Beauty
  • Un’enorme tempesta di sabbia agita in questi giorni la debole atmosfera di Marte coprendo circa un quarto della sua superficie: oltre 35 milioni di chilometri quadrati sono praticamente oscurati. Sorta alla fine di maggio, essa sta estendendosi all’intero pianeta e comunque ha già provocato, dal 10 giugno, l’interruzione del contatto con la Terra del rover […]

  • Nato dalla partnership tra il marchio TwoDots e la  casa automobilistica, scende in pista Glyboard Corse, il nuovo hoverboard ispirato all’inconfondibile stile Lamborghini, disponibile dal 23 marzo, ma prenotabile da subito sul sito http://www.twodots.it/lamborghini/ Dai cerchi in alluminio alle celle esagonali del motivo delle pedane, il  dispositivo rappresenta l’iconicità e l’aerodinamicità delle automobili Lamborghini. Dotato […]

  • Si è riunito  il Consiglio Generale di Confindustria ANCMA, che a seguito delle dimissioni del dott. Antonello Montante, ha proposto all’Assemblea di EICMA spa il nome dell’Ing. Andrea Dell’Orto quale Presidente di EICMA spa, Esposizione Internazionale del Ciclo, Motociclo e Accessori. L’Assemblea di EICMA spa ha accolto la proposta, eleggendo l’ing. Andrea Dell’Orto, già Presidente […]

  • Un’enorme tempesta di sabbia agita in questi giorni la debole atmosfera di Marte coprendo circa un quarto della sua superficie: oltre 35 milioni di chilometri quadrati sono praticamente oscurati. Sorta alla fine di maggio, essa sta estendendosi all’intero pianeta e comunque ha già provocato, dal 10 giugno, l’interruzione del contatto con la Terra del rover […]

  • È tra i fondatori di Elle Italia, nel 1987, con Carla Sozzani e Lamberto Sechi, e del sito Elle.it, nel 2007. Ha poi guidato al successo 10 brand extension (Elle Gourmet, Elle Kids, Very Elle…), compresa Elle Spose, promuovendo il premio internazionale Elle Bridal Awards che impatta sul network mondiale del magazine di moda. Così, a […]

  • Il gruppo rap Migos ha indossato capi speciali disegnati da Fausto Puglisi durante i Bet Awards 2018. I look di Quavo, Offset e Takeoff sono composti da bomber in velluto e pelle arricchiti da preziosi ricami siciliani fatti a mano in cristalli Swarovski, decorazione ripetuta anche sui pantaloni in denim nero.

  • È tra i fondatori di Elle Italia, nel 1987, con Carla Sozzani e Lamberto Sechi, e del sito Elle.it, nel 2007. Ha poi guidato al successo 10 brand extension (Elle Gourmet, Elle Kids, Very Elle…), compresa Elle Spose, promuovendo il premio internazionale Elle Bridal Awards che impatta sul network mondiale del magazine di moda. Così, a […]

  • Guardare i mondiali da osservatori parzialmente disinteressati, mettersi davanti allo schermo per vedere tre partite di calcio al giorno e magari fare il tifo per una o più nazionali non è il calvario che ci siamo raccontati per mesi. E’ stata più dolorosa l’attesa dell’evento. L’eliminazione della peggiore Italia di sempre, che veniva dai mondiali […]

  • Marcello Antonetti, Brand General Manager Parfums Christian Dior, assumerà la posizione di Business Development Directorper la Divisione Profumi e Cosmetici, riportando a Laura Burdese, Country General Manager. In questo nuovo ruolo si occuperà disupportare i diversi brands della Divisione attraverso la gestione di progetti e di attività trasversali, soprattutto con riferimento all’approccio commerciale al mercato […]

  • Come da tradizione, il  22 Giugno la Svezia celebrerà il solstizio d’estate, dando vita al Midsommar, l’appuntamento più atteso dell’anno. La festività è da sempre occasione di aggregazione ed invita a gioire della natura nel giorno più lungo dell’anno. Come da omaggio alla tradizione svedese, Bärnangen ha pensato a Midsommar Glow Bath&Shower Gel e Midsommar Glow Body […]

  • Una fuga all’insegna del benessere e della dolcezza nell’immensa Spa NUXE del Relais Santo Stefano a Sandigliano, in una posizione strategica a pochi km da Biella, tra Milano e Torino. Niente di meglio per immergersi nella natura presso un accogliente relais 4 stelle che da ora propone ai suoi ospiti una Spa NUXE di 550 […]

  • Fino al 7 luglio Mandarin Oriental, Paris ospita l’unico pop up nail bar di Christian Louboutin a Parigi. Per rendere l’esperienza della manicure davvero memorabile, gli ospiti possono degustare cocktail ispirati ai colori e ai nomi dei nuovi smalti  del designer francese ed estendere la propria permanenza in hotel prenotando l’offerta bed and breakfast, disponibile […]

  • In un panorama abbastanza desolante, dove negli ultimi anni hanno dichiarato fallimento molte aziende italiane e diversi brand “Made in Italy” sono stati venduti all’estero; in un panorama che segna il tramonto di parecchie attività italiane, là in fondo c’è, invece, una piccola attività milanese che sta spiegando le sue vele verso la conquista del […]

  • Diesel Living e Foscarini hanno presentato la nuova lampada Wrecking Ball, nata dalla collaborazione della casa di moda con l’azienda veneta. Iconica e dal carattere rock, la nuova lampada a sospensione è una palla da demolizione che distrugge il vecchio per lasciare spazio al nuovo. Realizzata in vetro, metallo e tessuto, Wrecking Ball ha una doppia […]

  • Alfa Romeo Giulia si è aggiudicata la XXV edizione del “Compasso d’Oro ADI”, il più autorevole premio mondiale nel campo del design. Istituito nel 1954, il Premio Compasso d’Oro ADI viene assegnato sulla base di una preselezione effettuata dall’Osservatorio permanente del Design dell’ADI, costituito da una commissione di esperti, designer, critici, storici, giornalisti specializzati, impegnati […]

  • Bvlgari inaugura oggi a Shanghai il sesto gioiello della sua collezione di hotel di lusso. Situato sulle rive del Suzhou Creek, l’hotel è parte di un progetto di rivitalizzazione urbana di SUHE CREEK creato da OCT, una delle maggiori società di sviluppo cinese.   Questa seconda apertura cinese segue quella avvenuta a Pechino a Settembre […]

  • Alberta Ferretti svela le nuove divise Alitalia. La collezione è stata presentata oggi, in apertura della Settimana della Moda Uomo di Milano e in occasione della doppia sfilata delle collezioni Resort 2019 e Limited Edition di Alberta Ferretti. Alberta Ferretti ha creato una nuova uniforme elegante e senza tempo. Il guardaroba dedicato al personale di […]

  • Continua la strategia di crescita di TAP Air Portugal che da ieri, 10 giugno, ha ampliato ulteriormente il network inaugurando il nuovo collegamento diretto Firenze-Lisbona con 10 frequenze settimanali. Un Embraer 190 con livrea TAP Air Portugal, della capacità di 106 passeggeri, in arrivo da Lisbona è stato accolto ieri all’aeroporto di Firenze con la suggestiva cerimonia del water cannon. […]

  • Assistiti da Fabio Lazzerini, direttore commerciale e direttore delle entrate Alitalia, Antonio Catricalà, presidente di Aereoporti di Roma, Vito Riggio, presidente dell’ENAC, Adriano Meloni, rappresentante del Campidoglio per il turismo, e amministratore delegato Alitalia, Luigi Gubitosi, la cerimonia formale del taglio del nastro si è svolto oggi alle 11.30, inaugurando l’apertura della nuova sala Casa […]

  • La Maison DEUTZ che già durante tutto l’anno offre ai Passeggeri Business Class della Compagnia Area, in volo da e per Hong Kong, lo Champagne DEUTZ Brut Classic, incrementerà l’offerta con una prestigiosissima Cuvée, prodotta in edizione limitata.   Solo nei prossimi mesi di settembre e novembre, infatti, sulla stessa rotta, i Clienti che viaggeranno […]

  • Continua il percorso di crescita di Briscola – Pizza Society con l’apertura di due nuove straordinarie location firmate dall’Architetto Fabio Novembre e situate nelle zone più iconiche di Milano: Duomo, cuore della città storica, e Porta Nuova, simbolo della modernità e del dinamismo cittadino.   Fin dal 2015, quando è stata insignita del premio di […]

  • Sarà Luca Tommassini, poliedrico coreografo, art director, regista e ballerino di fama internazionale il nuovo Ambassador di Magnum, impegnato nella ricerca del piacere nei Magnum Pleasure Store lungo la penisola.   A partire dal Magnum Pleasure Store di Venezia, la campagna raggiungerà poi Firenze, Napoli e Roma in un ideale percorso lungo l’Italia, dove si […]

  • Tannico, l’enoteca online di vini italiani più grande al mondo, introduce un nuovo ed esclusivo servizio per i suoi clienti, stringendo un’importante collaborazione con Belvedere Vodka:dal 14 giugno in esclusiva su Tannico.it è possibileordinare Belvedere Vodka Bespoke Silver Saber, iconica bottiglia magnum della vodka ultra-premium in edizione limitata personalizzabile con un nome, una data o […]

  • Ballarini Professionale ALTACUCINA, insieme a due esclusivi marchi del Gruppo Zwilling quali Zwilling e Staub, ha partecipato con entusiasmo al Bocuse d’Or Europe 2018, che per la prima volta ha avuto luogo in Italia, a Torino in Piemonte, il 11 e12 giugno 2018.   Per l’occasione 20 giovani Chef, vincitori delle selezionai nazionali si sono […]

  • EA7 Emporio Armani annuncia l’EA7 Summer Tour 2018,l’appuntamento estivo con lo sport in collaborazione con FIPAV Federazione Italiana Pallavolo. Ancora una volta EA7, in qualità di sponsor tecnico, firmerà le t-shirt di tutte le coppie di atleti in gara. Quest’anno la manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, partirà dalla suggestiva Piazza Castello a Milano, in […]

  • Blue Financial Communication, società quotata all’Aim ed editrice dei mensili Forbes, Bluerating, Privatee Asset Class, lancia  in edicola il nono volume del mensile Forbes. Il nuovo numero del magazine edito dalla casa editrice milanese di via Melchiorre Gioia 55 dedica la cover story a Nerio Alessandri, patron di Technogym, l’azienda nata nel garage di casa […]

  • Il mondiale di Russia si sta sviluppando secondo un canovaccio già visto negli incontri dei gironi preliminari. Una sorpresa dietro l’altra, le favorite faticano a vincere: Germania, soprattutto, aiutata dall’arbitro polacco Szymons Marciniak entrato nel recinto degli arbitri peggiori del mondiale per aver negato alla Svezia un calcio di rigore lampante con espulsione per fallo […]

  • Mondiale in Russia e calciomercato in Italia. Le maggiori attività sono dell’Inter e della Juventus. Dopo i difensori Asamoah, De Vrij e Bastoni , l’attaccante Lautero Martinez e il centricampista Naingolan (arrivato per 24 milioni più i cartellini di Santon e del giovane talento Zaniolo) l’Inter sta trattando il centrocampista Dembelé col Tottenham, l’attaccante Malcom […]

lunedì, 12 marzo 2018

#TBT – MALA RUBINSTEIN: NON ESISTONO DONNE BRUTTE, MA SOLO DONNE TRASCURATE

di Maria Vittoria Alfonsi

La prima volta che vidi Mala Rubinstein fu quando, ufficialmente, raccolse l’impegnativo compito di dirigere la famosa casa di prodotti cosmetici: a Parigi, nel luglio del 1965, nello splendido appartamento – ricco di favolose collezioni d’arte – sul Quai de Béthune dove, fino ad aprile, aveva abitato Helena Rubinstein: ovvero, la “grande Helena”, che diceva: “Siate buone con voi stesse, concedetevi cinque minuti di relax”….”non esistono donne brutte, vi sono soltanto donne trascurate”. Ed insegnando a valorizzare il proprio aspetto e ad averne cura, a molte donne donò veramente la bellezza.

 

Mala Rubinstein: nipote di Helena. Intuitiva, ricca di immaginazione, portata ad una eleganza sobria (suoi sarti preferiti -non si parlava di stilisti!- erano Balenciaga e Yves Saint Laurent a Parigi, Valentino e Mila Schon in Italia, mentre in America prediligeva Trigère da quando Nando Sarmi – il conte Sarmi, definito da Diana Vreeland il “creatore dei più begli abiti da sera al mondo”- era tonato in Italia) sceglieva i colori in modo da mettere particolarmente in risalto i suoi meravigliosi gioielli personali. Elegante, quindi; e con i capelli neri raccolti in uno chignon, madame Mala si trovava perfettamente a suo agio nel compito al quale zia Helena l’aveva preparata nel corso degli anni, portandola a Parigi dalla natia Cracovia.

 

La sua formazione, rigorosa e completa, sempre sotto la sorveglianza diretta di Helena Rubinstein, l’aveva fatta viaggiare in tutta Europa e, nel contempo, le sue conoscenze sulla struttura della pelle e le varie tecniche per curarla, sulla stretta relazione che esiste fra il regime di vita, la ginnastica, la dietetica e la bellezza, e poi sul maquillage, la rendevano perfettamenete adatta al suo compito; e dalle basi scientifiche sulle quali Helena Rubinstein aveva fondato il suo impero, veniva a contribuire con una nota d’attualità.

 

Dal luglio ’65, passarono alcuni anni: e Mala Rubinstein, quale Executive-Vice President e Vicepresidente dell’Attività Creativa, proseguiva nella ricerca di proiettare nel futuro la visone dei problemi della moda, adattando contemporaneamente i metodi razionali all’uso dei prodotti di bellezza. E poiché la sua maggiore attività era rappresentativa, la sua vita anche un continuo viaggio da uno all’altro continente.

 

Felice anche nella vita privata (era sposata da più di trent’anni con Victor Silson, noto “industrial designer” e abile pittore -una sua veduta di Central Park era, ed è, uno dei miei quadri preferiti – che divideva con lei il gusto appassionato di collezionista d’arte: famose erano le sue raccolte di quadri, di sculture italiane moderne, di gioielli artistici preziosi più per la firma dell’autore che per il valore del metallo o delle pietre), dotata di una meravigliosa semplicità e intelligentissima (“non sono mai troppo stanca per parlare con qualsiasi persona, perchè è proprio attraverso questi contatti personali ed umani – diceva – che sono costantemente informata delle necessità di ogni donna, che noi desideriamo soddisfare”), non limitava la sua dinamica attività al mondo della cosmesi, ma era anche membro dei Consigli di Amministrazione della scuola degli studi generali dell’Università di Columbia e del Fashion Group Inc., faceva parte di vari comitati di beneficenza e soprattutto della Fondazione Helena Rubinstein, all’epoca una delle più importanti attinenti all’arte.

 

Inoltre, questa donna supervitale era riuscita a trovare il tempo per scrivere “Book of Beauty”, un libro sulla bellezza , edito nel ’73 in America, nel ’74 in Francia; per di più, veniva invitata regolarmente dalle varie reti TV americane per essere intervistata o tenere veri e propri corsi di bellezza: e si deve ricordare che le venne assegnato il premio “Humanitarian Award” per il contributo da lei dato all’ospedale ed istituto di ricerche per bambini asmatici di New York e, su invito della fondazione statunitense per le persone prive della vista , creò un programma di istruzione per la cura della pelle e il trucco per le donne non vedenti: programma che riscosse un successo superiore ad ogni previsione. Successo che, nel ’71, aveva rappresentato il motivo principale dalla sua prima visita in Italia: perchè proprio presso l’Istituto dei Ciechi di Milano , nel marzo di quell’anno, Mala inaugurò il primo -in Europa- corso di bellezza per donne prive della vista. La ricordo, con l’incomparabile Franco Savorelli , pronta ad un incontro con la stampa. Vestita di bianco, con un lungo filo di ametiste a perla al collo e una stupenda ametista montata su legno e oro al dito, dimostrava quanto era, in qualsiasi momento, straordinariamente cordiale.

 

Naturalmente, desiderai sapere da lei qualcosa di particolare sui corsi.

 

“Anche i non vedenti -mi disse- devono essere sempre più inseriti nella società. Questo primo esperimento europeo ci dimostra con quanto entusiasmo, con quanta passione e con quanta felicità -davvero commoventi- queste giovani e giovanissime donne desiderino dedicarsi alla cura della propria persona, ed essere giustamente il più possibile come ogni altra donna. Già il secondo giorno di scuola cominciano ad imparare, a prendere conoscenza dei loro barattoli e di tutto ciò che necessita al trucco: la loro sensibilità tattile è eccezionale, sentono immediatamente anche le minime imperfezioni della pelle. Le maestre non vedenti, poi, insegnano a loro volta alle compagne tutti gli accorgimenti per la realizzazione di un maquillage leggerissimo, per il quale ovviamente necessitano direttive molto precise, molto esatte, e molto ordine”.

 

Ma ecco poi Mala Rubinstein a New York -quella New York che vide per la prima volta nell’ormai lontanissimo 1934- nella sua incantevole casa di fronte al Central Park; e nel suo ufficio nella Fifth Avenue, al 40° piano dela General Motors, circondato da altri grattacieli e ancora di fronte a Central Park, da dove si gode una delle più incredibili visioni della Grande Mela. Le chiesi a quale età -in questo mondo che era già in continua evoluzione, nel quale i giovani tendevano sempre più ad “invecchiare” e ad imitare precocemente gli adulti (o spesso viceversa!) – consigliava alle ragazze di cominciare a truccarsi. Perchè ciò che mi disse mi sembra potrebbe essere attuale?

 

“Oggi -con le rubriche di bellezza su quotidiani e settimanali femminili, con la televisione, con i viaggi -le ragazze cominciano molto prima a conoscere il mondo. Pertanto, dai 14 ai 16 anni cominciano anche a truccarsi: però il loro non deve essere un trucco vero e proprio, ma soltanto una cura d’igiene che consente di conoscere e pulire la pelle in profondità con prodotti speciali, curandone le eventuali imperfezioni, usando un tonico rinfrescante (non astringente!). Il trucco vero e proprio deve essere delicatissimo, tenue, con un fondo tinta molto leggero, un tocco di crema sulle labbra e, soltanto se sono pallide e stanche, con un lieve rosso sulle guance”.

 

E per la bellezza di ogni donna?

 

“Poichè lei scrive per le donne del suo Paese -mi rispose- desidero prima ricordare quanto ha avuto modo di dire altre volte: le italiane sono squisite, uniscono il brio della giovinezza ad un nobile portamento, cosa che ammiro moltissimo. Poi, per la bellezza, è essenziale innanzi tutto la salute: che è la base per poter avere un aspetto fresco, piacente; quindi, il riposo e, infine, la scelta di un trucco appropriato al tipo di pelle, adatto al tipo di donna”. E Mala Rubinstein (che di riposo, in verità, se ne concedeva ben poco ) sorrise, mentre fumava con un originalissimo e sottilissimo bocchino a forma di minuscola pipa, dando prova di come la vitalità e lo spirito, uniti ad una cura adatta alla propria persona e al proprio viso, possono rendere una donna affascinante, -e giovanile, se non giovane!- a lungo.

 

Mala Rubinstein è mancata, a New York, nel 1999. Aveva 93 anni.

Purtroppo, molte volte si dimenticano i “pionieri” di alcune importanti iniziative che nel tempo rimangono, si evolvono.

 

 

 

 

TAG:

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »