Auto

Mar 04 Hyundai: l’elettrico si produce in Europa

Collaboratore

A partire da questo mese la Kona Electric, oltre che nello stabilimento di Ulsan, in Corea, sarà prodotta anche nel sito Hyundai Motor Manufacturing Czech, in Repubblica Ceca.

Complessivamente quindi, la disponibilità della Kona Electric per il mercato europeo sarà di 30.000 unità, in perfetta sintonia con l’obiettivo Hyundai di produrre, nel corso del 2020, un totale di 80.000 veicoli a emissioni zero che comprendono anche Ioniq Electric e Nexo, il suv a idrogeno.

“Con l’avvio della produzione di Kona Electric in Repubblica Ceca – ha dichiarato Dong Woo Choi, Presidente e Ceo di Hyundai Motor Europe – Hyundai si sta ulteriormente consolidando come fornitore leader di soluzioni per la mobilità elettrica in Europa”.

La preparazione dello stabilimento, avvenuta negli ultimi due mesi, ha visto importanti cambiamenti presso le officine di stampaggio e saldatura, dove gli strumenti vengono cambiati più volte al giorno per produrre le diverse parti di i30, di Tucson e ora anche di Kona Electric: ogni strumento di stampaggio deve poter essere scambiato in meno di cinque minuti.

Essendo la Kona Electric il primo modello costruito in questo stabilimento ed essendo offerto con il tetto a contrasto, anche il reparto verniciatura ha dovuto subire dei cambiamenti.

E le batterie? È stata introdotta una nuova fase di produzione che prevede l’installazione delle batterie elettriche, mentre è stato allestito un nuovo edificio per lo stoccaggio delle stesse, con una catena di consegna separata, all’interno dello stabilimento, che prevede l’uso di robot automatizzati per lo spostamento dei pacchi batteria.

 

.
.
Top