Stile

Lug 21 La tecnologia di Lapitec a servizio di Azimut Yachts

All’esterno è un coupé puro con vocazione sportiva, linee forti e decise, grandi aperture vetrate a taglio di diamante, la prua trapeziodale e una combinazione sofisticata di cromi e e dettagli tecnici. Azimut S6 – uno dei più recenti successi di Azimut Yachts, realtà italiana leader nella progettazione di barche dai 10 ai 35 metri di lunghezza  coniuga la contemporanea eleganza dei suoi esterni, firmati da Stefano Righini, con la tecnologia del Carbon Tech, che vede il carbonio impiegato in numerose aree della barca.

Il layout e gli spazi interni sono stati studiati da Francesco Guida, che ha coniugato ambienti aperti e comodi – caratteristici della più recente evoluzione nautica -con una palette di materiali dai toni caldi e accoglienti, enfatizzati da un’illuminazione indiretta.

La cucina riprende le tonalità scelte per i il décor dello yacht: le ante in legno chiaro, arricchite dalle venature, nascondono gli elettrodomestici; il top, a contrasto e con lavabo e piano induzione integrati, è in colore marrone scuro, secondo l’accostamento cromatico scelto da Francesco Guida. È realizzato in Lapitec, nella nuance Terra Moca e finitura Vesuvio, e rievoca anche al tatto la superficie irregolare della pietra naturale. Con una tecnologia innovativa supportata da 25 brevetti, Lapitec asseconda perfettamente lo spirito dinamico che ha portato allo sviluppo di S6: unica pietra sinterizzata disponibile ad oggi sul mercato, è una miscela di materiali 100% naturali che, cotta ad elevate temperature, dà origine a lastre a ‘tutta massa’, prive di resine, inchiostri o altri derivanti del petrolio e con elevate prestazioni.

 

.
.
Top