Moda

Set 06 BALDININI ALL’UNIVERSITÀ DI BOLOGNA PER UN PROGETTO DEDICATO ALLE NUOVE GENERAZIONI

Il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna ha avviato una collaborazione con Baldinini nell’ambito di un progetto di ricerca sulla conservazione e valorizzazione dei beni culturali della moda, entro cui sono compresi anche gli archivi storici delle imprese calzaturiere tra le più rilevanti dell’economia italiana.

Il progetto di ricerca Baldinini è iniziato dal riordino dell’archivio di prodotto, costituito da oltre 2000 calzature che sono state datate, ordinate e collocate in uno spazio che l’azienda ha voluto dedicare al proprio patrimonio storico. A questa fase di datazione è seguita un’attività di digitalizzazione: ogni modello è stato classificato a partire dal sabot, che ha visto Gimmi Baldinini come assoluto precursore nella sua trasformazione da scarpa di lavoro ad oggetto del desiderio di ogni donna, sino all’iconico texano che dal 1984 ha scritto la storia dei successi Baldinini.

Al centro dell’attività è emerso un importante lavoro di conservazione del ricco archivio che l’azienda ha portato avanti negli ultimi 30 anni insieme a una costante sperimentazione e ricerca sul prodotto: per questo, l’Università degli Studi di Bologna ha deciso di riconoscerla come case historyper la conservazione e digitalizzazione dell’archivio storico, presentandola alla comunità scientifica il prossimo ottobre a Ravenna durante uno speciale convegno dedicato al 75° anniversario dell’Unesco che abbraccerà il tema Restauro, conservazione, valorizzazione, digitalizzazione e scienza del patrimonio. 

.
.
Top