Moda

Feb 04 L’ARTE DELLO STYLING RACCONTATA IN UN LIBRO

di Cristiana Schieppati

Se pensate che gli abiti che scendono la scalinata di Sanremo siano messi a caso sui cantanti in gara vi sbagliate di grosso. Dietro il look che farà fare click al fotografo e ai followers c’è spesso il lavoro di Susanna Ausoni che cura il look di numerose personalità del mondo della musica e dello spettacolo come Mahmood, Elisa, Noemi, Francesca Michielin. I segreti del suo lavoro sono appena stati raccolti in un libro che diventa diventa un volume accademico , “L’arte dello Styling – come raccontarsi attraverso i vestiti” scritto appunto da Susanna Ausoni e da un attendo giornalista e critico di moda , Antonio Mancinelli.

Origini, tecniche, processi creativi di chi interpreta gli abiti per creare storie di una delle professioni più affascinanti, quella appunto dello stylist. Da non confondere con gli stilisti che disegnano abiti, queste figure per molto tempo hanno lavorato dietro le quinte di atelier, redazioni, backstage delle sfilate e servizi di moda o per celebrity che devono calcare il red carpet. Sono loro gli artefici dei trend, mixando e remixando moda e accessori, cogliendo suggestioni dall’arte, dalla cultura, dalla musica.

Spesso i giovani non conoscono il punto di avviamento di una carriera tanto sognata che si basa su istinto, buon gusto ma anche saper “ascoltare” gli abiti in quanto sono “macchine per comunicare” come ha scritto l’epistemologa Eleonora Fiorani.

Un volume che si legge tutto d’un fiato in quanto ricco di aneddoti che riguardano celebrità, gli stylist che hanno fatto la storia della moda e trucchi e segreti per avviarsi a questa professione.

Susanna Ausoni è una stylist, consulente d’immagine e imprenditrice, nata e cresciuta a Milano. Il mondo della moda la intercetta negli anni Novanta, quando viene notata per il suo stile eclettico all’interno del negozio Fiorucci. Inizia la sua carriera come look-maker musicale e nel giro di pochi anni diventa responsabile di stile di MTV Networks, unendo così le sue due principali passioni, moda e musica. Da oltre dieci anni collabora con marchi di moda ed etichette discografiche, in un contesto giovane e internazionale, contribuendo a definire la figura professionale dello stylist. La sua ultima (ma non per importanza) avventura è My Room Vintage Shop, negozio nel cuore delle Cinque Vie milanesi, una personale Wunderkammer, dove è possibile trovare da pezzi vintage anni ’70 a iconici capi Prada fino a pezzi customizzati da lei.

Antonio Mancinelli è giornalista, scrittore e critico di moda. Nato a Roma ma milanese d’adozione, ha curato varie mostre, tra cui Romanzo breve di moda maschile alla Galleria del Costume di Palazzo Pitti a Firenze. Ha scritto una monografia su Antonio Marras, Moda!, Fashion: Box e altri libri. Oltre a scrivere, insegna in Scuole e Università, prima fra tutte l’Accademia di Costume e Moda. È stato per oltre 15 anni caporedattore di Marie Claire Italia, e ha collaborato con VoguePanoramaIl FoglioD – La Repubblica delle donne Amica. Tiene seminari di giornalismo in vari atenei e non smette di coltivare progetti. Anche quello di cosa indossare il giorno dopo.

.
.
Top