Sport

Set 29 #CALCIOLAND – SUL CAMPIONATO SHOCK CORONAVIRUS: NEL GENOA CONTAGIATI UNDICI GIOCATORI E TRE DELLO STAFF. SUL MERCATO DOMINANO I PRESTITI

di Nestore Morosini

Mentre il Bologna si sbarazza facilmente del Parma (4-1 con due reti di Soriano e una a testa di Olsen e Palacio, Gervino per i ducali che stanno salutando Darmian destinato all’Inter) il campionato è sotto shock causa Coronavirus. Ben 14 tesserati del Genoa sono risultati positivi al Covid-19 dopo Mattia Perin e Lasse Schone, che non erano partiti neanche per Napoli, dove la squadra di Maran ha perso 6-0, altri nuovi casi in casa del Grifone. Il Genoa ha emesso un comunicato per denunciare i nuovi casi: “Il Genoa comunica che dopo gli accertamenti odierni il numero di tesserati positivi a Covid 19 è salito a 14 tra componenti team e staff. La Società ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le Autorità per le procedure correlate”. Sono 11 giocatori, compresi Perin e Schone, e 3 membri dello staff. Di conseguenza, tamponi a tappeto anche in casa Napoli, avversari dei liguri nella seconda di campionato e prossimi avversari della Juventus. Il Genoa, invece, nel primo weekend di ottobre sfiderà il Torino. Un colpo alle sperenze dei presidenti delle società che stanno insistentemente chiedendo al ministro dello sport un aumento delle presenze negli stadi.
Il mercato dei cartellini sta entrando nell’ultima settimana, dove le trattative sono sempre dominate dai presiti. Il Milan, però, sta chiudendo per il ventunenne esterno offensivo Jens Petter Hauge del Bodo/Glimt recentemente battuto a San Siro in Europa League. Il club rossonero, dopo aver trovato l’accordo con il giocatore, con l’agente dell’esterno offensivo oggi in città, ha trovato anche quello con la società. La richiesta del club norvegese era di 6 milioni di euro, il Milan, dopo averne presentata una da 4, è arrivato fino a 5.
Arkadiusz Milik rimane in uscita dal Napoli. L’Everton di Carlo Ancelotti si è interessato tramite gli agenti, ma la società inglese prima deve vendere Kean che vuole la Juventus, da dove è partito. L’Everton per lasciar tornare a casa Kean ha sempre posto due condizioni: la certezza di rientrare dell’investimento da 27,5 milioni anche se aprendo al prestito; e l’ingaggio di un nuovo attaccante da mettere a disposizione di Carlo Ancelotti. La Juventus sta anche cercando con insistenza Federico Chiesa: ma prima di poterlo acquisire deve sfoltire la rosa: cosa non facile con gli stipendi di coloro che potrebbero partire.
Sugli attaccanti c’è molto interesse per l’interista Pinamonti. Bologna, Parma e il neopromosso Spezia sono i club che negli ultimi giorni hanno chiesto informazioni all’Inter per Pinamonti, che non ha ancora preso una decisione definitiva al riguardo. Se partirà l’Inter dovrà sostituirlo: e il parmense Gervinho è il preferito di Conte.
L’Inter guarda al mercato dei difensori nel caso partisse Milan Skriniar. Antonio Conte ha fatto il nome di Nikola Milenkovic, in uscita dalla Fiorentina, che ben si adatta centrale difensivo di destra nella difesa a tre. Marotta e Ausilio hanno incontrato gli agenti di Nainggolan sogno continuo del Cagliari. L’Inter vuole cederlo definitivamente, la società sarda propone sempre il prestito che tuttavia non interessa i nerazzurri.

.
.
Top