Moda

Nov 02 KEN SCOTT, ARRIVA LA MONOGRAFIA CHE RACCONTA IL “GIARDINIERE DELLA MODA”

Ken Scott, il “giardiniere della moda”, è stato un personaggio eclettico, un creativo a tutto tondo, pittore scoperto da Peggy Guggenheim, creatore di tessuti, designer, ha portato nel mondo della moda la sua passione per l’arte, per i fiori, per il colore.

Rizzoli illustrati presenta, per Mondadori Electa, il volume che racconta, tramite immagini e parole, l’arte e la creatività di Ken Scott. Questo prezioso volume fotografico è la prima monografia esaustiva sul grande artista, in collaborazione con la Fondazione Ken Scott, e con il supporto di Mantero Seta e di Gucci.

Presenta oltre 600 immagini di materiali provenienti dal suo archivio, gli scatti di Guido Taroni e le foto di grandi fotografi internazionali; i testi raccontano l’uomo e il designer attraverso le parole di autori che l’hanno frequentato e conosciuto e di autorevoli firme contemporanee della moda (Shahidha Bari, Federico Chiara, Pierre Léonforte, Renata Molho, Peter Smithers, Isa Tutino Vercelloni, Velascwo Vitali).

La Fondazione Ken Scott è stata creata nel 1988 da Ken Scott stesso per preservare, promuovere e tramandare il suo lavoro e la sua eredità culturale.
Dal 2020 l’archivio trova una nuova collocazione – in una palazzina dedicata – all’interno della grande area alle porte di Como, dove ha sede l’azienda tessile Mantero Seta.

Uno spazio nuovo, ampio e luminoso, che diventa magicamente allegro e pop grazie alla raccolta di oltre 8000 disegni originali – di cui 2000 inediti – dell’artista che si moltiplicano in campioni di tessuto, carte prova e cartelle di varianti colore, oltre 500 quadri ed elementi in cornice, più di 1000 capi di abbigliamento assolutamente straordinari, foulards, tessuti, estrosi bijoux, borse, occhiali, scarpe, arredi che mescolano i rivestimenti tessili stampati al design di celebri archistar, oggetti personali, documenti, inviti, riviste, pubblicità e ricordi vari.

.
.
Top