Stile

Set 29 C&C SVELA I SEGRETI DELL’ATELIER DI ELENA BORGHI

C&C Milano ed Elena Borghi vi portano a scoprire i segreti dell’atelier d’artista. Una collezione disegnata ad acquarello, quella di Atelier che delinea uno stile delicato ma a tinte brillanti con pattern dallo squisito gusto imperfetto, che solo questa tecnica pittorica sa esprimere. C&C studia un total look per la casa declinando le stampe dell’artista e architetto Elena Borghi in coloratissimi tessuti in lino adatti per tendaggi leggeri, cuscini decorativi, sofisticate carte da parati e wallcovering, insieme ad un’esclusiva linea di lounge wear.L’ispirazione alla base della poetica artistica di Elena sono motivi geometrici, elementi naturali tradotti in pennellate veloci e sfumate, le nature morte dai colori decisi ma armonici, vitali e sensuali della pittrice Vanessa Bell. Dalla collaborazione con C&C Milano sono nate quattro fantasie interpretate in altrettante varianti di colore: terracotta, verde, petrolio e antracite. Micro, Nina e Vanessa sono fantasie astratte, nelle quali il tratto del pennello e l’equilibrio tra gli elementi compositivi sono i veri protagonisti, mentre Margot è un delicato pattern botanico che incarna a pieno l’estetica della semplicità armonica, cara all’artista.C&C Milano vi invita ad entrare in un mondo a tinte brillanti in cui leggiadri pattern avvolgono tutte le superfici con armonia, un matching di fantasie che dialogano con naturale fluidità di forme ed equilibri. I disegni della collezione Atelier sono accompagnati dalla riedizione di alcuni iconici disegni stampati C&C Milano, Ombrellino e Stampino che si vestono di nuove coloratissime tinte, sia su tessuto 100% lino in altezza singola (Ombrellino 2.0 e Stampino 2.0) che su carta da parati (Ombrellino). La Maison presenta anche Conte, pesante raso in puro lino, per imbottiti e lussuosi tendaggi: un tessuto fondamentale e indispensabile in 33 varianti di colore.

Da sempre appassionata al disegno, già dalle scuole medie, in ogni attimo libero, Elena si armava di fogli di carta millimetrata, matita bene appuntita e righello per disegnare piantine di case che inventava.Con questa forte passione non poteva che buttarsi a capofitto su una strada che l’ha portata alla laurea in architettura nel 2003. Vive e lavora a Milano, dove ha sede lo studio in cui si occupa con il suo staff di architettura a tutto tondo, spaziando dall’impostazione ingegneristica del cantiere al restyling di spazi esistenti, al design delle finiture degli interni. Negli ultimi anni, la personalizzazione diventa il focus del modus operandi di Elena, resa possibile dalla collaborazione con abili e raffinati artigiani di cui negli anni si è circondata, per creare disegni, schizzi, mock-up unici ed esclusivi per propri clienti.L’anima poliedrica di Elena la porta a coltivare i talenti artistici nutriti dalla sua sensibilità, in particolare la pittura e il disegno a mano libera, intesi come rielaborazione personale di immagini e dettagli che affascinano la mente. Si delinea una poetica figura di architetto-artista, che negli anni ha sperimentato ed affinato la sua tecnica, specialmente ad acquarello, giocando con i colori e le forme dei tratti come nei giochi di equilibrio di architetture ed elementi compositivi. Una pittrice molto amata da Elena è l’inglese Vanessa Bell, con i suoi paesaggi e le nature morte dai colori decisi ma armonici, vitali e sensuali. Uno dei disegni ad acquarello scelti per la collezione disegnata per C&C Milano è il primo disegno in assoluto creato dalla Elena artista: un’ombra che – per caso – ha visto una sera proiettata sulla parete di juta della sua casa e che ha subito voluto ritrarre.

.
.
Top