Auto

Ott 28 JAMES BOND RINGRAZIA

di Bianca Carretto

Il costruttore inglese Aston Martin, il marchio preferito da James Bond, ha rinforzato i suoi accordi industriali con Mercedes-Benz, un’operazione che gli consentirà di accedere alla tecnologia ibrida ed elettrica, sviluppata dal tedesco sui motori. In cambio, nei prossimi tre anni, Mercedes-Benz aumenterà la sua partecipazione nel capitale di Aston Martin, passerà dall’attuale 2,6% al 20%, che equivale ad un valore di circa 315 milioni di euro. Il legame tra le due società è iniziato nel 2013, si è consolidato maggiormente quando, all’inizio di quest’anno, il miliardario canadese Lawrence Stroll ha preso il controllo di Aston Martin che è quotata, dal 2018, alla Borsa di Londra.. Stroll ha acquisito anche la scuderia di Formula 1, Force India, rinominandola Racing Point, dove suo figlio Lance Stroll è pilota. Mercedes fornisce alla scuderia i motori e tutta l’assistenza per la costruzione dei bolidi, tanto che nel grande circo, Racing Point è chiamata “Mercedes Rosa” e, non è finita, la squadra nel 2021, prenderà il nome di Aston Martin. Inoltre, guarda caso, dal maggio scorso, come direttore generale del marchio leggendario è stato nominato Tobias Moers (ha sostituito Andy Palmer), arrivato da Mercedes AMG, la divisione che gestisce le vetture da corsa tedesche. Un intrigo che può far prefigurare, tra qualche tempo, un finale degno di un film di James Bond: Mercedes potrebbe conquistare completamente Aston Martin, in questo caso lei salva lui, perché il suo nome è Martin, Aston Martin.

.
.
Top