Sport

Giu 01 #CALCIOLAND – ICARDI AL PSG UFFICIALE E L’INTER VA SU TONALI MENTRE LA JUVE HA CHIESA NEL MIRINO

Collaboratore

Con questo comunicato l’Inter ha annunciato la cessione di Mauro Icardi al PSG: “FC Internazionale Milano comunica la cessione di Mauro Icardi al Paris Saint-Germain FC: l’attaccante classe 1993 si trasferisce a titolo definitivo al club francese. Il Club ringrazia il giocatore per le sei stagioni trascorse insieme e gli augura il meglio per il prosieguo della sua avventura professionale”.

Mauro Icardi lascia l’Inter a titolo definitivo dopo aver realizzato 124 gol in 219 partite con la maglia nerazzurra. L’argentino è stato riscattato dal Paris Saint-Germain per 50 milioni di euro più 7 di bonus. L’operazione è stata chiusa da Wanda Nara, moglie e agente di Icardi, con l’intermediario Gabriele Giuffrida.

Nell’accordo tra Inter e PSG rimane valido per tutta l’estate una clausola inserita dai dirigenti nerazzurri nel prestito al club francese un anno fa. In altre parole, se il PSG dovesse cedere Icardi a un altro club italiano come Juventus o Milan (con i bianconeri che da tempo sono interessati ma finora non hanno avviato una trattativa), sarebbe ancora adesso obbligato a versare all’Inter 15 milioni in più oltre ai 57 milioni già garantiti. La clausola per l’Italia rimane valida, è un monito per la Juve come per il Milan cui aveva fatto riferimento Wanda Nara tempo fa. Ma il PSG l’intenzione è di trattenere Icardi anche per il 2020/2021.

Sul calciomercato l’Inter è, almeno per ora, la società più attiva. Soprattutto su Sandro Tonali, stellina del centrocampo bresciano, seguito da mezza Europa. Il presidente della società bresciana, Massimo Cellino, ha dichiarato a Il Corriere dello Sport: “Certi giocatori  non vorrei mai venderli. Costruire attorno a Tonali una bella squadra, una squadra da soddisfazioni, era il mio sogno. Ma mi rendo conto, tuttavia, che il ragazzo ha traguardi personali importanti, una famiglia che lo segue, in particolare la madre”.
Cellino ha poi indicato le pretendenti: “Nasser lo vorrebbe al PSG, ma Sandro in Francia non vuole andare. Inter e Juve sono le destinazioni che preferisce. De Laurentiis mi ha offerto 40 milioni, la Fiorentina è pronta a fare carte false, ma il suo destino è abbastanza segnato. Prima del Covid il Barcellona era arrivato a 65 milioni più due ragazzi molto interessanti valutati 7 e mezzo a testa, uno era un esterno difensivo. Credo che i dirigenti catalani abbiano ricevuto una risposta che non hanno gradito. E non da Tonali”. L’Inter ha già fatto un’offerta, 35 milioni più il prestito di uno fra Pindemonti e Sebastiano Esposito (che Conte vorrebbe mandare in prestito per fare esperienza). Ma Cellino vuole qualcosa in più. Nel mirino dell’Inter c’è anche il centrale albanese del Verona, Marash Kumbulla: per acquisirlo, costa 25 milioni, non basteranno i soldi ricavati dalla cessione di Icardi. Ancora in stallo la caccia del Barcellona a Lautaro Martinez. Conte non vuole cederlo, e fino al 15 luglio in virtù di una clausola rescissoria, il Barcellona se lo vorrà dovrà pagare 111 milioni all’Inter. Il club catalano è in difficoltà economiche e c’è un dettaglio, riportato dai media spagnoli, non di poco conto. A inizio pandemia, infatti, il Barcellona ha scelto di ricorrere allo strumento dell’ERTE (la nostra cassa integrazione) per gran parte dei suoi dipendenti. Andare sul mercato e spendere 111 milioni di euro per l’acquisto di un calciatore in un periodo in cui il club si è visto costretto a ricorrere a questo strumento per i propri lavoratori è quantomeno pericoloso a livello fiscale.

La Juventus, da parte sua, in vista della ripresa del campionato tira un sospiro di sollievo. I tre componenti della rosa risultati positivi al virus, Matuidi, Rugani e Dybala, sono guariti. I primi due non hanno mai mostrato gravi sintomi e gli esami sono stati fin da subito a posto. Per Dybala, invece, la Juventus ha studiato un piano medico importante perché l’argentino è ha riscontrato una forma più acuta del virus che lo ha tenuto positivo addirittura per oltre 45 giorni. Dybala si sta quindi allenando a pieno regime, ma è sottoposto a rigidi controlli ogni 2 giorni dallo staff medico bianconero.

Il d.s. bianconero, Paratici, non ha abbandonato l’idea di concorrere all’acquisizione di Sandro Tonali, soprattutto dopo che Andrea Pirlo, qualche tempo fa, ha avuto occasione di dire “è più bravo di me”. La Juve, come riporta Tuttosport, sta dando la caccia a Federico Chiesa e ha una proposta per la Fiornetina: soldi più una scelta fra il portiere Perin, al difensore Cristian Romero per il quale scadrà il prestito col Genoa e il centrocampista Luca Pellegrini, in prestito al Cagliari.

.
.
Top