Auto

Apr 21 IVANA GABRIELLA CENCI – INFOMOTORI.COM : LASCIAMOCI TRASFORMARE IN UN VEICOLO DI SOLIDARIETA’

Cristiana Schieppati

Ivana Gabriella Cenci è il cuore di Infomotori.com testata che dal 1997 informa gli appassionati di auto approfondendo tematiche del settore, viaggi e cercando di venire sempre incontro alle curiosità dei lettori. In questa intervista ci racconta come la  sua mission, come direttore,  sia quella di armonizzare le forze e le risorse del giornale e saper cogliere i segnali di cambiamento che consentano di sperimentare  le nuove opportunità di crescita nel mercato dell’auto.

 

Cosa è cambiato nel tuo modo di lavorare?

 

Il cambiamento è stato solo in parte una novità per noi. Da 23 anni operiamo nel campo dell’Editoria On line, siamo quindi abituati ad usare strumenti di gestione a distanza dei nostri collaboratori ed essere operativi ed on line sempre, in qualsiasi parte del mondo ci troviamo. Certo, comunicare e coordinarci a distanza non è la stessa cosa di trovarci tutti assieme per il briefing la mattina, ma abbiamo continuato a trovarci nella stessa stanza virtuale, allo stesso orario, per augurarci la buona giornata, farci un sorriso, chiederci come stiamo, per poi procedere con il coordinamento dei lavori della giornata.
Ci siamo posti l’obiettivo di mantenere vivo l’interesse dei lettori fornendo informazioni utili, notizie certe e condividendo idee positive e progetti volti a soluzioni intelligenti verso la mobilità del futuro.

 

 

E’ cambiato qualcosa nella linea editoriale del giornale ? 

 

La linea editoriale del giornale è rimasta fondamentalmente la stessa. Abbiamo cercato di assecondare ulteriormente gli interessi dei lettori, che in questo periodo sono particolarmente interessati a come gestire i problemi quotidiani legati alla loro mobilità, alla gestione delle automobili ferme in garage ed a tutte le normative legate alle assicurazioni ed alle sanzioni. Questo periodo è stato altresì prezioso per l’individuazione di nuove strategie ed opportunità di comunicazione, nuovi ambiti di interesse che andremo a coltivare anche in un immediato futuro, come la mobilità elettrica ma anche la mobilità individuale ed il rapporto con i dealer.

 

 

Come hai vissuto  il tuo ruolo di Direttore in questo periodo?

 

Il Direttore è una figura di cui una testata non può ovviamente mai fare a meno. E’ colui che conosce la mission del giornale,  armonizza le forze e le risorse, dà la giusta direzione verso la meta. In poche parole è il motore che dà la spinta ad una fantastica macchina dove tutte le componenti sono altrettanto importanti.

 

Che prospettive hai per i prossimi mesi?

 

Questo periodo è stato molto prezioso. La “macchina” editoriale è rimasta accesa, ed abbiamo investito questo tempo a disposizione per dedicarle più cura ed attenzione, ideando nuovi percorsi e nuove strade, che consentiranno ad Infomotori di essere sempre più performante, ma soprattutto interessante anche (e soprattutto) per chi già da tempo sta pensando a nuove forme di commercio on line …

 

 

Cosa ti è mancato più di tutto? 

 

Sono un essere curioso e amo l’archeologia. Personalmente mi mancano i “miei” viaggi. Quelli che contribuiscono alla mia crescita culturale e grazie ai quali trovo molte risposte alle mie domande che mi ispirano nella quotidianità.
Lavorativamente parlando mi manca la presenza fisica dei collaboratori. Il team è molto affiatato e l’ambiente è solitamente sempre allegro, si sente l’energia positiva e la voglia di stare assieme.

 

Secondo te cambierà qualcosa in maniera definitiva nel mondo dei motori e dell’editoria o tutto tornerà come prima?

 

Dopo ogni grande crisi ci si aspetta dei cambiamenti. E’ vero, non tutto sarà più come prima. Ma sono convinta che le persone che hanno investito nella crescita personale, nella solidarietà e nella ricerca di soluzioni nuove ne usciranno diverse, migliorate, rafforzate.
Nel mondo dell’automotive vedo un aspetto positivo: ci saranno diverse persone che nei prossimi mesi privilegeranno la mobilità individuale. E questa sarà un’opportunità se le Case automobilistiche sapranno creare delle offerte particolari a vantaggio dei consumatori.
Nel campo dell’editoria, chi ha sempre fornito informazioni e servizi di qualità continuerà ad essere interessante per i lettori e per chi vuole pianificare. La regola comunque è che siamo da sempre abituati al cambiamento nei modi di comunicare, nei contenuti e nelle strategie. Ora l’importante è saper cogliere i segnali di cambiamento più sostanziali, sperimentando le nuove ed interessanti opportunità di crescita nel mercato.

 

Le prove su strada potranno essere effettuate a breve?

 

Mi augro di si, è il nostro lavoro! Siamo persone intelligenti e sappiamo come rispettare la legge mantenendo le distanze…

 

I numeri dell’on line sono cresciuti? Come usate i social ?

 

I numeri dell’on line sono cresciuti nel momento in cui in queste settimane abbiamo puntato il timone verso gli interessi contingenti dei lettori e dei dealers.
I social sono stati una  risorsa molto interessante in questo periodo per raggiungere i lettori che si trovavano spesso a cercare notizie e condividere impressioni personali. Anche in questo caso abbiamo puntato sulla condivisione di notizie, iniziative positive, informazioni di utilità e di servizio per i nostri lettori, che hanno molto apprezzato il nostro contributo, aumentando ulteriormente la fidelizzazione e le interazioni.

 

Un messaggio ai tuoi lettori

 

Questo periodo è stato per quanto assurdo, un periodo meraviglioso. Un’opportunità unica per trasformare le persone, quelle che in futuro sapranno trovare il tempo per una telefonata o un caffè, quelle che avranno il coraggio di abbracciare un collega anzichè salutarlo distrattamente, quelle che “il tempo dedicato agli altri ed all’aiuto solidale, sarà il più ben speso”. Auguro a tutti noi e voi di lasciarsi trasformare nel più bel veicolo di solidarietà e ripresa .

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

BELEN: SONO UNA LAVORATRICE PRECARIA. INTERVISTA AI FRATELLI RODRIGUEZ TRA DESIDERI DI MATERNITA’ E AMORE PER L’ITALIA E UN PENSIERO SU QUANTO DETTO DA ELISABETTA FRANCHI. https://www.crisalidepress.it/belen-sono-una-lavoratrice-precaria-intervista-ai-fratelli-rodriguez-tra-desideri-di-maternita-e-amore-per-litalia-e-un-pensiero-su-quanto-detto-da-elisabetta-franchi/

VALENTINA FERRAGNI: I SOCIAL SONO IL CONTENITORE DEL BELLO. CON LA MIA LINEA DI GIOIELLI SONO IO CHE HO “INFLUENZATO” MIA SORELLA CHIARA. https://www.crisalidepress.it/valentina-ferragni-i-social-sono-il-contenitore-del-bello-con-la-mia-linea-di-gioielli-sono-io-che-ho-influenzato-mia-sorella-chiara/

Top