Moda

Feb 28 BEATRICE .B: LA COLLEZIONE FLUIDA E SOSTENIBILE

Nella collezione FW22/23, l’approccio antitetico di Beatrice .b trova una nuova profonda sfida, in cui il classico abbraccia l’inedito.

La collezione definisce palette colori che si fondano sull’accostamento tra tinte classiche e altre volutamente contrastanti.

Il mentina e il rosso, il banana e l’arancio vitaminico, il testa moro e il magenta, l’ambra e il blu, tutti questi colori creano degli impasti cromatici forti.

Il formale si fonde all’active e tessuti dall’accezione elegante si sposano con texture rilassate, formando, così, un nuovo modo di concepire il guardaroba, non più̀ diviso tra special occasion ed everyday wear, ma basato sul concetto di fluidità̀.

La sostenibilità̀ continua ad essere una prerogativa per Beatrice .b, che questa stagione incrementa la quota dei suoi capi etici del +18%.

Il brand, da sempre estremamente sensibile alla filiera produttiva veneta e al sostentamento degli artigiani veneti, ha convertito quasi la totalità̀ dei suoi tessuti basici ristudiandoli insieme ad imprese locali. 

Nascono così tele di lana sfrangiate, flanelle di lana e twill che, dalla fibra fino al capo finito, danno forza ad un indotto produttivo quasi km 0.

Le fibre riciclate inserite rappresentano un +26% rispetto alla contro stagione: i capispalla sono realizzati con lana riciclata, i piumini si contraddistinguono per gli interni riciclati e per il loro nylon in mischia con “Sorona”, una fibra vegetale innovativa dalle altissime perfomance tecniche, e la maglieria esprime tutte le potenzialità̀ delle fibre rigenerate. 

.
.
Top