Auto

Gen 14 CENTRO STUDI PROMOTOR: PRODUZIONE IN CALO

di Redazione

Dopo una crescita congiunturale del 7% in agosto, la produzione industriale italiana ha registrato un calo del 5% in settembre seguito da un incremento dell’1,4% in ottobre, subito perso in novembre. Gli effetti della pandemia si sono rivelati piuttosto gravi, con un calo del 12,1% rispetto al gennaio-novembre del 2019, soprattutto nel settore delle industrie tessili e dell’abbigliamento (-28,5%), in quello della fabbricazione dei mezzi di trasporto (-19,3%), di macchinari e attrezzature (-15,6%), di coke e prodotti petroliferi raffinati (-15,5%) e in quello della metallurgia e della fabbricazione di prodotti in metallo (-14,3%).

“Data l’importanza della produzione industriale nell’economia italiana – ha dichiarato Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor – il calo del 12,1% nel gennaio-novembre 2020 induce a ritenere che anche il calo del Pil dell’intero 2020 possa essere a due cifre contrariamente a quanto fin qui stimato dai principali osservatori pubblici”.

Di fronte a questi numeri preoccupanti, l’obiettivo del recovery plan non può essere soltanto quello di riportare la produzione industriale ai livelli precedenti al 2020, ma anche a quelli antecedenti la crisi del 2008.

.
.


SEGUICI SU INSTAGRAM

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

IL CAMBIAMENTO NON PASSA SOLO DA UNA FERRARI A UNA TWINGO. https://www.crisalidepress.it/il-cambiamento-non-passa-solo-da-una-ferrari-a-una-twingo/

GOLDEN GLOBE AWARDS: CHI VESTE CHI https://www.crisalidepress.it/golden-globe-awards-chi-veste-chi/

Top