Moda

Set 19 COCCINELLE: #WEAREONE, LA CAMPAGNA CHE CELEBRA L’AMORE NELLA SOCIETÀ MODERNA

Uno scatto avanti. Un gioco delle coppie che diventa caleidoscopio della società contemporanea, specchio della sua identità moderna, dei suoi movimenti circolari, dei suoi flussi emozionali. È il tema della nuova campagna pubblicitaria Coccinelle FW 22-23, affidata, come la precedente, di cui è un’evoluzione, alla direzione artistica di Giampaolo Sgura con il sapiente styling di Anna Dello Russo.

Un prisma in bianco-e-nero di sapore post-realista, che proprio per questo risulta più vero del vero. Coinvolgente e potente.

Al centro dell’inquadratura, la purezza della relazione affettiva, dei gesti per raccontarla. 

L’amore in una società moderna che si racconta, ecco il fil rouge del progetto.

Ci sono gli innamorati punk, borchie, tattoo, calze a rete e ribellione. 

E gli urban-skater, due cuori e un’uniforme, felpa con il cappuccio e jeans over. 

Ci sono gli amanti clandestini, lei che gli prende la faccia tra le mani, l’ombra rubata degli scogli, il mare che mormora in lontananza.

E ci sono i muscoli torniti del ginnasta, tesi nella fatica dell’allenamento: accanto, una ragazza che li sfiora a fil di labbra, capelli lunghi e zero make-up. Così, con naturalezza, con semplicità.

C’è l’amore no gender, uguali in tutto: le stesse giacche minimal di pelle, gli stessi occhiali da sole, la stessa pettinatura.

E c’è sempre una borsa Coccinelle – tre i modelli prescelti, la must-have Coccinelle Beat, la curvy Coccinelle Magie e la nuova icona della stagione Coccinelle Nico con la chiusura-plettro esagerata: non un semplice accessorio, ma un elemento sensibile di questa bella, ritrovata fisicità.

Borse come parte viva di abbracci che esplodono in baci appassionati, o preludono a momenti di tenerezza infinita.

Ogni gesto travalica l’intimità e diventa il ritmo di una socialità finalmente e gioiosamente ritrovata: #WeAreOne, ecco l’hashtag di questa campagna cinematografica che mette al centro la community Coccinelle.

Specchio dell’oggi, senza filtri, sincerità assoluta. 

Garantisce lo street casting, metodo usato da Giampaolo Sgura e Anna Dello Russo per incontrare facce e corpi e storie. Veri, autentici, qui e ora.

In occasione della Fashion week di Milano dal 17 al 30 settembre, per due settimane, la campagna sarà protagonista di un take over nella metro Duomo, una galleria fotografica con 56 immagini.

Per urlare che siamo una cosa sola, ma forte, potente, inarrestabile. Solo così “noi” diventa “tutti”, messaggio d’amore che non si pone limiti.

Solo così si arriva al traguardo: la libertà di essere noi stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

.
.
Top