Sport

Mag 25 #CALCIOLAND-CAMPIONATO AL NUOVO VIA IL13 O IL 20 GIUGNO: A SPADAFORA PIACEREBBE “DIRETTA GOL” IN CHIARO

Collaboratore

Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha parlato a Rai 3 degli ultimi aggiornamenti sulla ripresa del campionato: “Le due date possibili per la Serie A sono il 13 e il 20 giugno. Pochi minuti fa è arrivato il protocollo della FIGC per la ripresa del campionato, è simile a quello degli allenamenti. Il 28 maggio decideremo tutto nella riunione con FIGC e Lega”.
“Partite visibili in chiaro? In molti mi hanno chiesto di fare come in Germania, dove c’è diretta gol in chiaro. Dovremmo pensarci anche in Italia, questo eviterebbe assembramenti ad esempio al bar, considerando che gli stadi sono a porte chiuse. Io sono disponibile a mettere questo tema nel provvedimento per la ripresa del campionato insieme agli altri argomenti”.

L’idea di trasmettere “diretta gol” in chiaro per evitare assembramenti nei bar mi sembra corretta. Anche se i bar ci rimetteranno gli incassi che facevano nelle partite serali con consumazione obbligatoria.
Intanto le squadre stanno attrezzandosi per il mercato estivo. Mario Gotze dirà addio a parametro zero al Borussia Dortmund nel corso della prossima estate. Nei giorni scorsi dalla proprietà giallonera è arrivata la conferma inequivocabile della scelta di non rinnovare il suo contratto in scadenza a fine anno. Gotze manda segnali verso l’Italia dove il calciatore vorrebbe trasferirsi anche per agevolare gli interessi lavorativi della moglie Ann-Kathrin,  modella spesso divisa fra Milano per lavoro.
Lo scorso gennaio Gotze fu vicino al Milan quando Boban provò ad acquistarlo per completare l’attacco. Non se ne fece nulla ma con l’arrivo in panchina del tedesco Ralf Rangnick l’operazione potrebbe rinnovarsi. Gotze  ha cambiato agente, proprio per agevolare un’eventuale approdo in un club italiano.

L’Inter, invece, pensa ai portieri, visto che quest’anno ha dovuto far fronte a una brutta situazione creatasi con l’infortunio a una mano di Samir Handanovic. Lo sloveno, che il 14 luglio compirà 36 anni, dovrebbe rimanere titolare, per scelta sembra di Antonio Conte. Alle sue spalle il grande favorito è Andrei Radu, protagonista al Genoa prima dell’arrivo di Perin e poi girato in prestito al Parma perché il portiere Rumeno all’Inter non intendeva fare la riserva, come poi si è verificato a Parma. L’Inter lo ha cresciuto in casa e lo riporterà alla base come vice Handanovic. Con Padelli a completare la programmazione del club come quest’anno. Ma per la sostituzione di Handanovic, che avverrà presumibilmente nel campionato 2021-2022 l’Inter sembra puntare sull’argentino dell’Udinese, Juan Musso, che piace moltissimo alla dirigenza nerazzurra da tempo: ma i 30 milioni chiesti dalla famiglia Pozzo sono troppi.

Timo Werner torna a segnare una tripletta. I nerazzurri, come vi abbiamo già raccontato, continuano a lavorare ai fianchi dell’entourage del calciatore tedesco. Werner è nelle mire anche del Liverpool, tuttavia Marotta, Ausilio e Conte vogliono farne l’attaccante del dopo Lautaro Martinez, per il quale il Barcellona continua a premere. La clausola di Werner, autore di 24 gol in campionato, secondo solo a Robert Lewandowski del Bayern Monaco a quota 26, è di 60 milioni di euro. Il Liverpool ci sta pensando, ma non sembra ancora convinto del tutto. Così l’Inter vuole provare dare una nuova spalla a Romelu Lukaku.

Lucia Mello, mamma di Arthur, sta sostenendo che suo figlio “è felice al Barcellona” come riportato da Tuttosport. Un concetto espresso chiaramente anche dal centrocampista brasiliano. La trattativa, però, con la Juiventus è allo stesso punto di una settimana fa perché Arthur non vuole lasciare Barcellona. Il Barça ha bisogno di far soldi senza diminuire troppo il potenziale di centrocampo: e il nome di Arthur resta l’unico che la Juve accetterebbe per dirottare Pjanic in Catalogna. La Juventus non accetterà in cambio di Pjanic né Ivan Rakitic né Arturo Vidal, che sono le due proposte del club blaugrana.

Il nodo da sciogliere, quindi, è quello tra Arthur e il Barcellona che lo sta facendo allenare anche con la squadra riserve. Un braccio di ferro interno, cioè, per convincere Arthur ad andare via. Ma in agguato c’è l’Inter che ha messo nella eventuale trattativa per cedere al Barça Lautaro Martinez proprio il nome di Arthur. Tutto ciò mentre Gonzalo Higuain non esclude il ritorno e il River Plate vuole provarci per davvero già dalla prossima estate.
Inizialmente a Buenos Aires studiavano una proposta più orientata sul 2021/2022 vista la situazione di Higuain ancora impegnato con la Juventus. Ma adesso si è cambiato strada: verrà fatto un tentativo per averlo subito, il Pipita non chiude le porte e il River Plate proverà a convincere il giocatore con un biennale o un triennale per poi intavolare la trattativa con la Juve.

 

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top