Moda

Mag 06 A MONTE-CARLO SFILA LA CRUISE DI CHANEL

di Cristiana Schieppati

Virginie Viard rende omaggio a Karl Lagerfeld sfilando nei luoghi del cuore. A Monte Carlo ci sono le amiche più care, Carolina di Monaco e la figlia Charlotte che sono state sempre affettuosamente vicine al designer. “Per me Monaco è soprattutto una questione di sentimenti. Sono Karl, Caroline, Charlotte”, dice Virginie Viard. “Sin dall’inizio sapevo che avremmo tenuto uno spettacolo lì, e più precisamente al Beach Hotel. Inoltre, Karl lo stava sognando. Da questo magnifico locale si intravede la sua villa, La Vigie. Non dimenticherò mai i tempi che ho passato lì: terrazze e balconi, grandi ombrelloni, cesti di fiori: tanta bellezza.
I trailer che anticipano la collezione sono diretti da Sofia e Roman Coppola e mettono in scena un gruppo di ragazze che si divertono in gite in barca, bagni in mare o sport motoristici. “Atmosfera sportiva, ma non solo. Ci sono molte tute in tweed o seta foderate di spugna leggera. Molti lustrini e fiori modellano plastron ricamati che adornano lunghi chemisier a righe sottili con colletti alti bianchi – un cenno a Karl –, un abito blu notte con paillettes o top senza schienale indossati sopra pantaloni dal taglio ampio”.
Ispirate al balletto di Monte-Carlo e alle scarpe da punta dei ballerini, le scarpe in raso nero sono impreziosite da sottili fibbie di strass. Le borse hanno la forma di racchette da tennis. I costumi da bagno fluidi e lucenti si intrecciano in gonne nere asimmetriche o abiti drappeggiati. “La prima volta che ho visto Caroline era sulla spiaggia di Monaco. Indossava un vestito nero drappeggiato, collant molto sottili e tacchi”, ricorda Virginie Viard. “Monaco è inerente alla storia di CHANEL. Abbiamo vissuto così tanti momenti felici lì”.

.
.
Top