Sport

Mar 11 #CALCIOLAND-CHAMPIONS: QUATTRO GOL DI ILICIC A VALENCIA, IMPRESA DELL’ATALANTA IN SPAGNA

Collaboratore

Anche il calcio spagnolo, come da tempo quello italiano, ha conosciuto l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, che nello stadio deserto di Valencia, il Mestalla, ha confezionato un’impresa eccezionale. Il 4-3 finale per l’Atalanta al Mestala, che segue il 4-1 realizzato a San Siro, porta la firma di un grandissimo giocatore, Josip Ilicic, autore di tutte e quattro le reti. Ilicic è andato come a passeggio nella difesa spagnola, ha fatto quel che ha voluto partendo dalla solita fascia destra e ha tramortito il Valencia con i suoi colpi precisi. Gli spagnoli sono riusciti a reagire dopo il primo e il secondo passivo portandosi sul 3-2 con Torres. Ma già a quel punto il passaggio dei bergamaschi ai quarti di finale era scontato: per batterli, il Valencia avrebbe dovuto fare altre tre reti. Ilicic ha infranto il sogno, neppur tanto roseo degli spagnoli, quattro minuti dopo la rete di Torres mettendo poi ceralacca e timbro sulla carta della partita.

 

Se Ilicic è stato il protagonista stellare dell’incontro, tutta l’Atalanta ha messo in evidenza la propria condizione di mattatrice. Da Sportiello, sostituto all’ultimo momento di Gollini che secondo Sky si è lussato un mignolo; a Caldara che sembra davvero un giocatore ritrovato, puntuale nelle chiusure e molto bravo a uscire palla al piede dalla propria area; a Remo Freuler in pressing su chiunque e in grado di dare una mano in copertura quando la squadra è sbilanciata e colpisce anche una traversa con un gran destro da fuori. Insomma un’Atalanta da applausi che è riuscita a neutralizzare anche la sciocca e inutile supponenza di José Luis Palomino nell’affrontare gli avversari cercando il dribbling invece di appoggiare la palla al compagno più vicino, portiere, difensore o centrocampista che sia: ingenuo e pasticcione sul gol di Rodrigo, fuori posizione su quello di Torres, Palomino è stato l’anello debole della difesa della Dea, così come lo era stato a San Siro quando, sul 4-0, aveva commesso una sbavatura che aveva portato il Valencia sul 4-1 rimettendo in discussione il passaggio del turno nella partita di ritorno.

 

Faccio, per concludere, una previsione. Ai quarti di finale nessuna squadra sarà felice di incontrare questa Atalanta. E penso anche che, se non fosse stato per l’infelice inizio di campionato, la squadra di Gasperini starebbe ora battagliando, Coronavirus permettendo, con Juventus, Lazio e Inter per lo scudetto.

 

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top