Stile

Lug 21 John Malkovich, con Sandro Miller in mostra al Magazzino delle Idee di Trieste

Dal 31 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021 il Magazzino delle Idee di Trieste (Corso Cavour, 2) presenta, per la prima volta in Italia, la mostra Malkovich, Malkovich, Malkovich. Homage to Photographic Masters del fotografo americano Sandro Miller, organizzata dall’Ente regionale per il patrimonio culturale Erpac, a cura di Anne Morin, in collaborazione con diChroma Photography, La Chrome di Madrid e la Galleria FIFTY ONE di Anversa. Programmata inizialmente lo scorso marzo, la mostra era stata sospesa a causa dell’emergenza sanitaria nazionale. Il progetto fotografico nasce come omaggio del fotografo Sandro Miller a trentaquattro maestri della fotografia, fra cui Albert Watson, Annie Leibovitz, Bill Brandt, Diane Arbus, Herb Ritts, Irving Penn, Pierre et Gilles, Richard Avedon e Robert Mapplethorpe, e molti altri. In ognuno dei sessantuno ritratti di Malkovich presentati in mostra, l’attore impersona infatti il soggetto di una celebre fotografia, trasformandosi di volta in volta in Marilyn Monroe, Salvador Dalì, Mick Jagger, Muhammad Alì, Meryl Streep, John Lennon e Yoko Ono, Andy Warhol, Albert Einstein, Ernest Hemingway e in molte altri personaggi. Ogni opera riproduce in tutti i dettagli le fotografie prese a modello esaltando le doti camaleontiche e la capacità mimetica di Malkovich così che egli di volta in volta muta non solo di espressione, ma anche di sesso o di età: uomo o donna, anziano o bambino, sensuale o enigmatico, cupo o gioioso.

La mostra documenta il lavoro intrapreso da Sandro Miller e Malkovich nel 2013. Il primo scatto fondamentale che dà vita all’intero progetto è quello in cui John Malkovich reinterpreta la fotografia di Truman Capote ritratto da Irving Penn.

Arricchiscono l’esposizione tre ritratti non facenti parte del progetto originario che rappresentano Malkovich nei panni di Adolf Hitler (Hitler Green), di Papa Giovanni Paolo XXIII (Recreations), e in una rivisitazione del tema di Salomè con la testa del Battista (Head on Plate). Completa questa sezione un video making-off che ripercorre il processo creativo e di trasformazione di Malkovich davanti all’obiettivo e sotto la direzione di Miller. In mostra è inoltre possibile visionare le riproduzioni delle fotografie originali dei “Masters” a cui Miller si è ispirato, quali testimonianze delle fonti da lui citate.

 

.
.
Top