Stile

Lug 16 Gebrüder Thonet Vienna arreda l’esclusivo Rêver di Guangzhou

Tre icone di Gebrüder Thonet Vienna, gli imbottiti Targa dei GamFratesi, le sedie Wiener Stuhl e gli sgabelli N.18 arredano l’esclusivo ristorante Rêver a Guangzhou, città portuale cinese che si estende a nord-ovest di Hong Kong sul fiume delle Perle. Lo spazio con una vista unica a 360° sullo skyline della metropoli è ubicato proprio sulla riva sud del fiume, a pochi passi dal vivace quartiere di Tianhe. Simbolico il nome, Rêver, “sogno” in francese, ricorda nell’ortografia la parola River, fiume in inglese mentre il suo nome cinese, 玥 significa perla sacra nel cielo con una pronuncia simile alla parola cinese粵, abbreviazione per Canton, altro nome di Guangzhou.

Progettato da Patrick Wu, architetto con studio a Shanghai, cresciuto nel team di Kengo Kuma, Rêver si caratterizza per l’interior dal carattere sofisticato e la vista a 180° sul fiume e lo skyline della metropoli. La palette cromatica delle pareti come dei rivestimenti in velluto dei divani e della lounge chair Targa e delle sedie Wiener Stuhl trae ispirazione dalle mutevoli sfumature del fiume nel corso della giornata, creando un ambiente tranquillo e rilassante; il pavimento in prezioso marmo bianco ricorda il movimento dell’acqua del fiume. Ancora, il particolare rivestimento metallico del soffitto crea un gioco di riflessi come un ideale fiume che si collega al cielo, intrigante rimando al quartiere “Tianhe” (sky river) a pochi passi dal locale.

Protagonisti del progetto di interior sono i divani a due posti e la lounge chair Targa scelti come seduta per i tavoli prospicenti le vetrate. Ideali per ambienti contract che vogliano favorire una socialità più intima e raccolta, mantenendo una personalità originale e non scontata, i divani Targa conferiscono carattere allo spazio. La collezione con elegante struttura in faggio curvato al vapore composta da divani a due e tre posti e modulare, lounge chair e pouf, è caratterizzata da tutti gli elementi tradizionali del brand, e prende il nome dall’elemento ellissoidale, la targa, inserita nel bordo, in paglia di Vienna, dello schienale imbottito. Insieme, 40 sedie Wiener Stuhl, progetto di inizio novecento, dalla struttura avvolgente nella sua essenzialità. Pochi elementi in faggio massello curvato a vapore la compongono. Lo schienale e le gambe posteriori prendono forma da un pezzo unico. Wiener Stuhl è disponibile con diverse tipologie di sedute: in paglia di Vienna, in compensato di faggio, anche traforato, o in alternativa con imbottitura e rivestimento in pelle o tessuto in abbinamento allo schienale. Completano il progetto gli sgabelli N.18 in massello di faggio curvato a vapore. Concepito per rispondere a precise esigenze di funzionalità, è una proposta iconica, parte della collezione storica di GTV, insieme alla omonima sedia, da sempre tra più utilizzate nei bistrot del tutto il mondo.

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top