Moda

Mag 17 CHOPARD LOVES CINEMA: LA COLLEZIONE DI ALTA GIOIELLERIA PER CANNES

di Cristiana Schieppati

Per il 75° Festival di Cannes, che coincide con la 25a partecipazione di Chopard all’evento in qualità di Partner ufficiale, Caroline Scheufele ha scelto il tema “Chopard Loves Cinema” come ispirazione della Red Carpet Collection. 

Per l’occasione, ha sognato una magistrale collezione di ben 75 esemplari di Haute Joaillerie, una autentica epopea ispirata alla grande avventura del cinema, dai suoi capolavori in bianco e nero fino all’esplosione dei colori. Una ricchezza creativa che trae origine dal suo personale repertorio. Le straordinarie creazioni catturano questo punto di svolta dal quale il cinema contemporaneo ha attinto per svilupparsi. 

Alla stregua di una regista, questa grande appassionata della settima arte ha immaginato una collezione di gioielli liberamente ispirati ai suoi film preferiti che le hanno lasciato un segno, ai loro universi o alle scene mitiche che hanno reso questi capolavori parte della leggenda cinematografica.

La collezione si apre con una spilla che scolpisce l’allure di chi la indossa; punto culminante di un look, le spille sono un segno di eleganza singolare apprezzato sia dalle donne che dagli uomini. Luci della città, il primo film sonoro di Charlie Chaplin che ha ispirato questo gioiello, incarna una svolta nel cinema. La passione assoluta di Caroline Scheufele per la genialità di Chaplin traduce l’emozione a fior di pelle e l’amore per il virtuosismo con cui realizza le proprie creazioni. 

Le rose sono ben rappresentate anche nel resto della collezione: nel collier chocker, per esempio, con sfere di zaffiri rosa e motivo floreale che si può staccare e trasformare in una delicata spilla, o nell’anello dai petali deliziosamente scolpiti e rivestiti di zaffiri rosa che proteggono un diamante di due carati nel cuore del fiore.

La creatività inarrestabile dei laboratori è celebrata anche attraverso una serie di gioielli dal design tanto affascinante quanto inatteso, come questo paio di orecchini a forma di pesce; le squame di pietre preziose scintillano come fossero riflessi sulle onde, mentre le pinne caudali ricorrono alla leggerezza del titanio per creare una coreografia che ricorda il pacifico movimento della corrente. Sempre all’insegna della creatività, la Maison ha realizzato uno straordinario sole di diamanti e zaffiri colorati, in un camaïeu di gialli e di arancio, il cui motivo centrale può essere utilizzato sia come spilla, sia come collier. Per realizzare questa sorprendente e scintillante Red Carpet Collection, i laboratori Chopard hanno anche raccolto una selezione di pietre preziose di altissima qualità. In collezione spicca il paio di orecchini con due zaffiri non riscaldati da 17,16 e 15,85 carati. Reperire anche un solo zaffiro di queste dimensioni e dal colore naturale così ricco è una rarità, ma la Maison ne ha abbinati ben due di pari qualità. Un incontro che ha del miracoloso. Per sottolineare tutta la nobiltà di questa coppia di zaffiri, il cui colore è definito cornflower blue, i laboratori Chopard li hanno associati a due trittici di diamanti bianchi, rosa e blu. Il risultato è incantevole.

Caroline Scheufele, grande ammiratrice del capolavoro di Alfred Hitchcock Caccia al ladro, ha disegnato, attorno a uno straordinario diamante di grado D internally flawless da 13,69 carati, un collier che evoca lo spirito della Costa Azzurra, la lussuosa location che da decenni le più grandi star scelgono per rilassarsi.

Tra gli altri gioielli della Red Carpet Collection vi sono diversi collier di perle, tra cui uno spettacolare esemplare composto di 10 file di perle Akoya, dove spicca uno spinello taglio a goccia che poggia delicatamente nell’incavo del collo; oppure l’insieme di anelli e orecchini di acquemarine e diamanti cesellati a forma di prua di gondola e di ponti veneziani; o ancora gli orecchini dai colori aciduli e ritmati dai diamanti gialli, rosa e bianchi.    

.
.
Top