lo portano a Parigi, Milano, Roma; e poi da S.Margherita Ligure a New York, a Firenze, all’Isola Margarita e alle boutiques in franchesing di Hong Kong, Singapore e Guam- salta -proprio!- di corsa su di un taxì trovato in modo fortunoso per arrivare in tempo al treno che lo porterà a Napoli. Nell’attesa di ripartire domani, e dopo domani, doman l’altro ancora, fra brevi tregue che lo tengono, e lo vogliono, nei suoi stabilimenti campani. Coadiuvato da una validissima eccezionale équipe: con Bianca in primo piano; e Fortuna, Enzo e Gianni. E poi con Franco (Franco Savorelli, il “Conte della Moda”: p.r. insuperabile), Walter; e Giorgio, Karl, Claude: i creativi. Anche questa è abilità: a parte i familiari (dono del destino) , sapersi circondare dalle persone giuste al posto giusto.

 

Ed a lui si deve anche in parte l’avventura di “Azzurra” (per cui feci un tifo al vertice), la barca della grande sfida all’ America’s Cup nel 1983. Salutamme, don Mario: sempre “Leader in Fashion”!

 

 

TAG:

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »