Sport

Lug 15 #CALCIOLAND – L’ATALANTA VOLA CON PASALIC SCARTATO DAL MILAN. E SASSUOLO PUNTA IN ALTO CONTRO LA JUVE

L’Atalanta vola. Nell’anticipo della trentatreesima giornata del campionato Covid, la squadra di Gasperini ha strapazzato il Brescia con punteggio tennistico, 6-2, insediandosi al secondo posto in classifica davanti a Inter e Lazio. Tre reti di Mario Pasalic, croato, 25 anni che ha aperto e chiuso il derby con tre reti. La storia di Pasalic è fascinosa. Pasalic, uno dei gioielli atalantini, era stato scartato dal Milan alla fine della stagione 2016-2017: aveva segnato, in 24 partite, “solo” 5 reti. A Bergamo, Mario Pasalic ha trovato la propri strada, quella di una provinciale che vuole vincere anche in Europa: ci sono pressioni per averlo da Premier League, Liga e Bundesliga, ma Gasperini giustamente non vuole mollarlo. Perché Mario Pasalic sarà molto importante nel quarto di finale della Champions, contro il PSG in quel di Lisbona.
Stasera il campionato del Covid, quello a porte chiuse intendo, vedrà di fronte quattordici squadre in sette partite, alcune molto importanti. A cominciare da un Sassuolo-Juventus, cioè la seconda rivelazione del campionato contro la capoclassifica che punta al nono scudetto consecutivo. Che il Sassuolo punti stabilmente in alto lo ha confermato l’amministratore delegato, Giovanni Carnevali in una intervista a Tuttosport: ”Caputo, Boga, Berardi e Locatelli non li vendiamo. Abbiamo molte richieste, ma abbiamo stoppato qualsiasi interesse sul nascere. La nostra linea è chiara: non cediamo i migliori perché abbiamo un progetto ambizioso con De Zerbi. Puntiamo a trasformare Berardi nella nostra bandiera. Non ci poniamo limiti. Il nostro modello è l’Atalanta, anche se ovviamente loro hanno una storia diversa dalla nostra. Intanto, adesso, vorremmo provare ad arrivare davanti al Milan”. E Carnevali lancia un “amo” a Chiellini: “Giorgio è un campione e farebbe crescere velocemente tutti i nostri giovani. Sarei disposto a fargli tre anni di contratto e correrei volentieri anche il rischio di farmi portare via da lui la scrivania da amministratore delegato”.

Domani l’Inter cercherà conferme per il secondo posto a Ferrara. Per qualche ora ha tenuto banco la paper di Handanovic che ha regalato il gol a Belotti. Ma quello di Handa non è un caso, in otto anni di Inter ha dimostrato il proprio valore, dalle sue parate sono arrivati punti preziosi in campionato e nelle coppe. Ma ha 36 nni ed è ora che si pensi ad un altro portiere giovane e forte come lui. Juan Musso dell’Udinese? Alessio Cragno del Cagliari? La dirigenza pensa a questi due calciatori ai quali Handanovic potrà fare da “tutore”.

Nelle partite di oggi il Lecce si gioca in casa una delle ultimissime chance di salvezza contro la Fiorentina; così come l’Udinese contro la Lazio e, domani, il Genoa a Torino.

OGGI: Sassuolo-Juve, Bologna-Napoli, Milan-Parma, Lecce-Fiorentina, Udinese-Lazio, Sampdoria-Cagliari, Roma-Verona

DOMANI: Torino-Genoa, Spal-Inter

 

 

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top