Moda

Lug 13 Fondation Louis Vuitton: Riapertura al pubblico il 23 settembre 2020 – Cindy Sherman e Collezione Morozov

La Fondation Louis Vuitton ha annunciato la data della riapertura al pubblico e il calendario delle mostre. Attualmente chiusa a causa della crisi sanitaria scatenata dall’epidemia di COVID-19, la Fondation Louis Vuitton è determinata a garantire la continuità della sua programmazione 2020/2021 e a presentare la mostra “Cindy Sherman” quest’autunno e “Icons of Modern Art. La collezione Morozov ”da febbraio all’estate 2021; il programma sottolinea l’impegno della Fondation sia per la creazione d’arte contemporanea che per la celebrazione dei principali riferimenti artistici del XX secolo.

 

Cindy Sherman alla Fondation Louis Vuitton – dal 23 settembre 2020 al 3 gennaio 2021

 

Dal 23 settembre 2020 al 3 gennaio 2021, la Fondation Louis Vuitton ospiterà la prima mostra dedicata a Cindy Sherman, dalla sua ultima personale del 2006 al Jeu de Paume. “Cindy Sherman alla Fondation Louis Vuitton” (inizialmente programmata dal 2 aprile al 31 agosto 2020) riunisce circa 170 opere dell’artista, prodotte tra il 1975 e il 2020, oltre 300 immagini tra cui Untitled film stills, Rear Screen Projections, Fashion, History Portraits, Disasters, Headshots, Clowns, Society Portraits, Murals, e Flappers, oltre a una nuova serie di immagini che presentano figure maschili e coppie. In una scenografia progettata in stretta collaborazione con Cindy Sherman, la presentazione ripercorre tutta la sua carriera, concentrandosi anche sui lavori che ha creato dall’inizio dell’ultimo decennio, tra cui una serie di opere molto recenti e mai viste prima.

 

In coincidenza con questa retrospettiva, la Fondation Louis Vuitton presenterà a “Crossing Views” una selezione di opere della sua collezione, scelte insieme a Cindy Sherman. Facendo eco al suo lavoro, le opere d’arte installate, distribuite su due piani, saranno incentrate sul tema del ritratto e sulle sue interpretazioni attraverso diverse discipline: pittura, fotografia, scultura, video e installazione. La mostra riunisce circa 20 artisti francesi e internazionali di diverse generazioni attraverso circa 60 opere, molte delle quali vengono esposte per la prima volta alla Fondation.

 

Nota: nella galleria 3, nell’ambito del programma Open Space dedicato agli artisti emergenti, la Fondation Louis Vuitton presenterà cinque opere di Jean Claracq. La mostra, che ha aperto poco prima del blocco il 7 marzo, sarà estesa al 3 gennaio 2021. Per la sua prima mostra personale, Jean Claracq presenta cinque opere inedite. Le opere esposte all’interno di un modello architettonico presentano giovani figure maschili immerse nei loro mondi virtuali e isolate in spazi interni o esterni.

 

 

Icons of Modern Art. La Collezione Morozov – dal 24 febbraio al 25 luglio 2021

 

La mostra della Collezione Morozov, inizialmente programmata per il 14 ottobre 2020, è stata rinviata e si svolgerà dal 24 febbraio 2021 al 25 luglio 2021.

 

La mostra, aperta al pubblico per cinque mesi, occuperà tutte le gallerie della Fondation Louis Vuitton, presentando i capolavori della Collezione dei fratelli Mikhaïl Abramovitch Morozov (1870-1903) e Ivan Abramovitch Morozov (1871-1921 ), i grandi mecenati e collezionisti moscoviti dell’inizio del XX secolo che riunirono una delle più eccezionali collezioni di arte moderna francese (Matisse, Bonnard, Picasso, Gauguin, Van Gogh, Degas, Monet, Renoir, Maurice Denis, Cézanne…) e l’arte moderna russa (Vroubel, Chagall, Malevitch, Repine, Larionov, Serov…).

 

La mostra è organizzata grazie alla straordinaria collaborazione dei musei russi, il Museo statale Hermitage, il Museo di Belle Arti Pushkin e la Galleria statale Tretyakov. Sarà un eccezionale evento artistico a Parigi e la prima volta che verrà presentata la Collezione al di fuori della Russia. A seguito della mostra “Icone di arte moderna. La Collezione Shchukin”presso la Fondation Louis Vuitton nel 2016/2017, la presentazione della mostra “Icons of Modern Art. La collezione Morozov ”sarà un altro grande momento storico dedicato ai principali collezionisti russi dei primi anni del XX secolo.

 

Saranno prese misure speciali per accogliere il pubblico nel rigoroso rispetto delle raccomandazioni sanitarie del governo, per fornire ai visitatori e ai team della Fondation una protezione efficace e serenità durante la visita.

.
.
Top