Bellezza

Nov 17 HOW TO SPEND IT, SPECIALE BELLEZZA: IL NUMERO CHE UNISCE BEAUTY E ALTA GIOIELLERIA

C’è un lessico comune che avvicina l’arte del restauro nel mondo dell’arte all’haute cosmétique: è il filo conduttore di questo nuovo numero di HOW TO SPEND IT – Speciale Bellezza che unisce il beauty all’alta gioielleria in uscita venerdì 18 novembre con Il Sole 24 Ore. Perché? Perché filler, laser, patch e molecole sono gli strumenti che i professionisti di entrambi i settori utilizzano per preservare l’integrità di tessuti e trame, epidermide e superfici pittoriche. Con in mente l’obiettivo della prevenzione.

Nel settore della ricerca cosmetica largo spazio alla “natura aumentata” perché le biotecnologie e, in particolare, la fermentazione aprono a inedite modalità di produzione degli ingredienti di cura. Nel corpo umano ci sono fino a cento trilioni di microrganismi. Si tratta di batteri, virus, funghi e protozoi che compongono il microbiota e vivono in simbiosi con l’organismo, aiutandolo a regolare l’attività metabolica, il sistema immunitario, il benessere psicologico. E’ su questi microorganismi che è puntata la ricerca.

Un viaggio nel mondo dei paesaggi olfattivi e i racconti incredibili di Sissel Tolaas: il database che ha creato nel suo atelier di Berlino contiene 10mila molecole ottenute. in 25 anni di lavoro, più 6.730 odori catturati nella realtà. Tolaas si definisce una professionista della zona di mezzo, quella che sta tra il noto e ciò che possiamo ancora imparare. “Il mio naso è più avanzato dei miei occhi”, dice sempre. “Se ci fidiamo dell’olfatto, capiremo che cosa c’è dietro le apparenze: quando non ci piace l’odore di una persona, non riusciamo a creare una relazione sincera. È la chimica che decide: comunica più della semiotica e della semantica”.

Fra i protagonisti di questo numero, le interviste a: Giorgio Armani, Michel Parmigiani, Olafur Eliasson, Sissel Tolaas, Barbara Sturm, Dom Bridges.

.
.
Top