Sport

Feb 12 #CALCIOLAND – LA COPPA ITALIA ALLE SEMIFINALI CON INTER-NAPOLI. E MAROTTA PRENOTA JOAO PEDRO DEL CAGLIARI

Collaboratore

La Coppa Italia inaugura stasera a San Siro le semifinali con un’andata di Inter-Napoli davvero interessante per la stagione dell’una e dell’altra squadra. E domani sera, sempre a San Siro, un succoso Milan-Juventus che ripropone temi interessanti e delicati per le due squadre, battute nell’ultimo turno di campionato da Inter e Verona.

 

Nell’Inter, Antonio Conte dovrebbe cambiare qualcosa rispetto all’undici iniziale del derby. In attacco ritrova Lautaro Martinez che potrebbe far coppia con Lukaku o con Sanchez se il tecnico farà riposare l’attaccante belga in previsione della partita di campionato contro la Lazio, domenica all’Olimpico. A centrocampo dovrebbe rientrare Sensi, con Moses e Biraghi sulle fasce. In difesa, con il rientro di Bastoni, squalificato per la stracittadina, si ricompone il tridente completato da Skriniar e De Vrij. Non recupera Handanovic, pertanto tra i pali dovrebbe essere confermato Padelli. Sul versante Napoli, Gattuso dovrebbe rispondere con un 4-3-3 a trazione anteriore. In difesa dovrebbe riposare Koulibaly, con Maksimovic e Manolas che dovrebbero comporre la coppia centrale. Ancora panchina per Allan. In mediana dovrebbero infatti giocare Fabian Ruiz, Demme ed Elmas. Al centro dell’attacco non dovrebbe esserci Milik, che dovrebbe partire in panchina, bensì Mertens, con Callejon e Insigne larghi: come dire il tridente d’attacco dei tempi di Sarri.

 

Frattanto fra i sussurri del calciomercato ce ne sarebbe uno che riguarda proprio l’Inter. Beppe Marotta, instancabile nella sua ricerca di giocatori, avrebbe prenotato il cagliaritano Joao Pedro, brasiliano 28 anni il 9 marzo, in grado di giocare come prima o seconda punta. Evidentemente all’Inter cominciano a cautelarsi nell’eventualità che il Barcellona paghi la clausola di 111 milioni di euro e ingaggi Lautaro Martinez. Ma anche in questa direzione, Marotta sta lavorando a un prolungamento del contratto con cospicuo adeguamento dell’ingaggio, oggi a 1,5 milioni annui, nella convinzione che Lautaro abbia visto nell’Inter il suo futuro. Nella trattativa per Joao Pedro potrebbe entrare Nainggolan che in tal modo resterebbe al Cagliari al quale è stato prestato.

 

Anche il Milan guarda con anticipo al futuro per programmare la prossima stagione. Serviranno almeno cinque o sei nuovi innesti per migliorare la qualità della rosa e ci sono già diversi nomi sul taccuino rossonero. Primo fra tutti è Matias Zaracho, ventiduenne trequartista o esterno offensivo del Racing club di Avellaneda. Boban e Maldini sono pronti a mettere sul piatto 15 milioni di euro per convincere il club argentino a lasciarlo partire.

 

Non solo Zaracho ma anche Rodrigo De Paul potrebbe diventare un obiettivo prioritario per il Milan. I due, oltre la nazionalità argentina, hanno in comune lo stesso rappresentante: è Augustin Jimenez, avvistato più volte dalle parti di casa Milan, segnale inequivocabile di come i discorsi siano bene avviati. Per il centrocampista l’Udinese chiede una cifra vicina ai 35 milioni, visto anche l’ottimo campionato disputato fin qui. De Paul vuole una squadra più ambiziosa dell’Udinese, forte della promessa ricevuta dalla proprietà nel mercato invernale: in caso di offerta soddisfacente, avrebbe il via libera alla cessione.

 

 

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top