Stile

Nov 17 ELLE DECOR, UN NUMERO SPECIALE E TRE COVER PER 30 ANNI DI INTERIORS

di Redazione

Un numero speciale da collezione con una struttura completamente nuova e tre cover per celebrare il passato guardando al futuro.

È quanto troveranno i lettori di Elle Decor Italia a partire da mercoledì 18 novembre in edicola e in versione digitale. Tante le novità con cui il brand Hearst intende festeggiare i 30 anni raccontando l’evoluzione dell’abitare, come spiega il direttore di Elle Decor Livia Peraldo Matton nell’editoriale: “Come sarà la casa di domani? Quale sarà il ruolo dei designer? Saranno chiamati a ripensare gli spazi in modo radicale, introducendo tecnologia e nuovi saperi? Il dibattito è aperto. O progetteranno anche nuovi comportamenti? La dimensione domestica, sarà prima di tutto un luogo dove stare bene? Questo numero speciale è diventato l’occasione di una riflessione collettiva sul progetto. Da una parte la nostra storia, l’archivio unico che dal ’90 a oggi il magazine ha costruito attraverso produzioni originali dedicate all’evoluzione del product e dell’interior design, in Italia e nel mondo. Dall’altra il desiderio di guardare avanti, di proiettare verso il futuro la storia che abbiamo documentato”.

Un traguardo dei 30 anni che viene premiato anche dai numeri. Nel mese di novembre il magazine ha raggiunto 170 pagine totali di pubblicità con una crescita pari al  60% verso il 2019 e registrando il record assoluto della raccolta pubblicitaria di periodo della testata. 

Numeri rilevanti anche per Elledecor.com/it che, in occasione dello speciale anniversario di Elle Decor Italia, in staffetta con il magazine, ha visto a partire da gennaio l’intreccio di contenuti tra il magazine, il sito e i social dove è stato lanciato #elledecoritalia30years. A sostenere ulteriormente il numero, interviste, articoli, video, newsletter, post e sondaggi.

A conferma dell’effort editoriale, nel mese di ottobre, il sito di ha registrato 477 mila utenti unici, arrivando a superare quota 2 milioni di fan&follower. Sul fronte del business si registra una crescita del fatturato pari a + 50% sul secondo semestre. 

“Un risultato importante conseguito in un anno complicato, segno della capacità del brand di Hearst Italia di essere credibile e saliente. Valori solidi, identità definita, coraggio e sperimentazione sono i fondamentali che da sempre contraddistinguono la piattaforma Elle Decor italia e che ne hanno forgiato la forza e la rilevanza, prerequisiti fondamentali per essere al fianco del settore del Design con una visione concreta e propositiva sul futuro, giocando la propria partita da leader”, commenta Roberta Battocchio, Managing Director di Hearst Global Design, la divisione di Hearst Italia che opera a livello internazionale nell’ambito del settore design e interior decoration. “L’exploit di novembre conferma come il brand Elle Decor sia un partner imprescindibile per l’implementazione e lo sviluppo delle strategie del settore in questa fase di grandi cambiamenti dove la comunicazione assume un ruolo vitale”. 

Per quanto riguarda i contenuti del numero speciale: le tre copertine (Quando la natura entra in casa; Made in Italy nel Mondo; Spazio all’immaginazione) esemplificano proprio le visioni del futuro suggerite dal magazine, che all’interno sono affidate a 4 importanti testimonial a introdurre  le parole chiave che guidano il numero. Togetherness, che ha per testimonial Michele De Lucchi, Cecilia Alemani ha il compito di illustrare Immaginazione, Stefano Boeri ci introduce alla sezione Armonia e Ingrid Paoletti parla del futuro del design racchiuso nel termine (R)evolution

È qui che si percepisce la novità strutturale del nuovo Elle Decor composto da sezioni omogenee che attraverso interviste, contributi e reportage forniscono un approfondimento verticale del tema trattato. Ogni capitolo ha consentito  alla redazione di Elle Decor di ricostruire, con una vera e propria timeline, l’interesse che la rivista ha sempre dedicato a questi argomenti.  

Nel cuore del giornale la sezione “30 anni di interiors” è dedicata ai progettisti italiani che Elle Decor  ha seguito e pubblicato e che in questo numero riassumono l’evoluzione della loro visione dell’abitare e dello spazio, da quello privato a quello condiviso. La scelta di privilegiare i nomi italiani non è un tributo campanilistico, ma un modo per ribadire lo straordinario ruolo culturale giocato dal nostro paese nell’ambito dell’interior design e nella definizione stessa di abitare contemporaneo.

Brand in continua evoluzione, a pochi giorni dal termine della prima digital exhibition Fab Food -che ha ottenuto uno straordinario successo in termini di audience con una total reach di 4,5 milioni di contatti – è già a lavoro sui prossimi eventi.

Il 26 novembre vedrà il lancio della quinta edizione di Elle Decor Grand Hotel, quest’anno in versione digitale. Il progetto, dedicato al rapporto tra design e ospitalità, è firmato dagli architetti Ludovica+Roberto Palomba e sviluppato dalla digital agency 150UP e si arricchirà di esperienze immersive ed inaspettate. 

A Grand Hotel è legato il convegno dedicato agli scenari futuri del mondo dell’hôtellerie e dell’hospitality, atteso per la metà di dicembre, che coinvolgerà architetti e designer insieme al mondo delle istituzioni e ai principali rappresentati del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.
.
Top