Stile

Giu 17 CNA ALLA DESIGN WEEK CON LA MOSTRA EVENTO FUORISERIE

In occasione della Milano Design Week 2022, CNA – la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa – ha presentato, sotto la direzione artistica di Sapiens Design e Stefano Lodesani Studio, la mostra evento FUORISERIE.

Negli spazi di Superstudio Più, sette realtà artigiane provenienti da tutta Italia hanno mostrato al pubblico del Fuorisalone la loro idea di unicità attraverso pezzi di design, prodotti che guardano al futuro in modo sostenibile grazie al loro alto valore artistico e artigianale.

Busatti, famiglia di tessitori che dal 1842 opera nelle cantine di palazzo Morgalanti ad Anghiari, in Toscana. In esposizione, ha portato le serie Yoga e Benessere.

La cooperativa Ceramiche noi: di grande impatto la collezione in mostra KreTTO, un omaggio al maestro Alberto Burri, che si ispira all’opera del celebre artista italiano e in particolare all’imponente cretto nero da lui realizzato nel 1976 e oggi esposto nel giardino di sculture Franklin D. Murphy dell’Università di Los Angeles (UCLA).

Dave Guccione Visual, artista a 360°, ha presentato a FUORISERIE W.HOW, nelle due serie MILANO M4, realizzata in plexiglass, e MILANO FUORISERIE, in metallo ossidato. Si tratta di pannelli decorativi composti da tessere magnetiche, sostituibili e riposizionabili.

Doodesign è un’azienda di interior con sede nel cuore di Bologna che ha disegnato e realizzato prodotti bespoke potendo contare su un team di artigiani locali di altissimo livello: è così che nascono arredi di design unici, come le sedute Stele, il coffee table Mola e il Vaso Concrezione, in collaborazione con l’artista Niccolò Morgan Gandolfi.

Nestart è una startup innovativa di Rolo, Reggio Emilia, fondata sull’economia del riciclo. Ha presentato due progetti di Stefano Lodesani Studio e Silvio Bordoni: la poltrona FOOI e i tavolini CREO personalizzati dai tre artisti Ersilia Sarrecchia, Antonio Gregorio Maria Nuccio e Cetti Tumminia.

Pollini Home, azienda di Muraglione (RE) è dal 1992 nel settore del taglio e della composizione di materiale ceramico. In mostra, la serie disegnata da Sapiens Design, Monet, composta da una libreria e due tavolini che si distinguono per leggerezza ed organicità delle forme.

Dal know-how della famiglia Pasquetti, che opera nel settore della ceramica sin dagli anni Cinquanta del Novecento, nel 2011 nasce il marchio Project the Sign. A FUORISERIE hanno presentato due termoarredi in ceramica Thermovit®: Domino, un progetto di Fabio e Marco Pasquetti, personalizzato dall’artista Roberto Domiziani, e Lux Horizontalis, sempre progettato da Fabio e Marco Pasquetti e personalizzato dall’artista Akelo-Andrea Cagnetti. In esposizione, anche i due lavabi Butler e Cushion, realizzati per Op! e progettati da Flavio Scalzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top