Gusto

Set 15 LA CENA A QUATTRO MANI DEGLI CHEF LORENZO LUNGHI E MICHELE LAZZARINI AL RISTORANTE TORRE

Venerdì 17 settembre 2021 il ristorante Torre della Fondazione Prada ospita una cena che vedrà la speciale collaborazione tra Lorenzo Lunghi, resident chef di Torre, e Michele Lazzarini, head chef del ristorante St. Hubertus a San Cassiano, Bolzano. L’appuntamento, aperto agli ospiti del ristorante, sarà un’anticipazione della nuova edizione di “CARE’s Chef Under 30”, realizzata in collaborazione con lo chef tre Stelle Michelin e Stella verde per la Sostenibilità Norbert Niederkofler e Paolo Ferretti, entrambi fondatori di “CARE’s – The Ethical Chef Days”.

Da novembre 2021 chef nazionali e internazionali under 30 saranno invitati a proporre al ristorante Torre, per un periodo di due settimane ciascuno, un menù ispirato all’identità gastronomica del proprio paese di provenienza. Il progetto, arrivato alla terza edizione, ha l’obiettivo di promuovere “la cucina delle idee”e una cultura gastronomica basata su prodotti di prossimità, rispettosa dell’ambiente, dell’utilizzo di prodotti e risorse, attenta agli sprechi e a un equilibrato rapporto qualità/prezzo.

Nel corso della cena di venerdì 17 settembre, la cucina del resident chef di Torre Lorenzo Lunghi che trae ispirazione dalle tradizioni regionali italiane dialogherà con la proposta gastronomica del head chef del ristorante St. Hubertus Michele Lazzarini legata alla cucina di montagna.

Il menù della cena realizzata a quattro mani sarà composto da sei portate preparate individualmente dagli chef.  A completamento del menù sarà proposta una degustazione di vini.

.
.

SEGUICI SU FACEBOOK

Facebook Pagelike Widget


ULTIMI TWEET

IL CHI E’ CHI AWARDS DIVENTA IL FASHION COMMUNITY AWARDS. IL DIGITAL CONTENT CREATOR AWARDS SARA’ VOTATO DAGLI UFFICI STAMPA https://www.crisalidepress.it/il-chi-e-chi-awards-diventa-il-fashion-community-awards-il-digital-content-creator-awards-sara-votato-dagli-uffici-stampa/

QUANTO GLAMOUR CON LA F1 A MIAMI https://www.crisalidepress.it/quanto-glamour-con-la-f1-a-miami/

Top