Moda e tendenze
  • Ferrari-Logo-1920-x-1080

    Ferrari N.V. ha annunciato la nomina di Antonio Picca Piccon quale Chief Financial Officer del Gruppo.   Antonio Picca Piccon inizierà il prossimo 30 luglio, sostituisce Alessandro Gili che ha deciso di lasciare l’azienda a partire dal 31 maggio per perseguire altre opportunità di carriera.   Antonio Picca Piccon proviene da Ariston Thermo Group, dove […]

  • GlyboardCorse_nero_dettagliocerchione_low

    Nato dalla partnership tra il marchio TwoDots e la  casa automobilistica, scende in pista Glyboard Corse, il nuovo hoverboard ispirato all’inconfondibile stile Lamborghini, disponibile dal 23 marzo, ma prenotabile da subito sul sito http://www.twodots.it/lamborghini/ Dai cerchi in alluminio alle celle esagonali del motivo delle pedane, il  dispositivo rappresenta l’iconicità e l’aerodinamicità delle automobili Lamborghini. Dotato […]

  • PresidenteMassimilianoArchiapatti

    Massimiliano Archiapatti, Direttore Generale e AD di Hertz Italiana, è il nuovo Presidente di ANIASA, l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici, che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità (noleggio veicoli a lungo termine, rent-a-car, car sharing, fleet management e servizi di infomobilità e assistenza nell’automotive). Archiapatti, da gennaio Presidente Reggente […]

  • formula-1-lewis-hamilton-domenica-su-rai-uno-ospite-da-fabio-fazio-a-che-tempo-che-fa

    Sul tracciato di Barcellona, dove la Mercedes ha costruito le sue vittorie delle ultime stagioni, Hamilton e Bottas non potevano sbagliare. E i due piloti della Stella hanno messo a segno una doppietta che aggrava un po’ la situazione di classifica della Ferrari al Montmelo molto deludente: Raikkonen col motore fuori uso (e lo aveva […]

  • Jo-Squillo-con-le-bambole-di-Wall-of-Dolls

    Venerdì 15 giugno alle ore 17, Wall of Dolls l’installazione artistica ideata da Jo Squillo e realizzate da stilisti, artisti e associazioni, che da 5 anni è divenuta simbolo contro i femminicidi e la violenza di genere, aprirà la Milano Fashion Week Men’s con un sfilata collettiva.   Per il quinto anno consecutivo l’evento si […]

  • Emma Marrone 3

    Giorgio Armani annuncia la collaborazione con Emma Marrone per l’Essere Qui Tour, che è partito dal PalaLottomatica di Roma ieri sera, mercoledì 16 maggio, e che proseguirà toccando le più importanti città d’Italia, passando per Milano e concludendosi lunedì 28 maggio al teatro Palapartenope di Napoli.   Per tutto il tour, Emma indosserà abiti creati […]

  • Domus Academy 2010

    Barbara Trebitsch si è unita al team dell’Accademia Costume & Moda nel ruolo di nuovo Direttore dei Programmi Accademici.   Barbara si affiancherà al Direttore Didattico Adrien Roberts, International Trustee della Graduate Fashion Week (Londra), per contribuire al lavoro di ricerca, rafforzamento e contemporaneità del contenuto educativo, oltre che allo sviluppo dei rapporti con l’Industria […]

  • Alexander Sverev

    Chi ha visitato a Milano, la mostra alla Fondazione Prada dedicata all’Italia tra le Due Guerre, avrà notato, tra un De Chirico e un Casorati, i prospetti architettonici di Enrico Del Debbio. Sono tre e risalgono agli anni 1927-32. Raffigurano la nascita del Foro Italico che allora si chiamava Foro Mussolini.   Ancora oggi, il […]

  • sephora-beth-1000-preview

    Brume Parfumée Corps: lo spray profumato che si vaporizza sul corpo, ma anche direttamente sui capelli. Comodo e compatto, diffonde una fragranza delicata e leggera, senza lasciare residui grassi o appiccicosi. Prezzo: 7,90 €/100 ml   Scopri la collezione BATH, la nuova linea di prodotti e fragranze da usare sotto la doccia o in bagno. Disponibile nei […]

  • reunion-800x533

    Proraso e Tenax tornano in pista, in occasione della quarta edizione di The Reunion, l’ evento motociclistico per eccellenza dedicato al mondo delle cafe racer, scrambler, special e classiche. L’appuntamento è per sabato 19 e domenica 20 maggio nel tempio della velocità, il leggendario Autodromo Nazionale Monza.   Un evento che unisce stile e motori […]

  • Signorina in fiore Piramide Olfattiva

    Ieri sera, presso il Pirelli Hangar Bicocca di Milano, la giuria del celebre concorso di Accademia del Profumo ha premiato Signorina in fiore come “Miglior Profumo Femminile Made in Italy”.   Signorina in fiore, ultima nata della collezione Signorina di Ferragamo Parfums è stata lanciata nel febbraio 2017 e creata dal naso profumiere Émilie Coppermann […]

  • Schermata 2018-05-17 alle 09.42.24

    Lancôme annuncia la collaborazione con Jack McCollough e Lazaro Hernandez, stilisti e fondatori di Proenza Schouler.   In autunno 2018, questa collezione make-up in edizione limitata sarà il riflesso di modernità e audacia dei due creatori. In pochi anni, sono riusciti ad inserirsi nel mondo della moda e a diventare tra gli stilisti più talentuosi […]

  • Portopiccolo Sistiana

    E’ la conquista del design, dei nuovi confini e delle sue sperimentazioni. Il luogo è lo splendido scenario di Portopiccolo, il borgo marinaro, progetto antesignano dell’abitare il mare, nel golfo di Trieste.   Portopiccolo DesignZone – aperta al pubblico e gratuita – è organizzata fin dalla prima edizione da Margherita de Eccher, designer per passione, […]

  • _32A4949

    Un’infinita idea di libertà, senza limiti: è quanto racconta la visionaria installazione di Lino Tagliapietra, che inaugura questa sera a Murano in occasione della conferenza annuale della Glass Art Society, organizzazione no profit che incoraggia lo sviluppo e l’eccellenza delle arti del vetro.   Più di trenta gabbiani in vetro, sospesi in aria, invitano i […]

  • NOVY_SFEERBEELD_06

    Dopo il successo ad Eurocucina, Novy irrompe sul mercato degli elettrodomestici con la sua nuova cappa aspirante Panorama integrata al piano cottura a induzione ela cui torre di ventilazione arriva alla stratosferica altezza di 30cm   Un prodotto unico che non ha eguali sul mercato e che permette ai vapori di essere aspirati immediatamente alla […]

  • Foscarini_REVERSE ROOM_10

    Da Milano a Londra, passando per New York: dopo la Milano Design Week, l’installazione Reverse Room, realizzata da James e Suzan Wines per Foscarini arriva alla NYCxDesign di New York ed alla Clerkenwell Design Week di Londra.   La “black box” che ribalta la percezione dello spazio e mette in discussione le convezioni, sarà presentata […]

  • Red Bull Air Race World Championship - i piloti

    AERONAUTICA MILITARE è Official Apparel Partner dell’edizione 2018 della Red Bull Air Race, la più importante competizione aeronautica del mondo, e vestirà i piloti che partecipano a questa manifestazione creata nel 2003 dalla Red Bull. 8 tappe in 3 diversi continenti, un evento unico nel suo genere che terrà con il fiato sospeso appassionati e non.   Il […]

  • 4uXd4aIqIjbPdRtvaECx_t9-0_qWCrFPNXC73Ar4wCI

    Blue Panorama Airlines ha inaugurato oggi, mercoledì 16 maggio 2018, il collegamento diretto tra Milano Bergamo e l’aeroporto Amilcar Cabra di Sal, Capo Verde. Il volo, in collaborazione con CaboVerdeTime, si effettuerà tutte le settimane fino al 12 settembre 2018 ogni mercoledì, mentre dal 22 settembre 2018 verrà effettuato ogni sabato. L’aeromobile impiegato sulla tratta, […]

  • _IMG0586

    BIS-BGY International Services, società di handling controllata al 100% da SACBO, ha presentato nel terminal partenze dell’Aeroporto di Milano Bergamo, le nuove divise in dotazione al proprio personale. Un’innovazione frutto di uno studio della linea e dei tessuti, mirato alla cura del disegno e dei particolari, che riflette lo stile e l’identità delle figure operative […]

  • sprng-meeting-2018-delta-decolla

    Presto i cieli del Friuli saranno presi d’assalto dagli appassionati di volo in deltaplano provenienti da tutta Europa. Si tratta di un appuntamento internazionale, lo Spring Meeting 2018 – Trofeo Friuli Venezia Giulia, valido anche come campionato italiano di questo entusiasmante sport.   La competizione, organizzata dall’Aero Club Lega Piloti e da Flyve, si svolgerà […]

  • Moët & Chandon Pink Cocktail Party 5

    Moët & Chandon Capsule Collection Rosé 2018 è il più contemporaneo e non convenzionale tributo a Madame de Pompadour, “It Girl” per antonomasia e protagonista del successo della Maison alla Corte Reale francese. Un’audace Limited Edition che regala un salto inaspettato “a corte”, reinterpretandone i codici e lo stile in chiave contemporanea e anticonvenzionale. La […]

  • Taralli BISTRUCCIO_3low

    All’interno del club Workness, in una location volutamente appartata ed esclusiva in via Maffei 1 – zona Cinque Giornate – a Milano, ha aperto da pochi mesi il gourmet bistrot BISTRUCCIO.   Intimità e concretezza sono le parole chiave che caratterizzano l’atmosfera del locale, un luogo dove è possibile rilassarsi, mangiare bene e prendersi cura […]

  • Leonardo Bonucci e Massimiliano Allegri

    La Juventus, alla penultima giornata del Campionato, conquista il settimo scudetto consecutivo, celebrato con le bollicine Ferrari Trentodoc.   Anche in questa stagione un traguardo sudato, grazie a una squadra che non ha mai smesso di crederci e di lottare e che, con il pareggio contro la Roma nella serata del 13 maggio all’Olimpico ha […]

  • 4,5 milioni

    L’Italia è la patria del caffè e il consumo medio degli italiani dimostra tutta la forza di questa affermazione. Secondo i dati di settore, infatti, sono tantissimi gli italiani che fanno uso di questo prodotto: si parla di circa 4,5 milioni di persone, che nella Penisola consumano quotidianamente questa bevanda. Una vera e propria abitudine […]

  • pirlo

    Tutto pronto per “La Notte del Maestro”, la partita di addio al calcio di Andrea Pirlo che si gioca il  21 maggio alle ore 21.30 a San Siro, trasmessa in diretta su Sky, sui canali Sky Sport 1, Sky Supercalcio e Sky Sport Mix, e in chiaro su TV8 (telecronaca di Marco Cattaneo e Riccardo Trevisani). […]

  • Ivan-Zazzaroni-1030x615

    Da “Ballando con le Stelle” alla direzione di un quotidiano sportivo il passo è breve. Ivan Zazzaroni prende il posto di Alessandro Vocalelli alla direzione di Corriere dello Sport-Stadio, scelto dal Gruppo Amodei proprio  per saper coniugare professionalità sportiva a visibilità mediatica.  Zazzaroni dal 2016 è direttore sportivo editoriale dei siti del  Corriere dello Sport, […]

  • EMA_8443

    Cinque scatti per altrettante nazionali: le teste di serie Argentina, Brasile e Germania, la padrona di casa Russia e l’esclusa illustre, Italia. Prima coppa della Vittoria, poi Coppa Rimet e ora, più semplicemente, Coppa del Mondo. Ma ciò che è sempre rimasto intatto è il fascino di questa competizione che vede sfidarsi le migliori nazionali […]

  • d5bcd95f-77c4-47f4-8505-c757516d88a2

    Nel 1903 in corso Vittorio Emanuele 39, a due passi dal Duomo di Milano, c’era “Mode Pariani, Biancheria confezionata su misura, camicie, cravatte e guanti. Articoli inglesi”. Così dicevano le scritte in bella mostra sopra le vetrine.   Stilista e proprietario era Adolfo Pariani, un signore tutto d’un pezzo, affabile ma mai troppo confidenziale, gentile […]

venerdì, 17 marzo 2017

COSA RESTERA’ DEGLI ANNI ’80: RICORDIAMO GIORGIO ALBERTAZZI

di Maria Vittoria Alfonsi
112746075-850824e1-bcc0-43aa-9655-397b1d55b457

“Cosa resterà di questi anni ’80…” , cantava – e si domandava  -Raf, nell’89. Ecco la risposta: venuta dalle ultime passerelle del pret-à.porter, da New York a Londra, da Milano a Parigi. Ottanta è “glam”, è stato scritto. Quindi affascinante: anche se opinabile. Quella che Voltaire definì “dea incostante, incomoda, bizzarra nei gusti, folle negli ornamenti, che appare, fugge, ritorna, rinasce in tutti i tempi: è figlia di Proteo è si chiama Moda” ancora una volta – a ripetizione – è ritornata, nel 2017.

 

Ma cosa pensavano, cosa dicevano in quegli anni, i grandi personaggi della moda, dello spettacolo, della letteratura, dell’industria?

Cominciamo ricordando…

 

GIORGIO ALBERTAZZI

 

Raggiungiamo il personaggio (io, e la mini-troupe televisiva) dove alloggia durante le recite del “Racconto d’Inverno” di Shakespeare. Si affaccia alla finestra ancora assonnato, un po’ spettinato, in canottiera. “Buongiorno – dice sorridendo – pochi minuti e sono da voi”. Quindi scende (pantaloni e camicia sui toni del verde, genere casual), fa colazione (noto barattoli di miele e marmellata, alcune fette biscottate), ma sorseggia soltanto un caffè e latte, forse per non farci attendere. E fin che sorseggiamo un caffè pure noi – e rispondiamo ai saluti di Giancarlo Cobelli, Elisabetta Pozzi, Massimo Belli e buona parte della compagnia che si aggira fra il verde – vien da chiedersi dov’è il “divo”, l’attore che può sembrare scostante, il lupo che – pur conservando la grinta da lupo- troviamo in veste di simpaticissimo agnello -ed anche affascinante, diciamolo pure: tanto più che il suo fascino si rivela e viene notato anche dalla troupe televisiva; ed io lo riconosco da quando lo incontrai con l’amica comune Anna Rosa Poli, che aveva curato la traduzione di George Sand.

 

Saliamo poi – fra olivi e pini – per arrivare in un pianoro, con la pace più assoluta. E l’intervista potrebbe durare più di una mattinata, tanto la sua conversazione è sempre stimolante, ricca di spunti, che portano al di là delle domande-tipo. Cercherò, quindi, di riassumerla nel migliore dei modi.

 

Giorgio Albertazzi: attore, regista, soggettista, autore…Di che segno sei?

Sono leone, nato il 20 agosto. Ma le caratteristiche del segno-base sono per me deviate dall’ascendente (sole in cancro) fortissimo.

 

Davvero ci credi?

Sì, credo che l’astrologia abbia un senso: però ognuno modifica il proprio, dettato di base sull’azione che fa su sè stesso.

 

Sei superstizioso?

Sì. Per qualcosa di ereditario, che viene dalla cultura popolare, per quelle cose che ti dicono da bambino: non passare di lì, la civetta che canta sul muro vuol dire che muore qualcuno….

 

Conosci, o riconosci, le tue virtù e i tuoi difetti?

Difetti? Sì! Ho una corteccia caratteriale molto reattiva, reazioni sroporzionate al fatto. Rischio di sembrare talvolta violento: è u difetto che mi porto dietro da tempo.

 

Cosa pensi della pubblicità televisiva,del prestare il proprio volto, il proprio nome -la propria “immagine”, in definitiva- per reclamizzare un determinato prodotto?

Dipende dalla forza del personaggio: se questo è più forte del prodotto, rimane tale; altrimenti, viene mangiato dal prodotto. Bisogna farla bene, la pubblicità, con intelligenza (e spiritosa: come per esempio fa Arbore). Recentemente, mi avevano chiesto di pubblicizzare un’azienda d’abbigliamento; non mi è stato pssibile perchè avevo impegni precedenti. Ma l’avrei fatta…!

 

C’è qualcosa che temi nella vita?

Nella vita? La brutalità, l’ignoranza che genera incomprensione e chiusura mentale.

 

Come ti piace vivere?

Con una certa comodità; ma potrei anche vivere in un guscio di noce: non mi piace il lusso sfrenato, mi mette a disagio. Amo vivere in campagna, lontano dai grandi centri urbani.

 

Cosa significa “giovane” per te?

Giovane significa sempre più un atteggiamento: una certa volontà di conoscere, di sapere. Ricordo che mio padre, una volta, si preoccupò, mi portò da un medico e gli disse: questo ragazzo non sta mai fermo, è irrequieto, mi prende per la manica e mi dice guarda, guarda, facendomi magari vedere cose ovvie come un tram. La diagnosi fu una: ero giovane, soprattutto. Però questa curiosità mi è rimasta.

 

Ieri ho incontrato tutte le “correnti”, le “mode” del momento: rocchettari, paninari, dark, yuppies e così via. Che ne pensi?

Mi sembrano molto condizionati, poverini. Sono in cerca di identità, in un mondo che offre loro una serie di cose da consumare, un mondo di servizi (la “cultura dei servizi”!); e poi non riescono nemmeno più a parlare, sono pieni di suoni, di rumori, forse si identificano attraverso certe forma che sono come bandiere, luoghi culturali che poi sono abbastanza sottoculturali. Mi fa una certa impressione vedere i fans delle rockstars, ad esempio (non le rockstars, che sono abilissime, e manovrate da gente ancor più furba- e poi basta comparire sette volte su un c anale giusto…): questi fans sono degli ominidi, deformati anche loro da questa specie di cieca cristallizzazione dei valori. Ne ho visto un gruppo in un’intervista: volevano salvare il proprio idolo dalla droga e dicevano che era buono, come le madri quando dicono che il loro figlio non è cattivo…ha spaccato la testa a qualcuno, ma lui è buono, ha incontrato cattivi compagni…sono le amicizie che lo hanno rovinato… Questi facevano la stessa cosa: erano padri, e madri -anche se avevano sedici anni- di un loro figlio. Secondo me è un bisogno di paternità, e maternità: adottano il personaggio, lo cullano, lo coccolano, stanno attenti acchè non prenda freddo, gli mettono la maglia di lana…lo inventano, praticamente, come la madre inventa il proprio figlio (in genere, chi conosce meno i ragazzi sono i genitori: questa è la mia tragica opinione sulla famiglia, purtroppo). Ed i fans di oggi sono genitori, non amanti:non vi è più la forma del divismo come una volta, quando Rodolfo Valentino, ad esempio, o Clark Gable, Gary Cooper, Cary Grant, le ragazze li sognavano come amanti…o i ragazzi Greta Garbo, Joan Crawford, Marlene Dietrich…una sera a cena, un viaggio, un incontro su una nave…il grande divismo americano, lo star system… Ora no. Questi sono materni: e fanno un po’ paura.

 

Certe “bandiere” sono rappresentate anche dall’abbigliamento, la divisa, l’intrupparsi.

Nella ventata liberatoria del ’68 -quando improvvisamente si scoprì che ci si poteva vestire come si voleva- nacquero questi gruppi nei quali identificarsi, queste fogge…la swining London, Regent Street, Carnaby Street…il modo di vestirsi casual, di indossare il jeans con la camicia di seta. Su questo, a mio avviso, si è inserito il sistema -che ha goduto. Era molto divertente vedere, mettiamo, Isabella Rossellini che diceva: questo è un prodotto Baritozzi, presentando un nome completamente nuovo. Dopo poco ho cominciato a sentire in giro “…ma è un Baritozzi…guarda, un Baritozzi…”, indipendentemente dal valore, perchè l’ha detto la persona giusta dalla finestra giusta.

 

Il silenzio che ci circonda -oltre che dalle nostre voci- di tanto in tanto è interrotto da un suono soffocato: la mia risata, che cerco sia sommessa senza riuscirvi completamente.

Assieme a questi talenti -prosegue Albertazzi- se ne aggiungono altri, in continuazione. Baritozzi, Carozzi, Tulini…disegnato Tulini…Poi a questi viene chiesto di partecipare a manifestazioni ovunque, di “firmare” il tutto e il di più. Attendo il momento in cui vedrò la carta igienica firmata Tulini.

 

L’operatore ha chiuso l’audio. Anche lui -come gli altri due rgazzi della troupe- non sono riusciti a trattenere una risata. Giorgio Albertazzi lo scontroso, l’irascibile, il quasi inavvicinabile…Giorgio Albertazzi lo spiritoso, colto, divertente. Geniale. Che ci ha offerto una sua nuova grande interpretazione. E uno spaccato sugli anni ’80.

 

 

TAG:

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »