Auto e motori
  • Non voglio definire Paolo Stella solo un influencer,  anche se ha il potere di farti comprare delle piante  in quarantena durante una delle tante notti insonni. Paolo Stella è prima di tutto positività, guardare il suo Instagram regala brevi e rari momenti di piacere in una routine di storie oramai quasi sempre tutte uguali. Al […]

  • L’imprenditore italiano Michael Scarpellini, fondatore del brand Happiness, apre le porte del suo e- commerce all’America. Il famoso brand di tute e t-shirt con sede a Rimini operava da qualche anno negli Stati Uniti con la distribuzione dei prodotti ai grandi gruppi Americani, tra cui Nordstrom, Bloomingdales, Forever 21, Nasty Gal e tanti altri. Vista […]

  • La nuova struttura organizzativa dell’Ufficio Comunicazione di Condé Nast Italia è composta da Serena Scorciarino, Communications Manager, coadiuvata da Ginevra Zaganti, Digital Communications Manager, che rispondono a Francesca Airoldi, Chief Marketing Officer di Condé Nast Italia. Massimiliano Sortino ha lasciato l’Ufficio Comunicazione di Condé Nast a fine marzo per dedicarsi a nuove sfide professionali.

  • Non voglio definire Paolo Stella solo un influencer,  anche se ha il potere di farti comprare delle piante  in quarantena durante una delle tante notti insonni. Paolo Stella è prima di tutto positività, guardare il suo Instagram regala brevi e rari momenti di piacere in una routine di storie oramai quasi sempre tutte uguali. Al […]

  • Pasqua e Pasquetta sono alle porte e anche se quest’anno non sarà possibile riunirsi con i parenti o fare la consueta gita fuori porta niente vieta di prendersi cura di se stessi per stare al meglio e superare con entusiasmo questi giorni di lockdown. Mens sana in corpore sano dicevano i latini e per questo […]

  • Il Gruppo L’OCCITANE, leader mondiale nella produzione di cosmetici ricchi di ingredienti naturali, ha deciso di riassegnare parte dei suoi stabilimenti alla produzione di 70.000 litri di gel idroalcolico. I prodotti saranno messi gratuitamente a disposizione delle autorità sanitarie e del personale sanitario in Francia e in altri Paesi dell’Europa. Sono stati distribuiti al personale […]

  • Kilian Paris presenta la versione Eau Fraîche di una delle fragranze più amate, disponibile da metà aprile: GOOD GIRL GONE BAD EAU FRAÎCHE. Good Girl Gone Bad – Eau Fraîche mette in evidenza i suoi fiori bianchi, aggiungendo un tocco rinfrescante estivo. Ottimo regalo per la festa della mamma. Good Girl Gone Bad – Eau […]

  • Il nuovo Primer di Smashbox Cosmetics è un Primer viso effetto fresco, formulato con vitamine B, C, E e antiossidanti naturali che idratano la pelle e donano immediatamente un “Glow pelle sana”. Come ogni primer, Vitamin Glow rende il makeup long lasting, ma può anche essere usato da solo, sulla pelle pulita, per un Fresh Glow […]

  • Unopiù presenta Urban Balcony, una nuova struttura in legno iroko accessoriabile che permette di vivere balconi e terrazzi a 360 gradi, in ogni momento. Urban Balcony, creato grazie alla collaborazione con Meneghello Paolelli Associati, è un sistema modulare, versatile, personalizzabile e componibile, che interpreta l’abitare urbano con una nuova visione di qualità, permettendo di creare […]

  • MYYOUR, brand padovano specializzato nella produzione di arredi outdoor in Poleasy®, ha deciso di dedicare la sua produzione completamente alla realizzazione di dispositivi ospedalieri. Carrelli, comodini e lettini destinati agli ospedali dove ogni giorno si combatte in prima linea il virus, che sfruttano le caratteristiche dello speciale polietilene brevettato da Myyour nel 2012 per essere […]

  • MOARD, la più importante esposizione dedicata al moto design, prevista durante il secondo fine settimana di maggio a Milano, non si terrà quest’anno a causa del perdurare dell’emergenza Coronavirus. L’organizzazione di MOARD ha cercato di mantenere le date del 9 e 10 maggio 2020, ma l’evoluzione dell’emergenza sanitaria e le condizioni in cui si trova […]

  • Living Divani è stata scelta per impreziosire le nuove immagini lifestyle di Corneliani, il marchio mantovano di moda uomo che da oltre 60 anni è sinonimo di un vestire italiano impeccabile e raffinato, ma al contempo spontaneo e confortevole. Frutto della collaborazione una serie di scatti dal gusto iper-sofisticato, che guarda al passato e viene però proiettato nella […]

  • AEGEAN e Hellenic Petroleum stanno collaborando per sostenere insieme le iniziative dello Stato greco impegnato a combattere la crisi senza precedenti del COVID-19, operando voli cargo gratuiti per il trasporto di forniture mediche e farmaceutiche. AEGEAN metterà a disposizione aerei ed equipaggi, sostenendo anche altri costi variabili, mentre Hellenic Petroleum attraverso EKO coprirà i relativi […]

  • L’Aeroporto di Bergamo svolge un ruolo fondamentale nella gestione dell’emergenza sanitaria, garantendo l’operatività H24 con il personale della società di gestione SACBO e BIS (BGY International Services) che, con il supporto della torre di controllo e degli Enti di Stato, permettono in particolare i movimenti relativi ai voli sanitari e di emergenza che si susseguono […]

  • A seguito del bando pubblicato lo scorso 19 marzo 2020, con termine ultimo di presentazione di offerte alle ore 18,00 del 25 marzo 2020, Air Italy in liquidazione comunica di aver ricevuto alcune manifestazioni di interesse. I liquidatori procederanno ad esaminare quanto ricevuto per le valutazioni conseguenti.    

  • La compagnia aerea Neos ha destinato uno dei suoi 787 Dreamliner al solo trasporto di materiale sanitario: un volo cargo con le prime 25 tonnellate di aiuti e macchinari medici che, grazie ai buoni uffici e al coordinamento generale dell’Ambasciata d’Italia a Pechino, sono stati reperiti in Cina per essere destinati alla Protezione Civile e […]

  • SG Company, principale player nella comunicazione integrata Live & Digital, consolida la collaborazione con RAUCH Italia nel 2020. Prosegue infatti il percorso iniziato con la nuova campagna “Fai il Bravo – Resta a casa”, live da mercoledì 1° aprile, con una rinnovata execution, sui principali canali televisivi RAI (Rai Gulp, Rai News, Rai Premium, Rai […]

  • Sette chef donne hanno deciso di uscire dall’inerzia e di lanciare un’iniziativa divertente e appassionante, che terrà compagnia nei prossimi giorni: Chef Senza Corona. Un corso di cucina online, con videoricette, che è anche un contest, una sfida per tutti. Per i lettori, che provano a fare tesoro dell’esperienza di cuoche professioniste, e per le chef, che escono dall’isolamento domiciliare e tornano […]

  • Nel paese alicantino di Calpe lo chef italiano FERDINANDO BERNARDI, dopo la chiusura temporanea del suo ristorante OROBIANCO, ha iniziato a cucinare i prodotti freschi rimasti in giacenza per sostenere le persone senza risorse e i sanitari del Comune di Calpe e di altri comuni nei dintorni, con l’aiuto di parte del suo team: il […]

  • Bacardi, la più grande azienda di produzione e distribuzione di alcolici a conduzione familiare al mondo, ha lanciato la campagna #RaiseYourSpirits, un’iniziativa per aiutare bar e bartender in Italia e nel mondo a combattere l’emergenza Coronavirus. #RaiseYourSpirits consiste in un investimento di 1,5 milioni di euro per garantire ai membri della comunità dei bartender di tutta […]

  • I mutamenti dello scenario economico, sociale e ambientale hanno suggerito da tempo un aggiornamento dell’impianto etico e valoriale di Lega Pro, in grado di orientare e supportare le 60 società sportive aderenti, nei necessari processi di evoluzione e sviluppo culturale del mondo dello sport. La Lega Pro, da sempre attenta all’innovazione e al costante miglioramento […]

  • Reebok presenta la nuova collezione International Sports, che celebra le origini sportive del brand e il suo logo Vector. Già negli anni ’90, il Vector divenne un simbolo riconoscibile nel panorama sportivo a livello internazionale e l’emblema di Reebok. 25 anni dopo, fa il suo ritorno sulla scena con la collezione ‘International Sports’, che rende […]

  • Sopite, non spente, le polemiche fra Lega Calcio e Assocalciatori per la questione tagli-ingaggi, la discussione si è spostata sulla ripartenza dei campionato di calcio. E lo sta facendo con una buona dose di pericolosità per calciatori, arbitri, addetti in generale delle squadre. Al proposito la commissione medica della Figc fornisce indicazioni precise alle squadre […]

  • Lega Calcio e Assocalciatori non sono ancora d’accordo sul taglio ingaggi dovuti al Coronavirus, litigano un giorno si e l’altro pure, ma evidentemente tutti sono dell’avviso che all’inizio di maggio il campionato potrà riprendere: senza certezze e, probabilmente, anche contro le raccomandazioni degli organi sanitari nazionali. Ieri la Fifa si è pronunciata per i  prolungamenti […]

lunedì, 10 febbraio 2020

SINDROME CINESE

di Carlo Sidoli

Molti automobilisti avranno notato che accade molto spesso di vedere due vetture nuove di fabbrica, dello stesso Costruttore e modello, equipaggiate una con pneumatici di una certa Marca e l’altra con pneumatici aventi la medesima misura e caratteristiche, ma di una Marca diversa. Lo stesso accade per la batteria, i fari e tanti altri componenti dell’auto. C’è dunque l’evidenza che gli “Uffici Acquisti” delle Case automobilistiche hanno la necessità di diversificare il “ventaglio” delle forniture. Una necessità che deriva dal fatto che se si avesse un solo fornitore e questi andasse in crisi (scioperi, fallimenti o altro) in poco tempo si svuoterebbero i magazzini delle scorte e si interromperebbe la produzione. Questa precauzione si applica ovunque, da parte delle industrie manifatturiere e non solo, e fa parte di una corretta programmazione. Fino a qualche decennio fa l’area dove scegliere i fornitori era circoscritta in ambito continentale o pressapoco. Per tornare all’esempio iniziale, si trattava di un interscambio europeo dove da un lato erano Fiat, VW, Renault, eccetera e dall’altro Michelin, Pirelli, Continental, eccetera. Oggi il “panorama” è cambiato moltissimo in quanto i Costruttori si sono notevolmente ridotti di numero e l’area geografica di produzione si è allargata a tutto il pianeta. È uno degli effetti della “globalizzazione” e, più precisamente, di quella sua derivazione che va sotto il nome di “mercato globale”. Con il prevalere dell’aspetto economico su quello ideologico (questa è una buona cosa, perché le ideologie si reggono molto spesso sulle armi), oggi chi vuole o deve acquistare un prodotto può scegliere in tutto il pianeta e, naturalmente, si serve da chi glielo fornisce al minor prezzo, fatta salva la qualità. Non per niente l’uomo più ricco del mondo (l’americano Jeff Bezos) è uno che vi fa arrivare a casa quello che desiderate, in un paio di giorni, prelevandolo da ogni dove, trasferendolo con qualsiasi mezzo, al prezzo più conveniente.

 

Naturalmente questo sistema ha molti vantaggi, ma anche molte conseguenze negative perché, tanto per cominciare, distrugge l’economia locale che non è in grado di reggere il confronto economico con il mercato globale. Gli economisti, ma anche i filosofi, i sociologi, oltre che naturalmente i politici e i “tuttologi”, ne hanno tante da dire sull’argomento e dibattono su dazi e protezionismi. Fatto sta che è sotto gli occhi di tutti che la Cina è il Paese che più di ogni altro ha tratto vantaggio dalla globalizzazione del mercato. Non possiede tante materie prime, ma dove ha potuto ha acquisito giacimenti (vedi in Africa) e diritti di sfruttamento, in tutti i sensi; la  tecnologia l’ha ricevuta dagli occidentali che hanno trasferito le fabbriche in Cina dove la manodopera è abbondante, operosa, poco costosa, con poche pretese in  materia di welfare e sempre più qualificata. Così, mentre una volta si “diversificava” la scelta dei fornitori, anche scegliendoli volutamente in nazioni diverse, oggi gran parte del mondo, dimenticando la prudenza, fa shopping esclusivamente in Cina. Purtroppo però, la malattia epidemica grave del Coronavirus, imprevista e paralizzante (in senso figurato) ha bloccato il sistema cinese, costringendo a casa il personale, da cui consegue un grave rischio per gli approvvigionamenti e una minaccia per l’economia mondiale, così com’è oggi strutturata. Non resta che sperare, innanzitutto per la salute della popolazione, che si trovi presto un vaccino, come avvenne per le altre recenti epidemie (suina, aviaria, eccetera), che però evidentemente hanno insegnato poco o sono inevitabili. E così la Casa coreana Hyundai è il primo produttore automobilistico a fermare la produzione di un modello (la Genesis) per mancanza di pezzi di  ricambio, che non arrivano più dalla Cina, mentre altri si preparano a fare altrettanto, oppure, come Toyota, si sono limitati a chiudere le fabbriche impiantate in territorio cinese (o tenerle chiuse dopo le ferie per il capodanno lunare) e a intensificare la produzione negli stabilimenti localizzati altrove. Le conseguenze sul piano economico sono comunque enormi.

 

TAG:

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »