Moda

Giu 14 FERRARI PUNTA ALLA POLE POSITION CON ROCCO IANNONE

di Cristiana Schieppati

Ferrari sfila con la prima collezione moda protagonista di un progetto di brand extension in cui Ferrari inserisce la narrazione delle proprie caratteristiche di esclusività e di lusso, di qualità e di tecnologia in un concetto esteso di lifestyle. Il progetto nasce all’interno di Ferrari grazie al Chief Brand Diversification Officer Nicola Boari con la direzione creativa di Rocco Iannone, per creare un vissuto del marchio che va oltre quello delle automobili di Formula 1 e di Gran Turismo. Il nuovo progetto di Ferrari agisce nelle linee guida di quanto più originale racchiude l’identità Ferrari: produrre oggetti ed esperienze esclusivi nei cui valori si riconoscono le persone, senza distinzioni di culture e di identità sociali.

Il Presidente di Ferrari, John Elkann, ha dichiarato in occasione della presentazione a Maranello di questi nuovi progetti di brand diversification: “Ferrari vuole essere protagonista nel sostenere l’eccellenza e la migliore creatività  italiana. La sfilata di moda in fabbrica, l’apertura del negozio Ferrari e del ristorante “Cavallino” a Maranello sono il segno di un’Italia forte e ottimista pronta per crescere e rinnovarsi”.

Ferrari infatti aprirà ufficialmente al pubblico il ristorante Cavallino nella location storica di via Abetone Inferiore, di fronte all’ingresso dello Stabilimento di Maranello, grazie alla collaborazione con Massimo Bottura e l’architetto India Mahdavi. Ulteriore espressione della passione e dell’eccellenza del brand, questo luogo custodisce ancora oggi, tra le sue mura originarie, le emozioni, i successi e i ricordi che hanno segnato la storia della Ferrari, evocando le origini stesse dell’azienda e lo spirito pioneristico del fondatore

CHI E’ ROCCO IANNONE

Dal 5 novembre 2019 Rocco Iannone è il direttore creativo di Ferrari. Responsabile del progetto innovativo della Divisione, Iannone ha il compito di disegnare le collezioni di abbigliamento e di accessori per la Donna, per l’Uomo e per il Bambino e di coordinare l’immagine di tutti i progetti di Brand Diversification di cui fanno parte le attività non automotive a marchio Ferrari.

Nato a Catanzaro nel 1984, dopo gli studi liceali Iannone consegue un Fashion Design Degree all’Istituto Marangoni di Milano. Già negli anni di studio sviluppa una nuova concezione della figura del Fashion designer che si allontana dal culto della personalità
e acquisisce una sensibilità progettuale che è molto più affine alla natura della cultura della moda e del “saper fare” connaturata alla sua generazione. In questa sintesi di creatività, progetto e industria Iannone forma la sua specificità creativa che oggi lo porta a sostenere che «le persone sono i veicoli attraverso cui prendono vita e si realizzano i progetti».

Inizia giovanissimo, nel 2006, iniziando il suo percorso presso Dolce & Gabbana per spostarsi successivamente nell’ufficio stile di Giorgio Armani, dove in poco tempo assume anche la responsabilità dei progetti speciali. La lunga esperienza in Armani termina nel 2017 quando accetta la direzione creativa di Pal Zileri. Nel marchio del Gruppo Mayhoola for Investment Iannone porta la sua professionalità acquisita nei dieci anni precedenti ma anche una sua caratteristica specifica: ridare all’abbigliamento maschile la capacità di leggere, descrivere e indirizzare la cultura del tempo in cui nasce con il linguaggio mutevole della interdisciplinarietà delle arti.

La direzione creativa di Rocco Iannone per la linea di abbigliamento Ferrari è quindi di per sé indicativa del percorso di tutte le attività ed i progetti che derivano dalla cultura che esprime il marchio. «Ferrari è un mondo di riferimento storicizzato che accoglie in sé i significati di qualità, di inclusività culturale e di competizione e che è in grado di sviluppare in molti e differenti territori progettuali la stessa narrazione di eccellenza grazie alla propria brand reputation universalmente riconosciuta», dichiara Iannone indicando le linee guida della sua Direzione Creativa..

.
.
Top