Moda
  • Jeep-Compass-1

    Il nuovo suv di Casa FCA, equipaggiata con le tecnologie Bosch, ha ottenuto le ambite cinque stelle agli Euro NCAP, garanzia di massima sicurezza.   Ad aver fatto la differenza, i sistemi di assistenza al volante (ADAS), in grado di intervenire in supporto al guidatore, la tecnologia Automated Emergency Braking (AEB), la frenata di emergenza […]

  • Opel-Infotainment_Navi-900-IntelliLink_944x476_ins1625_i05_130

    Il costruttore tedesco ha introdotto un nuovissimo sistema di infotainment con navigatore integrato, disponibile per i suoi modelli di maggior successo: Karl, Adam e Corsa.   Navi 4.0 IntelliLink, così chiamato, ha uno schermo touch da 7 pollici, connettività Bluethooth ed è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, integrato con OnStar, servizio di connettività […]

  • Schermata 2017-09-20 alle 10.41.04

    Europcar Italia ha annunciato la nomina di Alberto Panariello a nuovo Sales & Marketing Director.

  • cintura_sicurezza_fg

    Con l’obiettivo di ridurre il numero delle vittime della strada e degli incidenti stradali, è partita l’11 settembre scorso, in tutti i Paesi dell’Unione Europea, una campagna straordinaria di controlli sul corretto utilizzo delle cinture di sicurezza. E’ durata una settimana, fino al 17 settembre, ed è stata promossa da un network europeo di cooperazione […]

  • Schermata 2017-09-20 alle 11.28.11

    Si parte il 20 settembre, a Palazzo Morando, con il cocktail su invito “Who is on Next? & Vogue Talents”, appuntamento irrinunciabile della fashion week, aperto al pubblico dal 21 al 23 settembre dalle 10 alle 19. Grazie all’impegno di Vogue Italia, infatti, sono in scena i designer protagonisti di “Who is on Next?” progetto […]

  • Jun Ichikawa_Malone Souliers_Sep2017 2

    Jun Itchikawa, la talentuosa e bellissima attrice giapponese, ha indossato Malone Souliers.   L’attrice ha scelto l’iconico modello Robyn in morbido camoscio con listini argento a contrasto, e tacco stiletto.

  • ARTHUR_ARBESSER

    Fay, marchio d’abbigliamento del gruppo tod’s – è lieto di annunciare l’inizio della collaborazione con lo stilista Arthur Arbesser, che assumerà la direzione creativa del brand. La prima collezione autunno inverno, frutto della collaborazione, verrà presentata ad inizio 2018.   Nato e cresciuto a Vienna, Arbesser nutre e coltiva sin da giovanissimo un forte interesse […]

  • COLAZIONEDATIFFANY

    “Non riesco a concentrami sulle cose serie se non mi metto prima il rossetto” sospirava in taxi Audrey Hepburn accanto a George Peppard in “Colazione da Tiffany”. All’asta a Londra da Christie’s, tra i cinquecento lotti, ci sarà anche il suoporta-rossetto di Cartier. La vendita, voluta dai figli Sean Ferrer e Luca Dotti, sarà divisa […]

  • Sephora_Opening_BSaires_090

    In occasione della Milano Fashion Week, nel corso della XVII° edizione dei CHI E’ CHI AWARDS, è stato conferito a Sephora Italia il premio quale brand del mondo beauty che meglio interpreta le esigenze dei millennials e come marca più amata dalle nuove generazioni.     Chiamarli store sarebbe riduttivo: Sephora è un “luogo” – […]

  • 2017_09_19 BaL Atelier_Low-4

    Affermatosi a Milano come l’indirizzo cult per tutti gli appassionati di quelle “cose” che rendono la vita più bella, Atelier Zeitgeist apre oggi un prestigioso ed impattante spazio nel “salotto buono” nel cuore di Milano: la Rinascente piazza Duomo Milano, nominato “Miglior Department Store al Mondo” al Global Department Store Summit 2016. Nato dalla collaborazione […]

  • MO_Marchesa_9.13.2017__0039

    Hair Design by Moroccanoil Global Ambassador Antonio Corral Calero.     Ispirata all’esploratrice Aimée Crocker (1864-1941), la collezione di Marchesa SS18 è uno sguardo attraverso i suoi viaggi in Giappone. La voglia di viaggiare di Aimée Crocker unita alla sua passione per le perle, i serpenti, l’arte eccentrica e il buddismo, ha trasportato l’esploratrice in […]

  • Schermata 2017-09-15 alle 09.37.14

    Siero rinforzante +trattamento volumizzante
per ciglia e sopracciglia - 2 step, 2 azioni, 1 risultato: Ciglia e sopracciglia ridensificate     Step 1: trattamento rinforzante con pennello applicatore molto sottile e ultra preciso, per raggiungere l’attaccatura di ciglia e sopracciglia. Risultato: ciglia e sopracciglia più resistenti, meno soggette alla caduta.     Step 2: trattamento ridensificante in […]

  • c11e872e-dc1e-46a3-83a3-ecfddad25108

    Lo storico marchio milanese ha scelto di collaborare con DIMORESTUDIO per gli scatti della collezione Autunno/Inverno 2017/18.   Fondato a Milano nel 2003 da Britt Moran e Emiliano Salci, DIMORESTUDIO è uno studio di progettazione e design a 360 gradi, che spazia da progetti di interior design per privati, a spazi quali boutique, hotel e […]

  • alma_sede2

    Nuova sede, nuova immagine, nuovo logo che ne valorizza il percorso di crescita intrapreso: Alma Design celebra i dieci anni di attività nel segno di un sostanziale rinnovamento, che allude a un assetto sempre più internazionale. Un involucro in elegante tonalità antracite, ritmato da ampie aperture e da piani a differenti profondità, definisce il nuovo […]

  • 06_Luxury Living Group, Vincent DarrÇ project

    In occasione di Maison & Objet, Luxury Living Group presenta un allestimento scenografico curato dal designer e decoratore d’interni Vincent Darré.     Il designer progetta uno spazio all’insegna del surrealismo, trasformando per magia il negozio Luxury Living di Parigi in un castello incantato, quello di una bella addormentata ipnotizzata da animali eccentrici.

  • 5e989f2a-5742-431d-834a-470bd24620f1

    L22 ha vinto il premio BSA 2017, attestato di riconoscimento del progetto di via Fatebenefratelli che, attraverso l’utilizzo di avanzate tecniche e software di simulazione, ha stimato e ottimizzato le performance energetiche e di comfort dell’edificio.    Il progetto. Una classica architettura residenziale degli anni Quaranta diventa una struttura contemporanea per uffici. Il progetto di L22 […]

  • b13b23a64a758e76_800x800ar

    Uno dei salotti popolari dell’aeroporto di Monaco ha un aspetto nuovo di zecca. Dopo ampie ristrutturazioni, l’ex Europa Lounge è stato riaperto sotto il nome di Airport Lounge Europe. La struttura ristrutturata, caratterizzata da un layout trasparente e da strutture chiare e aperte, offre posti a sedere per 44 persone e dispone di un totale […]

  • Deutz_champagne-1320x880

    Da dicembre 2017 infatti, e per un intero anno, a tutti i passeggeri di Prima Classe sui voli Japan Airlines verrà offerto in esclusiva lo Champagne William Deutz 2006.   Si tratta di un Brut millesimato che nasce dalla combinazione di circa il 70% di Pinot Nero, un terzo di Chardonnay e a seconda dell’annata […]

  • Twitter

    L’Aeroporto di Milano Bergamo battezza i propri profili social, presenti da oggi sulle piattaforme Facebook e Instagram come “Milan Bergamo Airport” e su Twitter come @MilanBergamoBGY. SACBO sceglie così di allargare ai canali web di più larga diffusione la comunicazione relativa alle attività e ai servizi aeroportuali. Una connessione permanente a beneficio di quanti utilizzano […]

  • easyjet-in-volo-2

    Bottega ha stipulato per la durata di un anno un accordo di fornitura con EasyJet. La compagnia aerea britannica, colosso dei voli low cost, ha inserito nel listino di vendita per il consumo a bordo Il Vino dei Poeti Prosecco Doc, nella versione Birillo da 20 cl. EasyJet ha da tempo scelto l’aeroporto di Venezia […]

  • Glacè_Pink Glitter

    Glacè arriva a Milano in versione street con una dolce sorpresa per tutti coloro che vogliono concedersi un piccolo peccato di gola durante la Fashion Week.   Per l’occasione Ilaria Forlani ha realizzato due stecchi in limited edition: il pink glitter con cioccolato bianco al profumo di limone con gocce di lampone e il black […]

  • CSWWC2017-001

    La cantina trentina si aggiudica per la seconda volta questo importante riconoscimento da The Champagne & Sparkling Wine World Championships, la più prestigiosa competizione internazionale dedicata alle bollicine.   Il risultato, frutto delle ben 11 medaglie d’oro conquistate da Ferrari con altrettanti Trentodoc, è stato proclamato dall’ideatore stesso della competizione Tom Stevenson, un’autorità internazionale nel […]

  • d2c15fd8be0a40dc8eb063201024e803-kl5D-U4323089348926004F-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

    Cos’è winelivery.com?   winelivery.com è un e-commerce che ti porta a casa vino, birra e altri drink alla giusta temperatura con consegna gratuita in 30 minuti in tutta zona urbana di Milano.   Il servizio è stato lanciato nel Gennaio 2016 nella capitale lombarda dalla volontà di due giovani imprenditori di innovare il mondo delle […]

  • Ron Zacapa Aging Facility

    Torna il Tour Zacapa, il viaggio alla scoperta del celebre rum guatemalteco, da molti esperti considerato il migliore al mondo, interpretato dalle eccellenze della ristorazione italiana. 10 chef per 10 cene esclusive dedicate a Zacapa che coinvolge alcuni tra i migliori ristoranti d’Italia impegnati nell’abbinamento di alcune referenze della gamma in un menù creato ad […]

  • Revolution_Valentina Vignali

    Il nuovo fitness studio, sviluppato attorno ad un avveniristico concept di allenamento olistico body&mind, ha aperto le sue porte al pubblico, all’interno del Brian&Barry Building di Milano.   Un’apertura accompagnata dalla presenza di diversi personaggi dello spettacolo – Stefano De Martino, Elena D’Amario, Giorgia Palmas, Leonardo De Carli, Clara Alonso, Joe Bastianich e la cestista […]

  • pallone_serie_a_lapresse

    Ci sono sei squadre al vertice del campionato, a poche ore dall’inizio della quinta giornata della serie A. Tutte e sei lottano non solo per lo scudetto, ma anche per un posto in champions. Tutte e sei (Juve, Napoli, Inter, Lazio, Milan e Roma) hanno bisogno di aggiustare i ranghi per diventare piuù forti. Vediamo […]

  • KALINIC

    Juve, Napoli e Inter viaggiando a punteggio pieno. La Juve, ferrea e con un Dybala strabiliante e astrapante, segno che ha già dimenticato la brutta partita di Barcellona. Il Napoli, ricco di talenti, che strapazza con tre reti di Martens il povero Benevento. L’Inter che salvata da Handanovic a Cerotone segna un gol col colosso […]

  • CIRO IMMOBILE

    Una domenica per i cannonieri, una domenica per Dybala. Ma anche per Immobile e Kalinic: tutti e tre hanno trascinato, rispettivamente, Juventus, Lazio e Milan, al successo. Ma c’è modo e modo di reagire a certe vittorie. C’è chi pensa a sé stesso e chi, invece, ringrazia la squadra.   Che un giocatore solo possa […]

venerdì, 17 marzo 2017

COSA RESTERA’ DEGLI ANNI ’80: RICORDIAMO GIORGIO ALBERTAZZI

di Maria Vittoria Alfonsi
112746075-850824e1-bcc0-43aa-9655-397b1d55b457

“Cosa resterà di questi anni ’80…” , cantava – e si domandava  -Raf, nell’89. Ecco la risposta: venuta dalle ultime passerelle del pret-à.porter, da New York a Londra, da Milano a Parigi. Ottanta è “glam”, è stato scritto. Quindi affascinante: anche se opinabile. Quella che Voltaire definì “dea incostante, incomoda, bizzarra nei gusti, folle negli ornamenti, che appare, fugge, ritorna, rinasce in tutti i tempi: è figlia di Proteo è si chiama Moda” ancora una volta – a ripetizione – è ritornata, nel 2017.

 

Ma cosa pensavano, cosa dicevano in quegli anni, i grandi personaggi della moda, dello spettacolo, della letteratura, dell’industria?

Cominciamo ricordando…

 

GIORGIO ALBERTAZZI

 

Raggiungiamo il personaggio (io, e la mini-troupe televisiva) dove alloggia durante le recite del “Racconto d’Inverno” di Shakespeare. Si affaccia alla finestra ancora assonnato, un po’ spettinato, in canottiera. “Buongiorno – dice sorridendo – pochi minuti e sono da voi”. Quindi scende (pantaloni e camicia sui toni del verde, genere casual), fa colazione (noto barattoli di miele e marmellata, alcune fette biscottate), ma sorseggia soltanto un caffè e latte, forse per non farci attendere. E fin che sorseggiamo un caffè pure noi – e rispondiamo ai saluti di Giancarlo Cobelli, Elisabetta Pozzi, Massimo Belli e buona parte della compagnia che si aggira fra il verde – vien da chiedersi dov’è il “divo”, l’attore che può sembrare scostante, il lupo che – pur conservando la grinta da lupo- troviamo in veste di simpaticissimo agnello -ed anche affascinante, diciamolo pure: tanto più che il suo fascino si rivela e viene notato anche dalla troupe televisiva; ed io lo riconosco da quando lo incontrai con l’amica comune Anna Rosa Poli, che aveva curato la traduzione di George Sand.

 

Saliamo poi – fra olivi e pini – per arrivare in un pianoro, con la pace più assoluta. E l’intervista potrebbe durare più di una mattinata, tanto la sua conversazione è sempre stimolante, ricca di spunti, che portano al di là delle domande-tipo. Cercherò, quindi, di riassumerla nel migliore dei modi.

 

Giorgio Albertazzi: attore, regista, soggettista, autore…Di che segno sei?

Sono leone, nato il 20 agosto. Ma le caratteristiche del segno-base sono per me deviate dall’ascendente (sole in cancro) fortissimo.

 

Davvero ci credi?

Sì, credo che l’astrologia abbia un senso: però ognuno modifica il proprio, dettato di base sull’azione che fa su sè stesso.

 

Sei superstizioso?

Sì. Per qualcosa di ereditario, che viene dalla cultura popolare, per quelle cose che ti dicono da bambino: non passare di lì, la civetta che canta sul muro vuol dire che muore qualcuno….

 

Conosci, o riconosci, le tue virtù e i tuoi difetti?

Difetti? Sì! Ho una corteccia caratteriale molto reattiva, reazioni sroporzionate al fatto. Rischio di sembrare talvolta violento: è u difetto che mi porto dietro da tempo.

 

Cosa pensi della pubblicità televisiva,del prestare il proprio volto, il proprio nome -la propria “immagine”, in definitiva- per reclamizzare un determinato prodotto?

Dipende dalla forza del personaggio: se questo è più forte del prodotto, rimane tale; altrimenti, viene mangiato dal prodotto. Bisogna farla bene, la pubblicità, con intelligenza (e spiritosa: come per esempio fa Arbore). Recentemente, mi avevano chiesto di pubblicizzare un’azienda d’abbigliamento; non mi è stato pssibile perchè avevo impegni precedenti. Ma l’avrei fatta…!

 

C’è qualcosa che temi nella vita?

Nella vita? La brutalità, l’ignoranza che genera incomprensione e chiusura mentale.

 

Come ti piace vivere?

Con una certa comodità; ma potrei anche vivere in un guscio di noce: non mi piace il lusso sfrenato, mi mette a disagio. Amo vivere in campagna, lontano dai grandi centri urbani.

 

Cosa significa “giovane” per te?

Giovane significa sempre più un atteggiamento: una certa volontà di conoscere, di sapere. Ricordo che mio padre, una volta, si preoccupò, mi portò da un medico e gli disse: questo ragazzo non sta mai fermo, è irrequieto, mi prende per la manica e mi dice guarda, guarda, facendomi magari vedere cose ovvie come un tram. La diagnosi fu una: ero giovane, soprattutto. Però questa curiosità mi è rimasta.

 

Ieri ho incontrato tutte le “correnti”, le “mode” del momento: rocchettari, paninari, dark, yuppies e così via. Che ne pensi?

Mi sembrano molto condizionati, poverini. Sono in cerca di identità, in un mondo che offre loro una serie di cose da consumare, un mondo di servizi (la “cultura dei servizi”!); e poi non riescono nemmeno più a parlare, sono pieni di suoni, di rumori, forse si identificano attraverso certe forma che sono come bandiere, luoghi culturali che poi sono abbastanza sottoculturali. Mi fa una certa impressione vedere i fans delle rockstars, ad esempio (non le rockstars, che sono abilissime, e manovrate da gente ancor più furba- e poi basta comparire sette volte su un c anale giusto…): questi fans sono degli ominidi, deformati anche loro da questa specie di cieca cristallizzazione dei valori. Ne ho visto un gruppo in un’intervista: volevano salvare il proprio idolo dalla droga e dicevano che era buono, come le madri quando dicono che il loro figlio non è cattivo…ha spaccato la testa a qualcuno, ma lui è buono, ha incontrato cattivi compagni…sono le amicizie che lo hanno rovinato… Questi facevano la stessa cosa: erano padri, e madri -anche se avevano sedici anni- di un loro figlio. Secondo me è un bisogno di paternità, e maternità: adottano il personaggio, lo cullano, lo coccolano, stanno attenti acchè non prenda freddo, gli mettono la maglia di lana…lo inventano, praticamente, come la madre inventa il proprio figlio (in genere, chi conosce meno i ragazzi sono i genitori: questa è la mia tragica opinione sulla famiglia, purtroppo). Ed i fans di oggi sono genitori, non amanti:non vi è più la forma del divismo come una volta, quando Rodolfo Valentino, ad esempio, o Clark Gable, Gary Cooper, Cary Grant, le ragazze li sognavano come amanti…o i ragazzi Greta Garbo, Joan Crawford, Marlene Dietrich…una sera a cena, un viaggio, un incontro su una nave…il grande divismo americano, lo star system… Ora no. Questi sono materni: e fanno un po’ paura.

 

Certe “bandiere” sono rappresentate anche dall’abbigliamento, la divisa, l’intrupparsi.

Nella ventata liberatoria del ’68 -quando improvvisamente si scoprì che ci si poteva vestire come si voleva- nacquero questi gruppi nei quali identificarsi, queste fogge…la swining London, Regent Street, Carnaby Street…il modo di vestirsi casual, di indossare il jeans con la camicia di seta. Su questo, a mio avviso, si è inserito il sistema -che ha goduto. Era molto divertente vedere, mettiamo, Isabella Rossellini che diceva: questo è un prodotto Baritozzi, presentando un nome completamente nuovo. Dopo poco ho cominciato a sentire in giro “…ma è un Baritozzi…guarda, un Baritozzi…”, indipendentemente dal valore, perchè l’ha detto la persona giusta dalla finestra giusta.

 

Il silenzio che ci circonda -oltre che dalle nostre voci- di tanto in tanto è interrotto da un suono soffocato: la mia risata, che cerco sia sommessa senza riuscirvi completamente.

Assieme a questi talenti -prosegue Albertazzi- se ne aggiungono altri, in continuazione. Baritozzi, Carozzi, Tulini…disegnato Tulini…Poi a questi viene chiesto di partecipare a manifestazioni ovunque, di “firmare” il tutto e il di più. Attendo il momento in cui vedrò la carta igienica firmata Tulini.

 

L’operatore ha chiuso l’audio. Anche lui -come gli altri due rgazzi della troupe- non sono riusciti a trattenere una risata. Giorgio Albertazzi lo scontroso, l’irascibile, il quasi inavvicinabile…Giorgio Albertazzi lo spiritoso, colto, divertente. Geniale. Che ci ha offerto una sua nuova grande interpretazione. E uno spaccato sugli anni ’80.

 

 

TAG:

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »