Sport

Gen 21 #CALCIOLAND – L’ATALANTA STECCA A BERGAMO E LA SPAL LA SORPRENDE CON L’EX PETAGNA

Collaboratore

Non c’è mai sicurezza negli incontri della serie A italiana. La bella e giovane Atalanta, che in Champions ha compiuto l’impresa di qualificarsi agli ottavi, incontra la Spal nel posticipo del campionato in cui i ferraresi sono all’ultimo posto della classifica. Partita facile fin dall’inizio, Zapata colpisce il palo, una serie di occasioni, poi l’Atalanta sblocca al 16.mo con il solito Ilicic. Impegno in discesa e Roma raggiunta al quarto posto? Neppur per sogno. In quel momento l’Atalanta cessa di essere la squadra giovane e sbarazzina e vuol trasformarsi in grande. Non lo è ancora di testa perché diventa leziosa, inconcludente e sbaglia molto a centrocampo lasciando ai ferraresi pericolose ripartenze. La Spal, che lotta per la vita (sportiva s’intende!) non si arrende mai, anzi lei stessa si trasforma in giovane sbarazzina e prima l’ex Petagna e poi Valoti mettono in ginocchio la Dea che tarda a riprendersi e a riprendere il filo del suo solito gioco, fino a stramazzare a terra sconfitta.

 

La Spal, con l’impresa di Bergamo, si ritrova fra le mani una grossa bombola d’ossigeno che le arriva inaspettatamente ma meritata nella forma e nella sostanza dell’impegno. E con questa vittoria, non solo riesce a sperare quel che alla vigilia sembrava un’illusione (e cioè la corsa per la salvezza) ma altresì mette nei guai il Genoa precipitato all’ultimo posto in classifica e atteso, nel prossimo turno, dalla Fiorentina di Chiesa, Cutrone e Castrovilli.

 

Una bella lotta, quindi, non solo in cima alla classifica ma anche in fondo, in un campionato che sta srotolando, domenica dopo domenica, un canovaccio sorprendente.

 

Un campionato stasera lascia posto alla Coppa Italia, per l’inizio dei quarti di finale, con un Napoli-Lazio di indubbio interesse perché la squadra di Gattuso cerca riscatto e rilancio mentre quella di Simone Inzaghi cerca conferme di vittoria. Domani un altro big match fra Juventus e Roma e, poi, la settimana prossima si delineeranno le altre semifinaliste da Milan-Torino e Inter-Fiorentina.

 

Come in campionato, si gradiscono sorprese.

 

 

.
.
Top