Sport

Lug 31 #CALCIOLAND-DOMANI COMINCIA LA FINE DEL CAMPIONATO CON TRE BIG MATCH, DE LAURENTIIS IRRIGUARDOSO NEI CONFRONTI DI UNA MANAGER DELLA LEGA

Il campionato si concluderà domani con i big match Atalanta-Inter, Napoli-Lazio, Juventus-Roma e con le partite del Genoa e del Lecce che cercheranno di evitare la retrocessione ospitando Verona e Parma. Nel trittico di partite fascinose, Inter, Atalanta e Lazio giocheranno per la seconda poltrona della classifica: tutte vogliono evitare il quarto posto nell’ipotesi, peraltro difficile da realizzare che Napoli o Roma vincano le rispettive competizioni internazionali e scalzino la quarta dal diritto di parteicpare alla champions: infatti il massimo di squadre consentito per nazione è di cinque.

Mentre il campionato si conclude con grade soddisfazione della Lega che percepirà così i diritti Tv, a Milano i rappresentanti delle società si sono riuniti in assemblea durante la quale il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha avuto uno scatto d’ira pronunciando una frase dai toni ingiustificabili. Secondo quanto riporta l’Ansa, infatti, il patron partenopeo si sarebbe rivolto a Viola Fabri, Chief Operating Financial Officer della Lega che all’inizio della riunione avrebbe sottolineato mancati adempimenti del Napoli nei confronti di un calciatore, dicendole: “Lei è un’incompetente, vada ad accudire i figli”. Ambienti vicini a De Laurentiis fanno sapere che “il presidente non ricorda l’episodio e non ricorda di aver offeso nessuno”. Già, meglio dimenticare dopo un paio d’ore la mancanza di riguardo nei confronti di una signora che fa il proprio lavoro e ti notifica una carenza aziendale.

Sul fronte del calcio mercato pare che la Juventus stia facendo la corte ad Andrea Pinamonti, attualmente al Genoa con diritto di ricompra da parte dell’Inter: che vorrebbe riacquistarlo per la cifra di 20 milioni e mandarlo in provincia a farsi le ossa. Nel frattempo la società nerazzurra sta cercando di prendere un centrocampista che dia garanzie sul piano fisico. La prima scelta di Conte sarebbe Tanguy Ndombele, francese classe ’96 che aveva incantato a Lione. Il Tottenham lo acquistò per 60 milioni ma tra Ndombele e Mourinho il rapporto non è mai stato buono. Un nome gradito a Mourinho è quello di Milan Skriniar, vista la ricerca di un sostituto del trentatreenne Jan Vertonghen in difesa, e non più incedibile per l’Inter; ma c’è da capire quale valutazione verrà fatta da entrambe le parti, se ci sarà distanza. Anche Ivan Perisic  piace a Mourinho ma la priorità è per il Bayern Monaco, qualora sfumasse il riscatto si potrebbe aprire la strada Tottenham con Ndombele sul tavolo.

 

 

.
.
Top