Auto

Apr 26 ARVAL: PIÙ ELETTRIFICAZIONE

di Ilaria Salzano

Arval ha annunciato di voler raggiungere 1,5 milioni di veicoli connessi entro la fine del 2025, pari al 75% della flotta noleggiata: per far questo ha lanciato Arval Connect, piattaforma telematica, raccoglie i dati di viaggio e dell’auto, mettendoli a disposizione, analizzando le opportunità di elettrificazione e riducendo le emissioni di CO2,  ottimizzando percorsi e tempi. Un approccio innovativo alla mobilità che arriva sul fronte assicurativo per spronare la clientela di flotte e privati, con il veicolo assicurato da Arval, infatti, il “Connected insured rental” fornisce uno sconto sul noleggio in base alla storia di guida del driver (flotte); con “Connected Drivers – Pay HOW You Drive”, i privati vengono supportati con una serie di consigli personalizzati e interessanti incentivi economici. Per facilitare il passaggio all’elettrico di tanti guidatori, la filiale italiana ha l’installato una rete privata di 600 punti di ricarica, distribuiti presso gli Arval Premium Center e  gli Arval Center, network di riparatori, a cui potranno rivolgersi per ripristinare l’autonomia del proprio veicolo.

“Abbiamo voluto sostenere i riparatori della nostra rete preferenziale sul territorio, aiutandoli a dotarsi di stazioni di ricarica. Solo coinvolgendo tutto il nostro ecosistema e rendendo più semplice l’adozione da parte delle persone di veicoli elettrificati, infatti, possiamo promuovere la diffusione di una mobilità sempre più sostenibile”, ha commentato Štefan Majtán, Direttore Generale di Arval Italia. Per portare avanti questo progetto, l’azienda ha scelto come partner Mennekes, società specializzata per le soluzioni di mobilità elettrica in Europa. Tutte le stazioni sono da 22kW, gestite con il servizio Mennekes Pay, visibili nelle principali mappe online, in grado di ricaricare contemporaneamente più veicoli.

.
.
Top