Auto

Lug 14 Arrivano gli incentivi!

Il settore automotive “ha vinto”. Gli incentivi per il settore automotive non saranno riservati solamente alle auto elettriche e ibride: lo ha riconfermato l’Onorevole Benamati, primo firmatario dell’emendamento al cd. Decreto-Legge rilancio, licenziato dalla Camera dei Deputati, prossimo alla conversione in Legge.

“In queste settimane abbiamo affinato un provvedimento di rafforzamento degli incentivi per i veicoli elettrici e ibridi, ma abbiamo creato anche una nuova fascia nella quale saranno inseriti i veicoli con emissioni di CO2 comprese tra 61 e 110 g/km, che vale per tutte le motorizzazioni”.

Secondo programmi, ci sarà uno stanziamento di 50 milioni di euro che lo Stato riserverà al settore automobilistico. “Il provvedimento deve passare al Senato per la conversione, ma l’iter – ha garantito il parlamentare del Partito Democratico – sarà molto breve e auspico sia il primo passo di un piano nazionale a sostegno della filiera del mondo automotive. Oltre a lavorare sulla domanda, è infatti fondamentale intervenire su tutta la catena, comprendendo ricerca e capitale umano di una filiera che è fondamentale per il tessuto economico del Paese”. La soddisfazione è stata espressa anche dal presidente di Unrae (l’Associazione che rappresenta le case automobilistiche estere in Italia), Michele Crisci, per il quale i primi 50 milioni sono “un piccolo grande passo, perché finalmente si riconosce la necessità di rinnovare il parco circolante. Un provvedimento che finalmente permette, come avevamo auspicato, di sposare la sostenibilità ambientale con quella economica, in attesa di potersi confrontare su temi strutturali”.

 

 

.
.
Top