Moda

Set 14 INTERVISTA A MARZIO NOCERA – FASHION CHANNEL: LE TOP MODEL SONO ANCORA L’ARGOMENTO PIU’ CLICCATO

di Cristiana Schieppati

Fashion Channel sarà il video content partner di Camera Nazionale della Moda alla prossima fashion week. Il canale, che nel 2020 è stato tra i più visualizzati per la categoria fashion & style, con oltre 650 milioni di views festeggerà il suo 40° anniversario il prossimo anno.

Dietro la storia del successo di Fashion Channel ci sono il fondatore e presidente del gruppo Marzio Nocera, che a metà degli anni Ottanta ha dato una spinta allo sviluppo internazionale e alle successive collaborazioni con testate e gruppi editoriali, e Sergio Salerni, fondatore, 40 anni fa, del primo Videomagazine “CANALE MODA”, diventato successivamente FASHION CHANNEL. 

Oggi il network consolida il suo percorso nel lusso, rafforzando ulteriormente la sua crescita al fianco delle maison italiane, oltre che la sua visibilità internazionale grazie anche ad accordi con google e You Tube per la pubblicazione di 40 mila video e sfilate e contenuti dal 1982, anno della sua fondazione ad oggi.

Abbiamo incontrato Marzio Nocera, Founder & Chairman Fashion Channel, alla vigilia della ripresa di una settimana della moda che torna agli eventi in presenza.

Com’ è cambiato il rapporto tra pubblico e televisione da quando ci sono i social e i canali on line?    


Dall’avvento del web e di conseguenza di tutte le varie piattaforme che permettono all’utente di vedere in modalità “on demand”, il rapporto con il pubblico, soprattutto il pubblico       giovane, si è convertito in un ottica più user friendly, e permette all’utente di decidere cosa e quando fruire di un contenuto, senza la schiavitù di un orario prefissato.

Quali sono i contenuti maggiormente apprezzati su Fashion Channel?

Fashion Channel, con 680 milioni di visualizzazioni nel 2020 ha raggiunto un pubblico eterogeneo a livello globale. Nelle classifiche ufficiali di You Tube si è contesa il primato con i grandi gruppi editoriali, a livello mondiale, della moda, nella sezione Media & Entertaiment – Fashion & Style. Nei mercati in cui la cultura della moda e dello stile è ancora ad un livello di sviluppo embrionale vanno per la maggiore i ritratti dei volti noti. Nei paesi europei, ma non solo, le sfilate prêt-à-porter delle grandi capitali sono seguite con interesse da un pubblico femminile di età compresa tra i 25 e i 50 anni. Per buona parte parliamo di un pubblico aspirazionale. L’Alta moda è uno spettacolo a tutti gli effetti: attrae i curiosi, i giovanissimi, gli addetti ai lavori. Fashion Channel svolge però anche un’altra funzione di cui siamo orgogliosi: il nostro archivio è un vero e proprio strumento di lavoro e di studio, consultato dalle scuole di moda e costume e anche semplicemente come “enciclopedia” di moda che racconta gli esordi e l’evoluzione di questo mercato.

Come si svolgono le sfilate in streaming durante la fashion week? Quali sono i fattori che decretano il successo di una sfilata in video ?

Fashion Channel è spesso partner dei brand di moda per la diretta streaming del loro evento. Solitamente utilizziamo il sito www.fashionchannel.it  per evitare problemi di copyright musicale  nel nostro canale  YouTube. Per quanto riguarda il successo di una sfilata, ci auguriamo che in buona parte dipenda  dalla qualità della collezione che viene presentata. Poi, come tutti sappiamo, la sfilata non corrisponde ai capi che vedremo nelle vetrine. È un mezzo efficace per comunicare un messaggio, un mood, un’ ispirazione dei vertici creativi. Pertanto i fattori sono molteplici: molte volte è l’ attesa di qualcosa di nuovo, ad esempio quando ci sono cambi ai vertici della direzione creativa la sfilata è sempre il momento più atteso, oppure la presenza di un parterre d’ eccezione, che in qualche modo rappresenta, nell’ immaginario collettivo, una sorta di garanzia sulla bellezza dello show. A questo si uniscono location, musiche, allestimenti. Alcune colonne sonore, alcuni luoghi ove per la prima volta si sono tenute sfilate, fanno ormai parte della storia della moda. Con la pandemia e l’ avvento dei film, forse i giochi sono un po’ cambiati ma, è presto per dire come.

Le top model sono ancora al centro dell’interesse degli utenti di Fashion Channel?

Assolutamente si, sono ancora l’ argomento più visto e più cliccato, anche se oggi la “ Top Model” ha perso quello status che aveva negli anni 90 e con l’ avvento dei social network, ora è possibile conoscere “ da vicino e in tempo reale ” le modelle, che sulle varie piattaforme social si raccontano nella loro umana quotidianità. Un tema in forte crescita sul nostro canale è il trend di stagione: l’ utente cerca non solo una forma di  intrattenimento, ma una vera e propria guida allo stile. Addirittura, il pubblico più giovane è interessato alle tendenze e agli stilisti giovani ed emergenti per carpire la moda del futuro. Per questa ragione lavoriamo molto con le  fashion week emergenti, per scovare nuovi talenti.

Avete mai pensato a una serie tv da insider da proporre sui vostri canali?     

Abbiamo già molti format in cantiere ma ci teniamo a preservare il nostro archivio. Non abbiamo ancora trovato il partner giusto per noi. Annunceremo presto l’ arrivo di nuovi talenti ai vertici creativi della  nostra azienda. Quindi, potremmo pensare di realizzare qualcosa di bello. Magari, in occasione del nostro quarantesimo anniversario. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

CHI È CHI Awards: vincono le donne https://www.vanityfair.it/news/approfondimenti/2021/09/22/chi-e-chi-awards-vincono-le-donne via @VanityFairIt

L’empowerment femminile è stato il tema della XXI° edizione dei Chi è Chi Awards https://www.wired.it/attualita/media/2021/09/22/lempowerment-femminile-e-il-tema-della-xxi-edizione-dei-chi-e-chi-awards-2/ via @wireditalia

Top