Moda

Gen 25 FRED PERRY: LA COLLEZIONE MADE IN ENGLAND

Fred Perry presenta Made in England, creata per rendere omaggio ai cult della subculture uniform. 

Realizzata negli stessi colori e tessuti dei modelli d’archivio, Made in England sostiene le fabbriche e i produttori inglesi.

Il cuore della collezione è la Fred Perry Shirt, nelle varianti M3 One-Colour, M12 e G12 Twin Tipped e M2 Single Tipped. Ognuna di esse è realizzata nel centro di Leicester da UK Piqué ed ESP – specialisti nella lavorazione a maglia e nella produzione di cotone piqué.

Realizzata nel Somerset, utilizzando bottoni in stile vintage da un fornitore britannico, la camicia button down in cotone è un punto fermo elegante della subculture uniform. Simbolo del clan di chi lo indossa, il tartan rappresentava la vita della nobiltà e la sua ricca eredità.

L’Harrington Jacket nasce nel 1930 in Gran Bretagna e rimane fedele alla sua forma essenziale fino agli anni ’60, quando i Mod le conferisco lo status di capo-culto che mantiene intatto ancora oggi e, abbinata alla camicia classica, diventa parte integrante dei codici stilistici di Fred Perry. Originariamente realizzata con una fodera interna in tartan rosso, oggi è realizzata a Wolverhampton in un misto cotone che lo rende un capo estremamente resistente.

Infine il Tennis bomber, utilizzato negli anni ’50 dai campioni sportivi durante gli allenamenti e adottato dai giovani ribelli di quegli stessi anni. La giacca interpreta uno dei capi d’archivio del brand, conservandone le caratteristiche che lo hanno reso un cult. La tasca a forma di pallina da tennis, la vita elasticizzata per aderire anche durante il movimento e una tasca sapientemente nascosta con chiusura zip dove un tempo gli sportivi conservavo la chiave del loro armadietto. Made in England, come è sempre stato.

.
.
Top