Sport

Ott 18 BUON COMPLEANNO CHARLES (LECLERC) !

di Francesco Bonfanti

Si può chiedere di ricevere il proprio regalo di compleanno con quattro mesi di ritardo? Beh, perché no? In fondo è un diritto del festeggiato…

Che nel caso specifico si chiama Charles Leclerc, e sabato ha compiuto 24 anni. 

Il regalo che vorrebbe tanto è una Ferrari in grado di lottare per il campionato del Mondo, un sogno a occhi aperti che potrebbe diventare realtà a partire dal prossimo febbraio, quando verranno tolti i veli sulla nuova Ferrari. Nuova in tutti i sensi e più di ogni altra stagione, visto che dal 2022 scenderanno in pista monoposto totalmente rivoluzionate rispetto alle attuali, in seguito alle profonde rivisitazioni regolamentari imposte dagli organizzatori che hanno costretto squadre e ingegneri a ripartire, letteralmente, da un foglio bianco.

I valori saranno così azzerati, tutto ciò che è stato non sarà più, il dominio Mercedes (con l’aggiunta della Red Bull quest’anno) potrebbe finire, a condizione che chi ora deve inseguire sia capace di fare le scelte giuste.

E la Ferrari sa di essere obbligata a farlo, non potendosi permettere altri progetti sbagliati in partenza, che implicherebbero altre lunghissime stagioni d’agonia all’inseguimento (spesso vano) degli altri. Nel linguaggio del poker si direbbe “all in”, perché a Maranello hanno puntato tutto sul nuovo corso, rivoluzione attesa e sospirata per rivedere la Ferrari in lotta per il titolo.

Leclerc vuole vincere, e lo vuole fare con la Rossa, perché sa bene che conquistare un Mondiale con la Ferrari avrebbe un sapore unico e speciale, diverso da ogni altro successo. Una scuderia che lo ha fortemente voluto, lui che con quel soprannome, “Il Predestinato”, ha fatto impazzire la folla oceanica di Monza nel 2019, prima di ricadere nell’oblio di scelte sbagliate e stagioni da dimenticare.

Dall’anno prossimo si volta pagina, lui e Sainz formano una delle coppie meglio assortite e più equilibrate della Formula 1, e con una macchina finalmente all’altezza potranno puntare al bersaglio grosso. 

Gli auguri in casa Ferrari glieli hanno già fatti tutti, perché Charles è un ragazzo a cui è impossibile non volere bene. Un motivo in più per confezionargli un regalo come si deve, anche se un po’ in ritardo. 

(nelle foto Leclerc veste Giorgio Armani di cui è Ambassador )

.
.
Top