TOP NEWS  
Sabato 29 aprile 2017, 11:32 ·
Motori
  • Potentially Bamboo Vehicle Interiors

    Nell’ambito della ricerca di soluzioni ecosostenibili, l’ Ovale Blu sta prendendo in considerazione il bambù, il noto vegetale sempreverde, le cui proprietà ne fanno uno dei materiali naturali più vigorosi al mondo. Mentre per la realizzazione di nuovi materiali come la fibra di carbonio e l’alluminio leggero sono stati necessari ingenti investimenti in R&S, il […]

  • Lotus

    Il brand britannico propone la sua Lotus Elise nella nuova variante Sprint. Pesa meno di 800 kg, 798 kg per l’esattezza, rispetto alla versione rinnovata del 2010 è stata ulteriormente snellita di 41 kg grazie all’ impiego della fibra di carbonio per vari elementi,  l’adozione di una batteria agli ioni di litio al posto di […]

  • Mauro Gentile

    Di seguito i contatti aggiornati di Mauro Gentile, che lo scorso dicembre ha lasciato il ruolo di direttore dell’ufficio stampa di Porsche, dove ha maturato una carriera ventennale. Journalist, PR Consultant email: maurogentile@me.com website: ReboundNews Blog www.motoworldaddicted.com Twitter: MaurogentileTV

  • C_2_fotogallery_3011024_1_image

    Una cosa che sapevano anche gli antichi, dai tempi della Torre di Babele e da quelli delle Piramidi, è che ogni costruzione, per rimanere in piedi, deve innanzitutto riuscire a reggere il proprio peso. Poi, a seconda della destinazione d’uso, si provvede ad aumentarne la capacità di sostenere i carichi aggiuntivi o comunque di renderle […]

  • Salvatore Ferragamo celebrates UOMO: hosted by actor Ben Barnes

    Un esclusivo aperitivo italiano nel cuore di Manhattan per celebrare UOMO Salvatore Ferragamo. A fare gli onori di casa il celebre attore Ben Barnes, volto dell’emblematica fragranza della Maison. Per l’occasione, l’iconico Rose Bar, nell’esclusivo Gramercy Park Hotel, progettato da Julian Schnabel come un “Palazzo” italiano, è stato il setting perfetto per un’esperienza immersiva creata dai designer Putnam […]

  • pw

    L’ attrice Jessica Joffe ha scelto di indossare Philosophy di Lorenzo Serafini in occasione dell’ 11th Annual Dkms ‘Big Love’ Gala.

  • ENRICO LEONARD FAGONE

    Nuove importanti nomine ai vertici di Istituto Marangoni: il Gruppo ha assegnato la carica di Director of Education, Istituto Marangoni di Milano – The School of Design a Enrico Fagone, già Senior Lecturer in Product Design and Design Management, nonché professore aggiunto al Politecnico di Henan (China) e Visiting Professor presso la Wuyi University di […]

  • @Paolo Roversi

    La definizione migliore della stilista giapponese Rei Kawakubo, fondatrice di Comme des Garçons, è quella di Doyenne de l’Avant-garde ovvero Decana dell’Avanguardia. E, proprio in questa prospettiva, il Costume Institute del Metropolitan Museum di New York la onora con una mostra. Apre al pubblico il 4 maggio e rimarrà fino al 4 settembre. Come, ogni […]

  • Salvatore Ferragamo celebrates UOMO: hosted by actor Ben Barnes

    Un esclusivo aperitivo italiano nel cuore di Manhattan per celebrare UOMO Salvatore Ferragamo. A fare gli onori di casa il celebre attore Ben Barnes, volto dell’emblematica fragranza della Maison. Per l’occasione, l’iconico Rose Bar, nell’esclusivo Gramercy Park Hotel, progettato da Julian Schnabel come un “Palazzo” italiano, è stato il setting perfetto per un’esperienza immersiva creata dai designer Putnam […]

  • armani

    Dal 2006 la seduzione celebra un codice, il Codice Armani. Oggi, questo codice olfattivo si arricchisce di un vero e proprio dress code, portando il gioco della seduzione a un livello di perfezione ancora più alto. Il Codice Armani esplora e rivela tutte le sfaccettature di una donna: a ogni tratto di personalità, a ogni […]

  • ca

    Dal 17 al 28 maggio, L’Oréal Paris sarà sponsor e make-up ufficiale del Festival di Cannes, giunto alla 70° edizione. Per l’occasione, il brand di beauty, accoglierà tutti gli appassionati del cinema e le beauty addicted nel suo atelier presso la plage dell’Hotel Martinez Inoltre, sarà presente con una Pop-up Boutique, con un Content Factory che […]

  • Lara Americo e Elisabetta Pellini

    Grande evento all’Hotel Boscolo Exedra di  Roma per il lancio di Angstrom Protect, solari di ultima generazione che contengono filtri  d’avanguardia basati sul Fototipo. Una passerella di vip è intervenuta per conoscere le novità del marchio che è garanzia di affidabilità e protezione. Tea Falco, Caterina Guzzanti, la cantante Chiara Civello, Arianna Mattioli, Federica Sabatini, […]

  • The Red Box

    In occasione dell’ edizione 2017 della Milano Design Week, ILVA Vernici per Legno, in collaborazione con l’architetto Giulio Cappellini, ha presentato la sua installazione presso lo Spazio Forobuonaparte 60. L’ installazione è stata suddivisa in tre aree distinte, la stanza principale ha accolto The Green Landscape, uno scultoreo paesaggio di una città ideale, in un […]

  • 1704_BB_ES-4(0)

    In concomitanza con la 57. Biennale di Venezia, il Museo di Palazzo Grimani presenterà Evocative Surfaces, un’installazione di dipinti di ampio formato opera dell’artista Beverly Barkat. L’allestimento prevede una serie di pannelli in pvc dipinti, realizzati appositamente per gli spazi del Palazzo. Outset Contemporary Art Fund offre il proprio patrocinio alla mostra.   “L’ispirazione per Evocative Surfaces è […]

  • Foscarini_Postcards_of_light_Milan_17_2

    Postcards of Light, iI progetto fotografico di Gianluca Vassallo per Foscarini, presentato a Stoccolma in occasione della Stockholm Furniture & Fair, è sbarcato a Milano durante la settimana del design e ha reso le lampade dell’azienda testimoni dei frammenti di vita che ogni passante porta con sé.   “Postcards of Light” nasce dalla memoria dell’autore, […]

  • Senza titolo 5

    La rinnovata collaborazione tra Ethimo e Luca Nichetto dà vita a Pluvia, la nuova e versatile poltroncina dalla quale emerge l’equilibrato senso estetico del designer e la capacità di Ethimo a creare arredi outdoor di ispirazione sempre diversa.   Dopo Esedra, il sistema di arredi outdoor dalla caratteristica forma a ‘C’, che rievoca nel nome […]

  • 970_thumb

    Il 19 aprile l’aeroporto internazionale di Riga ha salutato il suo 60 milionesimo passeggero, un record raggiunto dal 1991, anno dell’indipendenza della Lettonia dall’Urss. Curt Almquist, scienziato svedese, giunto nella capitale  lettone per partecipare ad un convegno, è stato accolto allo scalo internazionale con tanto di tappeto rosso e guardia d’onore, ha ricevuto in regalo […]

  • emirates-airlines-airbus-a380-4

    Emirates ha vinto il premio come miglior compagnia aerea al mondo alla prima edizione dei TripAdvisor Travelers’ Choice Awards for Airlines. Oltre ad essersi assicurato il premio più prestigioso, Emirates è risultata prima in altre 4 categorie tra cui “Best Major Airline – Middle East & Africa”, “Best Economy Class”, “Best First Class” e “World’s […]

  • Cambiano-IacobucciPF

    Iacobucci HF Aerospace, specializzato nella creazione di soluzioni esclusive e innovative per l’aviazione, ha presentato ad Amburgo, all’Aircraft Interiors Expo, in programma dal 4 al 6 aprile, in collaborazione con Pininfarina, Cambiano, una poltrona pensata per i voli a medio raggio. La seduta da business class è stata realizzata con materiali di alta qualità, unisce […]

  • 05-Hanro_Gstaad

    Il brand di lingerie, intimo notte e biancheria loungewear per uomo e donna, ha inaugurato nell’aeroporto di Zurigo la sua decima boutique monomarca nel mondo e la seconda in Svizzera, dopo lo store di recente apertura a Gstaad. Per Harno si tratta del suo primo Airport-Store e l’aeroporto di Zurigo, con oltre 27 milioni di viaggiatori […]

  • TOKYO-GRILL_Deluxe_Karubi

    Se pensate che mangiare giapponese sia una porzione di sushi e una salsa di soia non avete capito nulla. Se volete davvero provare un’esperienza spirituale e sensoriale dovete entrare al nuovissimo Tokyo Grill in via Fiori Oscuri 3. La semplicità e l’accoglienza sono alla base di questo ristorante dove la filosofia è RAW TASTE, PURE […]

  • Pujje - bassa

    L’olio evo Pujje partecipa a due appuntamenti nella sua regione d’ origine. Sarà presente a OliÈ, salone degli oli extravergine pugliesi che si terrà al Catello Carlo V di Lecce dal 22 al 25 aprile e al sesto appuntamento con Sapor di Storia, in programma il 30 aprile al Castello Aragonese di Taranto. OliÈ presenterà […]

  • 17086 067 Y3.2 nera

    illycaffè, azienda leader globale nel segmento del caffè di alta qualità, lancia la nuova Y3, la macchina da caffè disegnata dall’Architetto Piero Lissoni e presentata in anteprima in occasione dell’ultimo Salone del Mobile di Milano. Una nuova sfida che unisce design e tecnologia in un oggetto di uso quotidiano per avvicinare al gusto del blend […]

  • La Bancarella Sanpellegrino

    Dai mercati di paese disseminati nelle piazze di tutto lo Stivale, Bibite Sanpellegrino, sceglie di raccontare il legame con la propria origine e con le materie prime mediterranee proprio attraverso La Bancarella, un’opera di design creata in crowdsourcing con i giovani creativi dello Ied, presentata in occasione della settimana del design di Milano, e che, […]

  • image

    Nel suo cammino verso l’agognato triplete la Juventus è attesa da 15 giorni di fuoco. Stasera l’Atalanta, il 3 Maggio trasferta a Monaco, il 6 derby in casa, il 9 trasferta a Monaco e il 14 maggio l’impegno di campionato all’Olimpico contro la Roma. Se tutto andrà bene la Juventus si presenterá il 3 giugno […]

  • Collezione Automobili Lamborghini e OMP__8892

    Collezione Automobili Lamborghini presenta la Special Edition ONE ART dedicata al mondo delle corse, in cui Lamborghini è protagonista con il campionato monomarca Lamborghini Super Trofeo in Europa, Asia, America e Medio Oriente: tre tute pilota disegnate dal Centro Stile Lamborghini e realizzate in collaborazione con OMP. I designer che creano le linee delle supersportive […]

  • Samir Handanovic, Mauro Icardi, Fiorentina-Inter, Getty Images

    La Milano del calcio è sottozero. Inter e Milan collezionano sconfitte incredibili, quasi assurde. San Siro altro che Scala del calcio, è diventata una specie di Carro di Tespi che portava in giro per le contrade italiane guitti di ogni specie. Ma c’è qualcosa di misterioso nelle sconfitte che le due milanesi stanno collezionando, soprattutto […]

  • Dorelan_Best18GolfTour_02

    Un buon sonno per arrivare riposati sui campi e giocare al meglio. E’ questo il pensiero che ha portato Dorelan a diventare sponsor del Circuito “Best 18 Golf Tour 2017”, prestigioso torneo amatoriale. 18 tappe – più una finale – che si susseguono come altrettante buche in un torneo di golf: in questo caso il […]

lunedì, 13 febbraio 2017

NON SI VINCE ALLA ROULETTE RUSSA

di Carlo Sidoli
revolver-single-bullet

Credo che a pochi o a nessuno faccia piacere apprendere che molti dei nostri giovani si dedicano alla “roulette russa”. Questo gioco, se così si può definire, consiste nell’impugnare una rivoltella a tamburo (“revolver” in inglese, tipo quelle del Far West) a sei colpi e introdurvi una sola pallottola. Poi il giocatore dà un colpetto per far ruotare velocemente il tamburo in modo che non sia nota la posizione del proiettile rispetto alla canna, infine si punta la pistola alla tempia e preme il grilletto. Una scena che è stata proposta anche in alcuni film drammatici, come ne “Il cacciatore” con Robert de Niro, per la regia di Michael Cimino. Pare che uscirne vivo dia una scarica adrenalinica molto intensa.

 

Ci sono alcune varianti della “roulette russa”, come l’alternarsi con altri concorrenti dopo ogni colpo andato a vuoto (quando non va a vuoto, il gioco finisce subito); oppure si può tirare due volte di seguito, eccetera. Ma per quello che ci interessa c’è anche la possibilità di introdurre nel tamburo due pallottole anziché una, per rendere il gioco più emozionante. Si raddoppiano così le probabilità di farsi saltare il cervello ogni volta che si preme il grilletto, che passano da un sesto a un terzo. O, se volete, le probabilità di sopravvivere scendono da cinque sesti a due terzi. Se nel tamburo s’inseriscono tre pallottole le probabilità di morire equivalgono a quelle di sopravvivere, come se si giocasse a “pari o dispari” o “testa e croce” con la morte. Immagino che non si vada oltre con i proiettili per non avvicinarsi alla quasi certezza di rimetterci la pelle. E invece no; quei nostri ragazzi e ragazze di cui sopra, talora inseriscono nei fori del tamburo quattro pallottole e forse anche cinque, lasciando solo un lumicino di speranza alla vita che pure dovrebbe presentarsi spalancata davanti al loro futuro. Poi, se qualcuno di loro va all’altro mondo, non credo che si possa parlare di “tragica fatalità”, come invece facciamo o ci capita di leggere sui giornali quando si tratta di quell’altra “roulette russa”, in tutto simile al gioco col revolver, che (fuori di metafora) si gioca tutti i fine settimana sulle strade italiane. Al posto della pistola c’è l’automobile, un oggetto di per sé innocuo e anche piacevole da maneggiare e che prevede, per l’uso, un’abilitazione che si chiama patente, parallela al porto d’armi.

 

Ma veniamo ai proiettili. Nel 1970 cantava Lucio Battisti “guidare come un pazzo a fari spenti nella notte per vedere se poi è tanto difficile morire” (“Emozioni”) e questo potrebbe equivalere a una pallottola nel tamburo di un revolver di tanti anni fa. Oggi invece abbiamo le “stragi del sabato sera” che si ripropongono puntualmente, anche se le statistiche (per quello che valgono) le danno in calo; come a Guidonia domenica 5 febbraio, con quattro morti, tutti neanche ventenni. Non sappiamo cosa metterà in luce l’inchiesta, ma possiamo fare un elenco di “pallottole” che trovano posto nel tamburo della “roulette russa” del sabato sera. La prima, che non lascia dubbi, è l’orario (le quattro del mattino di domenica), per quanto ciò può influire negativamente sui riflessi del guidatore al termine di una nottata movimentata. Poi, quelle famose probabilità di cavarsela diminuiscono se si aggiungono le pallottole dell’inesperienza (neopatentati), dell’imprudenza (velocità e sorpassi), dell’esibizionismo (gare e sfide), eccetera. Troppo spesso il tamburo del revolver è pieno di proiettili e non c’è modo di uscirne vivi. Riflettiamo un attimo: se anche quei quattro ragazzi fossero arrivati a casa e avessero continuato a vivere, non si sarebbero resi conto di aver partecipato a un gioco mortale. Anzi probabilmente, avrebbero agito allo stesso modo nei successivi fine settimana.

 

La “legge dei grandi numeri” insegna che all’aumentare delle prove la probabilità va a coincidere con la frequenza. Come dire che, giocando ogni weekend alla “roulette russa”, magari non la prima volta o la seconda e nemmeno la terza, ma nel giro di qualche settimana si perde sicuramente; spesso coinvolgendo negli incidenti qualche innocente che non partecipava al gioco.

 

 

 

TAG:

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »