Food & Taste
  • Dal punto di vista operativo, quello che ancora manca ai veicoli elettrici che “vanno a batteria”, nei confronti di quelli tradizionali dotati di motori a combustione interna alimentati a idrocarburi, sono la grande autonomia (numerose centinaia di chilometri percorribili con un “pieno”) e la rapidità dei tempi di rifornimento. Se vogliamo esprimerci in modo più […]

  • QUID, il passeggino leggero e ultracompatto di casa Inglesina, si veste di un look tutto nuovo con la versione “Vespa”, caratterizzata da uno stile classico ma attuale, ispirato a alla due ruote ambasciatrice del design italiano nel mondo. QUID Inglesina per Vespa sfoggia una cappottina che, proprio come un casco Vespa, riprende la grafica dei cerchi […]

  • Anice, agenzia di comunicazione torinese che collabora con diversi network internazionali specializzati nel settore Automotive PR, è stata scelta per rappresentare INEOS Automotive in Italia. Anice è infatti parte del Global Media Relations Team creato in vista del lancio del nuovo INEOS Grenadier, un veicolo fuoristrada pratico e senza compromessi progettato per essere commercializzato a […]

  • Dal punto di vista operativo, quello che ancora manca ai veicoli elettrici che “vanno a batteria”, nei confronti di quelli tradizionali dotati di motori a combustione interna alimentati a idrocarburi, sono la grande autonomia (numerose centinaia di chilometri percorribili con un “pieno”) e la rapidità dei tempi di rifornimento. Se vogliamo esprimerci in modo più […]

  • A partire dal 29 giugno, le Profumerie Douglas hanno dato vita ad una nuova dimensione digitale per dare la possibilità alle proprie clienti di avere dei servizi beauty nella tranquillità e sicurezza della propria abitazione semplicemente con una videocall. Due servizi più amati dalle clienti diventano digitali e comodamente fruibili dal proprio pc, tablet o smartphone: La Make-up School – in partnership con Lancôme fino […]

  • In Fase 3 lo sguardo diventa protagonista! Dietro la mascherina lo sguardo assume un’importanza fondamentale nella vita sociale quotidiana. Il lockdown ha stravolto le vite e da qui ai prossimi mesi il gesto illuminante occhi diventerà un MUST per trasmettere il nostro ed esaltare lo sguardo. Helena Rubinstein, forte di un’expertise AVANT-GARDE SKINCARE fin dal suo esordio, punta […]

  • Le mani sono una di quelle parti del corpo che spesso trascuriamo dimenticandoci che sono protagoniste di gesti di grande valore: la stretta di mano, simbolo di conoscenza; il tendere una mano, sinonimo di aiuto; una carezza, la dimostrazione di affetto; tenersi per mano, la paura di perdersi; battere le mani, simbolo di approvazione. Ma al tempo […]

  • Accademia del Profumo ha svelato i vincitori della 31esima edizione del suo Premio, eletti da tre diverse giurie, composte da consumatori, esperti del settore e vip. A trionfare tra i consumatori sono stati Chloé L’Eau e Dior Sauvage Parfum proclamati, rispettivamente, miglior profumo dell’anno femminile e maschile, con oltre 130.000 voti raccolti sul minisito dedicato, sui social di Accademia del Profumo e tramite il QR code esposto […]

  • Semplice come un tavolino, geniale come l’accessorio indispensabile; pratica come una…. ribaltina. Nata dall’estro creativo di MRZarchitetti, Tina la Ribaltina è l’oggetto che mancava per godersi appieno e in tutta sicurezza momenti di relax dopo lunghi mesi costretti al chiuso delle case. Coniugando la necessità del distanziamento sociale con il desiderio di ritagliarsi momenti di distensione in […]

  • Sono stati proclamati i vincitori della prima edizione 2020 del concorso “Toscanini – L’ARTE DI APPENDERE / 100 anni e non sentirli” indetto dall’azienda Toscanini, leader nella produzione di portabiti e soluzioni per appendere, per celebrare il proprio centenario. Il bando, rivolto agli studenti di architettura, design e moda, richiedeva la progettazione e il restyling di […]

  • La collezione di sedute “Oltremare” ideata da Antonio Marras e realizzata in collaborazione con Saba, arriva da un luogo e da un passato lontani, ricchi di storia, memoria, ricordi carichi di suggestioni e visioni. Osservando la sua silhouette sinuosa, chi ha origini sarde può addirittura scorgere un promontorio familiare e un’isola minore, un frammento di costa che in tempi antichissimi si […]

  • Nel cuore di Porta Venezia a Milano, in via Felice Casati 21, apre un nuovo spazio in cui convivono amore per la cultura, commercio e condivisione anche social. È MANINTOWN + PROGETTO NOMADE un concept dove la passione per la moda e il design si uniscono alla ricerca di inedite eccellenze e storie da raccontare. […]

  • SEAS, società specializzata nella manutenzione di aeromobili e in esclusiva della flotta Ryanair sul territorio italiano, avrà condotto alla data del 20 giugno, vigilia della ripresa dei voli sull’Aeroporto di Milano Bergamo, la più intensiva campagna di manutenzione durata 100 giorni. Tanti ne saranno passati dallo stop alle operazioni il 13 marzo scorso, periodo durante […]

  • Il 3 giugno 2020, il Boeing 787 800 Dreamliner ha fatto scalo per la prima volta all’Aeroporto di Milano Bergamo. L’aeromobile, con livrea della compagnia aerea Air Europa, è partito da Miami e, dopo avere fatto scalo a Madrid, è atterrato alle 13:00 locali a Bergamo. Il volo è stato organizzato per consentire il rimpatrio […]

  • L’Aeroporto di Milano Bergamo ha ribadito l’importanza delle regole, ripassandole in modo originale e affidandole alla interpretazione di Daniele Vavassori, in arte Vava77. In un gioco delle parti, calato nel contesto degli ambienti aeroportuali, il famoso videomaker sdoppia il suo personaggio alternando un perfetto e forbito inglese al dialetto bergamasco. Due diversi modi di esprimere e comunicare […]

  • A seguito della revoca delle forti restrizioni imposte al trasporto aereo passeggeri causa Covid-19, TAP Air Portugal dal 1 luglio tornerà a operare tra Italia e Portogallo, con due voli giornalieri da Roma Fiumicino e altrettanti da Milano Malpensa verso l’hub di Lisbona. Il vettore portoghese, membro di Star Alliance, da luglio prevede di incrementare significativamente […]

  • Può lo Champagne, il più elitario dei vini, accostarsi al piatto più democratico per eccellenza, la pizza? Sì e se la cornice, poi, è Piazza Carignano 2 a Torino, “casa” di Del Cambio, l’incontro diventa ancora più suggestivo. Quello di Pizza&Champagne, inizialmente visto come un esperimento culinario insolito, sta diventando un binomio sempre più apprezzato. Anche […]

  • La Cucina Italiana – dal 1929 il mensile di cucina più autorevole e di lunga tradizione in Italia e nel resto del mondo – con il numero di luglio lancia un nuovo e ambizioso progetto di comunicazione volto a sostenere il valore universale della cultura gastronomica italiana: una grande iniziativa corale per candidare all’Unesco la “cucina […]

  • Dal programma di Radio 24 “Mangia come parli” con lo chef Davide Oldani e il giornalista Pierluigi Pardo, arrivano le ricette di Davide Oldani in un libro, Edizioni Il Sole 24 Ore, di cucina e cultura del cibo. La campagna è pianificata su mezzi del Gruppo 24 Ore: stampa, radio, digital e con un push social dedicato. È previsto inoltre un sostegno […]

  • La famiglia Pontecorvi continua a scrivere la sua storia nel settore dell’hotellerie, trovando il luogo ideale tra le vie del romano quartiere Prati. Dopo 70 anni di attività iniziati con la direzione di una piccola pensione nel rione Monti, la terza generazione di questa famiglia ha rilevato una struttura ricettiva trasformandola in un boutique hotel di categoria superiore. A via […]

mercoledì, 27 maggio 2020

LA TAVERNA DEL CAPITANO IN COSTIERA AMALFITANA: SPAGHETTI ALLA NERANO E CAMERA CON VISTA

di Sofia Catalano

Il lusso è una cosa semplice. Una camera sull’acqua, la spiaggia di ciottoli su un mare cristallino , un buon piatto di spaghetti .Ovviamente se lo chef è stellato e siamo in Costiera Amalfitana il tutto è  più accattivante, ma alla Taverna del Capitano rimane autentico, tradizionale, vero, come non ci si aspetta in un luogo così famoso per  località come Positano, Amalfi, Ravello, Capri , meta di Vip e  spesso di eccentricità. A Nerano invece si respira aria di famiglia, esattamente quella della famiglia Caputo che da generazioni gestisce il piccolo Hotel con ristorante stellato. Solo 12 camere sulla spiaggia di Marina del Cantone, uno dei luoghi più incantevoli della Costiera .

 

 

Di padre in figlio, dai primi del Novecento sino ad oggi, la famiglia Caputo ha saputo mantenere  un’ospitalità semplice, discreta, e quell’atmosfera intima che rende un luogo Casa . Dal nonno Alfonso al papà Salvatore con la moglie Grazia, sino ad Alfonso due , il figlio, chef stellato Michelin, e poi la sorella Mariella, primo sommelier della Campania e anima di Taverna. E ancora Claudio, suo marito, generoso e inappuntabile direttore di sala, e infine  i loro figli:  Federica, presente a colazione e a cena, all’occasione anche “ bagnina”,  bella e sorridente con i suoi 20 anni, e Fabrizio, 25, insostituibile valletto tuttofare . Un esempio di business familiare che scalda il cuore. Uno degli  ingredienti principali di una vacanza di relax e goduriaassoluti, poiché anche ombrelloni e lettini  sono a pochi metri, sulla spiaggia di ciottoli, davanti al mare turchese, bandiera Blu 2019.

 

 

Per il 2020 ovviamente ci si adegua  “ Gli ombrelloni e i lettini saranno a distanza di sicurezza  – dice Mariella Caputo –  le camere sono ben areate e saranno sanificate ad ogni cambio di cliente , stiamo studiando inoltre percorsi anti contagio e soprattutto il personale sarà preparato, con corsi di formazione,  ad  una perfetta igienizzazione degli ambienti, con le dovute procedure. Per quanto riguarda il ristorante: avere pochi tavoli, ben distanziati,  è sempre stata la nostra filosofia di lavoro, quindi il metro per noi è anche poco … Il menù sarà inviato al cliente sul suo smartphone , in alternativa troverà un codice QR al tavolo, cosi come per la carta dei vini. Stiamo pensando anche a pagamenti touchless “.

 

 

Insomma un microcosmo dove, anche nella difficile estate che ci aspetta , tutto continuerà a girare  alla perfezione nel percorso di pochi gradini . Cosa volere di più ? Magari il molo,  proprio di fronte l’hotel, da dove partono le imbarcazioni che in giornata portano nei luoghi Cult ( quest’anno si immagina meno affollati ) per poi rientrare la sera nella quiete della piccola baia, dove persino Vip come Tom Hanks e Bradley Cooper sono venuti ad assaggiare i famosi “ spaghetti alla Nerano” : zucchine, formaggi locali, basilico, preparati con una tecnica ed una passione che rendono unica questa prelibatezza apprezzata in tutto il mondo . Una prerogativa dello chef Alfonso che gioca tra azzardo e tradizione , un esempio ?  La caffettiera di ricci di mare: aculei al posto del caffè proprio nella moka, il delizioso brodo servirà come tocco finale degli inediti spaghetti aglio e olio che prevedono anche seppia e limone. E per finire in bellezza uno straordinario gelato di melanzane e cioccolato . Un guizzo di audacia che non guasta in un ambiente naturale e semplice, e proprio per questo raro e prezioso.

 

 

 

 

RICETTA: GLI SPAGHETTI ALLA NERANO

 

 

Nel nativo di Nerano, borgo che da Massa Lubrense si spinge fino al mare, pare che scorra sangue né romano né greco, ma longobardo. E che s’agiti in lui uno spirito libero e autonomo, quasi anarchico. La sua è una storia di ribellioni e di guerre d’indipendenza. Contro i Turchi e i Sorrentini, gli Angioini e i Durazzeschi. Infeudati dagli Aragonesi, non si persero i moti di Masaniello (che si diceva nato da queste parti: ma pare che non sia vero) e, quando fu il momento di scegliere, aderirono con entusiasmo alla Repubblica Partenopea del 1799. Infine, il giorno che i francesi di Gioacchino Murat strapparono di nuovo Capri agli Inglesi, tutta la popolazione di Massa, assieme a Murat, si godette dalla scogliera lo spettacolo della battaglia navale e dell’assalto all’isola. Capiti i personaggi? Tuttora gli abitanti di queste parti sono ospitali, ma, come dire?, non si spalancano; vi rivelano anfratti di mare e angoli di limoneti, ma coltivano la serena certezza che la verità non vi sarà mai dischiusa fino in fondo. Forse pensano che non siate in grado di apprezzarla. Eccoli mentre vi allungano il piatto di spaghetti con gli zucchini; vi racconteranno, con un sorriso, che è solo pasta, formaggio e cucuzzielli, ma quel segreto non ve lo sveleranno mai. Una controprova? Chiedete un po’ dove si pesca la pezzogna…

 

 

Un piatto di tradizione tra i pochi ad avere certezza anagrafica: era il 1951 quando uscì dalla cucina sulle palafitte dell’ anziana Maria Grazia a Marina del Cantone. Una ricetta semplice, contadina, con il formaggio dei Monti Lattari (nomen omen), le zucchine cresciute sotto il sole d’estate, il basilico mediterraneo e…il segreto. Quale? Ognuno ha il suo, ma state tranquilli di una cosa: niente uova, niente panna, niente zafferano. Possibile? Sì, Una ricetta che non poteva non essere adottata dall’alta ristorazione che affonda le proprie radici proprio nella cucina di tradizione , nell’orto che si tuffa nel mare, nella notizia di cosa si è pescato in nottata.

 

Le  zucchine dell’orto di famiglia, i residui di un caciocavallo (a capa), insieme a qualche altro formaggio locale (pecorino e caciotta secca, sicuramente non c’era il provolone del monaco, riscoperto solo negli anni Ottanta). L’olio e il sale, il basilico e gli spaghetti (con l’acqua di cottura) appena mantecati in padella completarono gli ingredienti per allestire il piatto da servire al principe Pupetto. Quella sera, probabilmente, è nato lo spaghetto alla Nerano.
Il mistero degli ingredienti che racchiudono tuttora questo piatto alimenta una intricante leggenda che evidentemente suscita fascino e curiosità consolidando la diffusione del piatto stesso

( fonte Luciano Pignataro e Bruno Manfellotto)

 

 

TAG:

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »