Moda
  • fiat

    Nel 2017 Fiat Chrysler Automobiles ha ottenuto un risultato migliore rispetto a quello del mercato, con quasi 1 milione 45 mila immatricolazioni è cresciuta del 5,2% in un mercato che ha registrato un aumento del 3,3 %.   Nell’anno, aumentano le vendite di valori superiori a quelli del mercato i brand Alfa Romeo (+29,5 %, […]

  • suv

    Dopo anni bui per l’industria automobilistica, il biennio appena concluso vede un rilancio nel settore acquisti. La grande richiesta di suv e crossover ha sicuramente determinato l’incremento della domanda di nuovi autoveicoli, avendo registrato uno spostamento dal 18 al 27% di quota di mercato in volume, che in quantità significa quasi mezzo milione di unità. […]

  • Massimiliano Archiapatti

    Andrea Cardinali ha rassegnato le dimissioni dalla carica di Presidente ANIASA, a seguito dell’uscita dall’azienda Alphabet Italia di cui era Presidente e Amministratore Delegato.   Le dimissioni sono state accolte con vivo rammarico sia in ambito aziendale che in quello associativo per il prezioso e fattivo contributo dato da Andrea Cardinali nel corso di questi […]

  • 201935327-1d9ca4a1-88af-4069-b124-2d34949105c6

    La vigilia dell’Epifania di quest’anno è morto John Young, non il più famoso degli astronauti americani, ma certamente il più completo. Aveva ottantasette anni, cioè era nato in quei primi anni trenta del secolo scorso in cui vennero al mondo tutti e dodici gli astronauti che scesero sul suolo lunare. Ne rimangono in vita ancora […]

  • cof

    Da quando Silvia Venturini Fendi è alla Presidenza la mission di Altaroma, oltre che per l’alta moda è soprattutto rivolta alla promozione dei nuovi designer. Grazie al supporto di Ice Agenzia (300 mila euro l’investimento in questo progetto) è nato Showcase che si terrà al MAXXI – Museo Nazionale della Arti del XXI Secolo – […]

  • 04_francesca_tizzano_in_eles_italia

    La bellissima Francesca Tizzano, modella e web influencer, semifinalista del concorso Miss Italia 2015, da perfetta fashion addicted non rinuncia all’inconfondibile stile di Eles Italia.   Francesca, originaria di Sorrento, alta, mora e con un fisico statuario, è particolarmente apprezzata per la sua semplicità, il suo sguardo velato da un’affascinante malinconia e la sua innata […]

  • caca8334-4b8b-4c9e-af76-6e264eddca95

    Il nuovo corso del marchio womenswear made in Italy vedrà importanti investimenti per lo sviluppo internazionale e il rebranding a partire dalla collezione Fall-Winter 2018/2019.   Simona Corsellini prende le redini della sua azienda e mette la firma sui suoi progetti: la linea di prêt-à-porter donna lanciata nel 2005 diventa “Space Simona Corsellini” mentre la […]

  • 02-testino-backstage-insideandout-17-int

    E ora basta. Non possiamo far finta di niente né aggiungerci alle tante coscienze sonnacchiose che si lasciano scivolare addosso la qualsiasi. In questi giorni è scoppiato il caso dei due grandi fotografi, Mario Testino e Bruce Weber, accusati di molestie e abusi sessuali. Ne hanno parlato anche i giornali nazionali dopo l’ennesima inchiesta del […]

  • Palazzo Madama Torino

    Palazzo Madama presenta, dal 15 febbraio al 21 maggio 2018, la mostra PerFumum. I profumi della Storia. Un racconto sull’evoluzione e la pluralità dei significati del profumo dall’Antichità greca e romana al Novecento, visto attraverso più di duecento oggetti esposti, tra oreficerie, vetri, porcellane, affiches e trattati scientifici.   Nell’ambito della mostra, l’Associazione culturale torinese […]

  • Immag_NakedPalette

    Urban Decay, il brand makeup “feminine, dangerous & fun”, è lieto di presentare il CONCORSO NAKED SMACKDOWN, nato per far scoprire l’universo delle iconiche palette di ombretti Naked a tutte le makeup addicted!   Dal 15 gennaio al 18 febbraio 2018, acquistando sul sito www.urbandecay.it una palette di ombretti Naked tra la gamma delle Naked […]

  • SOUTH GARAGE PER PRORASO

    Proraso rinnova la sua partecipazione al Motor Bike Expo di Verona, primo appuntamento motociclistico dell’anno che dal 18 al 21 gennaio riunisce appassionati di motori da tutto il mondo.   All’interno dello spazio Moto Guzzi, Proraso, sarà presente con l’inconfondibile postazione da barbiere. Un vero e proprio Temporary Barber Shop con arredi vintage gestito da Salone […]

  • Senza titolo

    KIEHL’S presenta un nuovo prodotto che sarà il must have della vostra skincare routine quotidiana: Powerful-Strenght Line-Reducincg Concentrate, un siero efficace anti-età alla Vitamina C pura e Acido Ialuronico.   L’alta concentrazione di Vitamina C, il 12,5% e la combinazione con l’acido Ialuronico donano risultati più efficaci e rapidi, offrono immediata luminosità e levigatezza, assorbendosi velocemente […]

  • Schermata 2018-01-17 alle 12.51.31

    Molteni&C partecipa a “Imm Cologne”, la più importante fiera di interior design del Nord Europa, in programma dal 15 al 21 gennaio 2018.   Lo stand di oltre 700 metri quadri progettato da Vincent Van Duysen si ispira ad una grande architettura domestica, dove zone living dialogano con aree dining che si affacciano su un’ampia […]

  • d1f565ec-5b1e-4692-9f81-46610ed0e7c9

    Una sinergia vincente, guidata dalla creazione di valore e premiata per la sostenibilità, quella tra L22 Urban & Building e L22 Engineering & Sustainability. Le due business unit del Gruppo Lombardini22 hanno collaborato nella realizzazione del progetto: un intervento di riqualificazione architettonica ed energetica per un edificio residenziale nel centro storico di Milano, convertito a […]

  • ETEREA-220-02

    A partire dal corrente mese di Gennaio, Platek e Gabriella De Biase hanno avviato una collaborazione nell’obiettivo da un lato di ottimizzare la comunicazione verso i referenti commerciali dell’azienda (dunque forza vendita, clienti, architetti, paesaggisti e light designer) e dall’altro per gestire le media relations dell’azienda in Italia e all’estero, nei mercati più strategici.   […]

  • Schermata 2018-01-16 alle 10.52.37

    Ecco una selezione di residenze private, in cui sono stati inseriti, per la zona notte, i letti MIDSUMMER-Milano.   Ciascuna abitazione dichiara una specifica vocazione stilistica in virtù dell’epoca di appartenenza, che gli interventi di ristrutturazione hanno sapientemente evidenziato. Nei vari casi le scelte d’arredo hanno come protagonisti della zona notte i letti Midsummer: grazie […]

  • orio-650x431

    A partire dal 3 gennaio 2018 il Gruppo Carabinieri Forestali di Bergamo, in collaborazione con personale del Servizio Fitosanitario di ERSAF Lombardia, avvierà una campagna informativa rivolta ai passeggeri all’interno del terminal partenze dell’Aeroporto di Milano Bergamo (airside), con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza rispetto ai rischi connessi all’introduzione delle specie alloctone e invasive sul […]

  • slide-orio-al-serio-aeroporto

    Nel terminal passeggeri dell’Aeroporto di Milano Bergamo, tutti i giorni alle 5:45 del mattino, dagli altoparlanti verrà diffuso l’inno nazionale italiano. La novità è stata introdotta da SACBO, a partire da mercoledì 20 dicembre, quando, non senza sorpresa delle persone presenti, le note dello spartito, nella versione ufficiale, hanno raggiunto tutti gli angoli dell’aerostazione. Anche […]

  • Control Room SACBO 1

    Sistema di sicurezza sempre più avanzato all’Aeroporto di Milano Bergamo, dove entra in funzione la nuova Control Room, realizzata all’interno del terminal, gestita da SACBO e affidata al presidio del personale dell’ATI Italpol – Sicuritalia, che già svolge i controlli di sicurezza di passeggeri e bagagli. La Control Room, attiva H24, risponde ai requisiti e […]

  • Aeroporto Capodichino_05(0)

    L’Aeroporto Internazionale di Napoli è stato annoverato nel Piano Nazionale degli Aeroporti redatto da ENAC tra i 12 Aeroporti Strategici della Nazione.   Negli ultimi anni, con l’aumento di +92% delle rotte internazionali rispetto al 2013, il traffico passeggeri è notevolmente cresciuto, al punto che lo scalo napoletano si posiziona ai primi posti in Italia […]

  • giancarlo-perbellini-chef-brigata

    Giancarlo Perbellini conferma ancora una volta la sua vocazione all’imprenditorialità che lo vede protagonista del lancio, nel 2018, di due nuovi locali che si vanno ad aggiungere agli otto che già gravitano nella sua galassia: “Casa Perbellini” (www.casaperbellini.com/it/), “Locanda 4Cuochi”, “Tapasotto”, “Capitan della Cittadella”, “Du de Cope” e “La Dolce Locanda” a Verona, “Il Dopolavoro” […]

  • Schermata 2018-01-17 alle 11.43.36

    Dal 10 al 17 Febbraio, si rinnova l’eccezionale esperienza di Chef in Comune, la social table di Courmayeur.   Chef in Comune è un progetto charity importante: anche quest’anno, parte del ricavato sarà devoluto in beneficienza: otto cene a sostegno dell’Associazione Dynamo Camp Onlus, una speciale occasione in cui Courmayeur apre le porte della Sala […]

  • gorgonzolaecocktail

    Da giovedì 1 a sabato 3 febbraio, 7 cocktail bar milanesi raccoglieranno la sfida proposta dal Consorzio per la tutela del Formaggio Gorgonzola di celebrare durante il momento aperitivo il formaggio erborinato più amato al mondo e la sua estrema versatilità.   I locali, dislocati nelle zone più note della movida milanese, sono apprezzati sia […]

  • Schermata 2018-01-16 alle 10.33.43

    Riparte da oggi fino al 30 aprile INGRUPPO, l’iniziativa alla sua 6° edizione che unisce la gastronomia di alto livello, l’autenticità del territorio e l’accessibilità delle proposte.   20 chef, stellati e non, saranno uniti nel nome della ricerca, seguendo l’esempio del Maestro Gualtiero Marchesi il cui nome, in occasione dei 4 mesi dalla sua […]

  • Juventus Allianz Stadium

    E’ curioso, e anche divertente, ascoltare i tifosi che telefonano alle radio private chiedendo lumi sul calciomercato delle proprie squadre. Siccome il nostro è un popolo di eroi, santi, navigatori e, da un centinaio d’anni a questa parte, allenatori di calcio ecco che i suggerimenti dei tifosi viaggiano su astronavi dirette alle stelle del pallone. […]

  • DE VRJI

    Quando la riconoscenza non è acqua! Stephan De Vrij, difensore olandese della Lazio corteggiato da almeno dieci squadre, in scadenza di contratto avrebbe potuto liberarsi a parametro zero e firmare, per il prossimo anno un contratto vantaggioso. Preso dal Feyenoord nel 2014, da quattro stagioni De Vrij è una colonna della difesa laziale. L’Inter gli […]

  • GB TEAM FOUR OARSMEN WIN THE TALISKER WHISKY ATLANTIC CHALLENGE 2017

    Nella Talisker Whisky Atlantic Challenge, nota come la gara di canottaggio più dura al mondo, la squadra britannica Four Oarsmen ha infranto il record mondiale per la traversata più rapida da parte di un equipaggio di quattro elementi.   La squadra ha completato questa epica sfida in 29 giorni, 14 ore e 34 minuti, battendo […]

  • 19771_04-una-nuova-casa

    Nasce la Hall of Fame dove troveranno posto i volti che hanno fatto la storia dei nerazzurri con l’obiettivo di raccogliere, diffondere e valorizzare il patrimonio storico del club. Un’idea di Inter Forever presentata da Pirelli, il cui sodalizio con l’Inter risale al 1995 e rappresenta una delle più lunghe e vincenti partnership nella storia […]

venerdì, 17 marzo 2017

COSA RESTERA’ DEGLI ANNI ’80: RICORDIAMO GIORGIO ALBERTAZZI

di Maria Vittoria Alfonsi
112746075-850824e1-bcc0-43aa-9655-397b1d55b457

“Cosa resterà di questi anni ’80…” , cantava – e si domandava  -Raf, nell’89. Ecco la risposta: venuta dalle ultime passerelle del pret-à.porter, da New York a Londra, da Milano a Parigi. Ottanta è “glam”, è stato scritto. Quindi affascinante: anche se opinabile. Quella che Voltaire definì “dea incostante, incomoda, bizzarra nei gusti, folle negli ornamenti, che appare, fugge, ritorna, rinasce in tutti i tempi: è figlia di Proteo è si chiama Moda” ancora una volta – a ripetizione – è ritornata, nel 2017.

 

Ma cosa pensavano, cosa dicevano in quegli anni, i grandi personaggi della moda, dello spettacolo, della letteratura, dell’industria?

Cominciamo ricordando…

 

GIORGIO ALBERTAZZI

 

Raggiungiamo il personaggio (io, e la mini-troupe televisiva) dove alloggia durante le recite del “Racconto d’Inverno” di Shakespeare. Si affaccia alla finestra ancora assonnato, un po’ spettinato, in canottiera. “Buongiorno – dice sorridendo – pochi minuti e sono da voi”. Quindi scende (pantaloni e camicia sui toni del verde, genere casual), fa colazione (noto barattoli di miele e marmellata, alcune fette biscottate), ma sorseggia soltanto un caffè e latte, forse per non farci attendere. E fin che sorseggiamo un caffè pure noi – e rispondiamo ai saluti di Giancarlo Cobelli, Elisabetta Pozzi, Massimo Belli e buona parte della compagnia che si aggira fra il verde – vien da chiedersi dov’è il “divo”, l’attore che può sembrare scostante, il lupo che – pur conservando la grinta da lupo- troviamo in veste di simpaticissimo agnello -ed anche affascinante, diciamolo pure: tanto più che il suo fascino si rivela e viene notato anche dalla troupe televisiva; ed io lo riconosco da quando lo incontrai con l’amica comune Anna Rosa Poli, che aveva curato la traduzione di George Sand.

 

Saliamo poi – fra olivi e pini – per arrivare in un pianoro, con la pace più assoluta. E l’intervista potrebbe durare più di una mattinata, tanto la sua conversazione è sempre stimolante, ricca di spunti, che portano al di là delle domande-tipo. Cercherò, quindi, di riassumerla nel migliore dei modi.

 

Giorgio Albertazzi: attore, regista, soggettista, autore…Di che segno sei?

Sono leone, nato il 20 agosto. Ma le caratteristiche del segno-base sono per me deviate dall’ascendente (sole in cancro) fortissimo.

 

Davvero ci credi?

Sì, credo che l’astrologia abbia un senso: però ognuno modifica il proprio, dettato di base sull’azione che fa su sè stesso.

 

Sei superstizioso?

Sì. Per qualcosa di ereditario, che viene dalla cultura popolare, per quelle cose che ti dicono da bambino: non passare di lì, la civetta che canta sul muro vuol dire che muore qualcuno….

 

Conosci, o riconosci, le tue virtù e i tuoi difetti?

Difetti? Sì! Ho una corteccia caratteriale molto reattiva, reazioni sroporzionate al fatto. Rischio di sembrare talvolta violento: è u difetto che mi porto dietro da tempo.

 

Cosa pensi della pubblicità televisiva,del prestare il proprio volto, il proprio nome -la propria “immagine”, in definitiva- per reclamizzare un determinato prodotto?

Dipende dalla forza del personaggio: se questo è più forte del prodotto, rimane tale; altrimenti, viene mangiato dal prodotto. Bisogna farla bene, la pubblicità, con intelligenza (e spiritosa: come per esempio fa Arbore). Recentemente, mi avevano chiesto di pubblicizzare un’azienda d’abbigliamento; non mi è stato pssibile perchè avevo impegni precedenti. Ma l’avrei fatta…!

 

C’è qualcosa che temi nella vita?

Nella vita? La brutalità, l’ignoranza che genera incomprensione e chiusura mentale.

 

Come ti piace vivere?

Con una certa comodità; ma potrei anche vivere in un guscio di noce: non mi piace il lusso sfrenato, mi mette a disagio. Amo vivere in campagna, lontano dai grandi centri urbani.

 

Cosa significa “giovane” per te?

Giovane significa sempre più un atteggiamento: una certa volontà di conoscere, di sapere. Ricordo che mio padre, una volta, si preoccupò, mi portò da un medico e gli disse: questo ragazzo non sta mai fermo, è irrequieto, mi prende per la manica e mi dice guarda, guarda, facendomi magari vedere cose ovvie come un tram. La diagnosi fu una: ero giovane, soprattutto. Però questa curiosità mi è rimasta.

 

Ieri ho incontrato tutte le “correnti”, le “mode” del momento: rocchettari, paninari, dark, yuppies e così via. Che ne pensi?

Mi sembrano molto condizionati, poverini. Sono in cerca di identità, in un mondo che offre loro una serie di cose da consumare, un mondo di servizi (la “cultura dei servizi”!); e poi non riescono nemmeno più a parlare, sono pieni di suoni, di rumori, forse si identificano attraverso certe forma che sono come bandiere, luoghi culturali che poi sono abbastanza sottoculturali. Mi fa una certa impressione vedere i fans delle rockstars, ad esempio (non le rockstars, che sono abilissime, e manovrate da gente ancor più furba- e poi basta comparire sette volte su un c anale giusto…): questi fans sono degli ominidi, deformati anche loro da questa specie di cieca cristallizzazione dei valori. Ne ho visto un gruppo in un’intervista: volevano salvare il proprio idolo dalla droga e dicevano che era buono, come le madri quando dicono che il loro figlio non è cattivo…ha spaccato la testa a qualcuno, ma lui è buono, ha incontrato cattivi compagni…sono le amicizie che lo hanno rovinato… Questi facevano la stessa cosa: erano padri, e madri -anche se avevano sedici anni- di un loro figlio. Secondo me è un bisogno di paternità, e maternità: adottano il personaggio, lo cullano, lo coccolano, stanno attenti acchè non prenda freddo, gli mettono la maglia di lana…lo inventano, praticamente, come la madre inventa il proprio figlio (in genere, chi conosce meno i ragazzi sono i genitori: questa è la mia tragica opinione sulla famiglia, purtroppo). Ed i fans di oggi sono genitori, non amanti:non vi è più la forma del divismo come una volta, quando Rodolfo Valentino, ad esempio, o Clark Gable, Gary Cooper, Cary Grant, le ragazze li sognavano come amanti…o i ragazzi Greta Garbo, Joan Crawford, Marlene Dietrich…una sera a cena, un viaggio, un incontro su una nave…il grande divismo americano, lo star system… Ora no. Questi sono materni: e fanno un po’ paura.

 

Certe “bandiere” sono rappresentate anche dall’abbigliamento, la divisa, l’intrupparsi.

Nella ventata liberatoria del ’68 -quando improvvisamente si scoprì che ci si poteva vestire come si voleva- nacquero questi gruppi nei quali identificarsi, queste fogge…la swining London, Regent Street, Carnaby Street…il modo di vestirsi casual, di indossare il jeans con la camicia di seta. Su questo, a mio avviso, si è inserito il sistema -che ha goduto. Era molto divertente vedere, mettiamo, Isabella Rossellini che diceva: questo è un prodotto Baritozzi, presentando un nome completamente nuovo. Dopo poco ho cominciato a sentire in giro “…ma è un Baritozzi…guarda, un Baritozzi…”, indipendentemente dal valore, perchè l’ha detto la persona giusta dalla finestra giusta.

 

Il silenzio che ci circonda -oltre che dalle nostre voci- di tanto in tanto è interrotto da un suono soffocato: la mia risata, che cerco sia sommessa senza riuscirvi completamente.

Assieme a questi talenti -prosegue Albertazzi- se ne aggiungono altri, in continuazione. Baritozzi, Carozzi, Tulini…disegnato Tulini…Poi a questi viene chiesto di partecipare a manifestazioni ovunque, di “firmare” il tutto e il di più. Attendo il momento in cui vedrò la carta igienica firmata Tulini.

 

L’operatore ha chiuso l’audio. Anche lui -come gli altri due rgazzi della troupe- non sono riusciti a trattenere una risata. Giorgio Albertazzi lo scontroso, l’irascibile, il quasi inavvicinabile…Giorgio Albertazzi lo spiritoso, colto, divertente. Geniale. Che ci ha offerto una sua nuova grande interpretazione. E uno spaccato sugli anni ’80.

 

 

TAG:

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »