Bellezza

Mar 26 L’Oréal Italia lancia un piano di solidarietà per il Coronavirus

Redazione

L’Oréal Italia, in coerenza con il piano di solidarietà europeo lanciato dal Gruppo, ha lanciato una serie di attività per sostenere i diversi stakeholder nella lotta contro il coronavirus. La Fondazione L’Oréal ha deciso di donare 100.000 euro a partner non-profit italiani impegnati nella lotta contro la precarietà, in modo da permettere ai più bisognosi di seguire le misure di prevenzione raccomandate, combattere il coronavirus e far fronte alle conseguenze dell’epidemia. Tali aiuti andranno a Emergency per il rafforzamento del programma di triage nella clinica mobile di Milano – per i casi sospetti – in cui i pazienti vengono osservati e monitorati. Tutti i pazienti sintomatici vengono poi trasferiti alle autorità competenti. L’altra associazione che verrà finanziata sarà Banco Alimentare, impegnata nella consegna dicibo e beni primari, in particolare ai minori delle famiglie svantaggiate che, in questa difficile situazione, non possono essere serviti dalle mense della scuola.

L’Oréal Italia donerà inoltre circa 80.000 pezzi di gel idroalcolico ai due partner Emergency e Banco Alimentare.

Lo stabilimento di Settimo Torinese donerà all’ASL TO4 (Ciriè, Chivasso, Ivrea) 3200 mascherine FFP2 e gel idroalcolico.

La Roche Posay ha avviato una produzione straordinaria di gel idroalcolico in formato 200 ml. Ne verranno distribuiti 60.000 pezzi gratuitamente a farmacie, ospedali, centri medicie operatori sanitari.

La Divisione Mass Market con il brand Garnier donerà 200.000 pezzi di gel idroalcolico ai dipendenti dei partner della grande distribuzione affinché possano proteggersi, seguendo le precauzioni raccomandate. Inoltre Garnier introdurrà un nuovo gel idroalcolico sul mercato, con l’obiettivodi donare tutti i proventi alla battaglia contro il coronavirus.

L’Oréal Paris donerà anche un’importante fornitura di shampoo e balsamo Elvive all’Ospedale Luigi Sacco per supportare medici e infermieri nella loro quotidianità e all’Associazione Pane Quotidiano di Milano per aiutare le persone più bisognose che, durante il periodo di quarantena, necessitano di beni di prima necessità.

 

 

.
.
Top