Sport

Ott 05 #CALCIOLAND – JUVE-NAPOLI NON SI E’ GIOCATA PER DECISIONE DELLA ASL PARTENOPEA. GATTUSO PERDERA’ 3-0 A TAVOLINO MA SARA’ SCONTRO

di Nestore Morosini

Il Napoli non è partito per Torino e non ha giocato l’incontro con la Juventus. L’Asl ha bloccato la partenza dei giocatori di Gattuso quando stavano per imbarcarsi, sabato pomeriggio, sull’aereo. Una precisazione dell’Asl ha poi spiegato che il provvedimento era stato preso per ragioni di sicurezza e per evitare ulteriori, pericolosi contagi. Siccome il Napoli, come tutte le altre squadre italiane, è soggetto al protocollo d’intesa fra Governo e Federcalcio, non presentandosi a Torino verrà dichiarato perdente dal giudice sportivo 3-0 a tavolino. Ma sarà scontro, con annessi e connessi: ricorsi, Tar e via dicendo.
Il fatto è che tutte le altre squadre di serie A hanno giocato le rispettive partite tranne il Genoa che ha 19 contagiati e che si è visto annullare la partita contro il Torino. Alcune delle squadre di serie A hanno giocatori in quarantena perché contagiati, ma le Asl delle rispettive città non sono intervenute come a Napoli. Un intervento provvidenziale perché la squadra di Gattuso avrebbe dovuto giocare allo Juventus Stadium senza Zelinsky ed Elmas contagiati e in quarantena, senza Insigne infortunato per uno stiramento alla coscia sinistra rimediato contro il Genoa, e senza il centravanti visto che Milik è fuori rosa e Bakayoko che solo oggi firmerà il contratto. Quando riprenderà il campionato, il 18 ottobre dopo la sosta per la Nazionale, verosimilmente Zielinski, Elmas e Insigne saranno guariti e Bakayoko sarà agli ordini di Gattuso. Per questo, probabilmente, il Napoli ha accettato senza ribattere la decisione Asl, a mio avviso non giustificabile, e non ha fatto valere il protocollo d’intesa fra Governo e Federcalcio il quale prevede che una squadra debba giocare se ha a disposizione 13 giocatori fra cui un portiere. Io sono d’accordo sul fatto che la salute di giocatori e personale di una squadra di qualsiasi sport debba essere salvata con priorità: ma nel caso del Napoli, che ha ripetutamente fatto i tamponi previsti dal protocollo risultati tutti negativi tranne appunto Zielinski ed Elmas, la salute personale dei giocatori, tutti negativi salvo i due in quarantena, non era minacciata. Ora è prevedibile che il presidente De Laurentiis farà ricorso avverso la sconfitta a tavolino ma, visto che tutte le altre squadre hanno giocato sotto l’impegno del protocollo d’intesa, difficilmente gli verrà data ragione.

.
.
Top