Moda

Nov 21 L’EVENTO CHARITY DI PIERO PIAZZI E MASSIMO LEONARDELLI CELEBRA LA NASCITA DI TO GET THERE

Sono arrivati in 300 venerdì 18 novembre alla prima cena di gala organizzata da TO GET THERE, ospitata a Milano a Palazzo Parigi da Massimo Leonardelli e Piero Piazzi – rispettivamente Presidente e Ambassador della neonata ETS . Moda, spettacolo, editoria. C’erano Giovanni Caccamo, Carlo Capasa, Giacomo Cavalli, Matteo Ceccarini, Lodovica Comello, Giulia De Lellis, Andrea Della Valle, Alex Di Giorgio, Nadège Dubospertus, Madior Fall, Andrea Incontri, Amanda Lear, Lea T, Mace, Madame, Ginevra Mavilla, Candela Pelizza, Marica Pellegrinelli, Matteo Piano, Benedetta Piccioli, Mathilde Pinault, Alessio Pozzi, Eva Riccobono, Alvise Rigo, Stefania Rocca, Federico Rossi, Roberta Ruiu, Melissa Satta, Chjara Scelsi, Natasha Stefanenko, Guido Taroni, Johan Thiele, Mara Venier, Viviana Volpicella.


È cambiato il nome ma non l’impegno della ETS guidata da Massimo e Piero, attivi da anni in Uganda e in Sud Sudan, grazie al supporto locale delle Suore Comboniane, degli specializzandi del Policlinico Gemelli di Roma seguiti dalla dottoressa Antonella Cingolani, e di Francesca Macchia, Stefano Risolé, Rita Camelli, Maria Mantero, Stefania Castaldi, Mac Zavadsky, Giorgia Censoni e Alessandra Iovanna, il team di volontari che da anni lavorano dall’Italia. 


Ben nota è la situazione di povertà e malattie dei due paesi, ed è per questo che insieme al teamdel programma PE ATYE KENA del policlinico Malattie Infettive del Gemelli di Roma, TO GET THERE ha dato il via a un programma di finanziamento di progetti di educazione e formazione. Attraverso l’educazione e l’empowerment delle donne sul tema della trasmissione dell’Hiv, così come l’aiuto attraverso il mediocredito, TO GET THERE porta speranza e aiuto concreto per un futuro migliore.


In Sud Sudan la ETS collabora al progetto Rainbow – la comunità che accoglie persone affette da Hiv fondata nel 2004 dalle Combony Missionary Sisters a Nzara in Sud Sudan nel 2004 – aiutando il sostentamento alimentare e scolastico dei piccoli ospiti della struttura.
I bambini sostenuti da TO GET THERE soffrono di patologie gravi: Hiv, polmoniti virali, anemia mediterranea, un elenco purtroppo molto lungo.  Le precarie condizioni di salute impediscono loro di frequentare la scuola e molti di questi bambini, vista l’estrema povertà in cui vivono, sono spesso sottoposti a sforzi enormi per provvedere a cibo e acqua per tutta la famiglia avendo genitori o nonni malati.


Le donazioni raccolte durante la cena di gala aiuteranno TO GET THERE a fornire non solo assistenza sanitaria ma anche un sostegno psicologico, materiale scolastico, cibo e beni primari per la tutela dei bambini e delle loro famiglie.


I fondi raccolti grazie alla generosità delle aziende che hanno acquistato un tavolo e dei 300 ospiti della cena, che hanno partecipato a una estrazione a premi offerti da: Alberta Ferretti, Alessi, Bond n.9, Brunello Cucinelli, Casadei, Diego dalla Palma Milano,  Dygodesign, Equazione Botanical Essence, Etro, ExtréFay, Fendi, Gisada, Hogan, La Colline, La Milanesa, Lavazza, Min New York, Monteverro, Moschino, Philosophy, Pollini, RVB LAB, Tenuta Mazzei, Tenuta Mazzolino, Tod’s, Tory BurchValentino, Venturini Baldini, Visologiq contribuiranno alla realizzazione dei progetti di TO GET THERE in Uganda e in Sud Sudan. 


Una serata ricca di sensibilità e di sorprese, allietata dalla splendida voce della pluripremiata artista pugliese Dolcenera e dai festeggiamenti per il compleanno di Amanda Lear.

Nel corso della serata sono stati assegnati gli Award di TO GET THERE, un riconoscimento all’impegno sociale e alla solidarietà. Gli Award sono stati consegnati a: Suor Giovanna Calabria, Amina Seck, Farhad AlsiloMoreno Zani e all’Associazione per un Sorriso Onlus per la quale ha ritirato il premio Manuela Moroni.

TO GET THERE ringrazia i sostenitori della serata: Tender Capital, TribooItalCommunications e Planetaria Hotels.

Un ringraziamento speciale a Enzo Miccio, a Stefano Trovati e a SGP Italia per il loro supporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

.
.
Top