Moda

Lug 27 LUISA SPAGNOLI: LA NUOVA CAMPAGNA È UN INNO ALLA LIBERTÀ RITROVATA

A (day)dream come true. Un sogno che diventa realtà la campagna FW 2021/2022 Luisa Spagnoli, in un perfetto continuum con la video-presentazione Back to Life.
La FW Luisa Spagnoli è un inno alla libertà ritrovata, permeata di freschezza e contemporaneità, estensione del desiderio delle donne di un ritorno alla quotidianità vitale e positiva. Perché lo stile è una questione di attitude, meglio se sottolineata da outfit in grado di dare un’iniezione di energia alla vita di tutti i giorni.
Dalla campagna umbra – location della presentazione – agli studi fotografici e il gioco è fatto. La collezione è infatti un perfetto passe-partout di look dinamici che assumono di volta in volta sfumature differenti a seconda dei luoghi e delle occasioni. Il fotografo Giampaolo Sgura immortala la splendida top Mathilde Brandi che – con la sua freschezza sofisticata – incarna alla perfezione la donna Luisa Spagnoli. Si alternano così scatti a figura intera e piano americano, a colori o in bianco e nero, nei quali di volta in volta i props strizzano l’occhio ai set cinematografici con i suoi proiettori e le sedie da regista. Intensi gli sguardi, dinamiche le pose, nelle quali la modella diventa attrice, protagonista dello shooting ma soprattutto interprete dei desideri delle donne di oggi.
Come i tailleur di tweed dai bordi sfrangiati, blazer su piccoli shorts, che si rinnovano grazie a crop top coordinati, dando una boccata d’aria fresca a questo classico del guardaroba raffinato. I micro top di maglia a coste inglesi sono leitmotiv sbarazzino di molti look: sotto il completo giacca doppiopetto su pantalone scozzese, oppure in stile twin set con il cardigan a maxi trecce dai bottoni gold su mini animalier. Grintosi come l’atteggiamento verso la vita della donna Spagnoli anche gli chemisier di pelle, dal taglio bon-chic ma dall’appeal decisamente rock in un gioco di vedo-non-vedo dal quale fanno capolino delicati pizzi total black. La pelle ritorna anche nei pantaloni dritti, controbilanciati dai top di maglia, un mondo che rappresenta il savoir-faire della maison, qui proposti con ampi scolli quadrati, lavorazione a coste sul busto e ampie maniche balloon tricottati a maxi trecce a rilievo strette in alti polsini.
Una libertà ritrovata, che si esprime con una rimodulazione di tagli e consistenze che continua anche nei capispalla immortalati negli scatti campagna. Ecco allora uno dei capi icona di collezione, il trench brit-chic taglio mantella, over al punto giusto. Oppure il maxi coat dalle sfumature army, dalle maniche demi-couture su silhouette pulite e femminili. Per la sera ci sono le chemise di chiffon con scollo a fiocco con gilet en velour dai ricami folk ton sur ton su shorts che scoprono le gambe. Centrale – e cruciale – il ruolo degli accessori. Come le alte cinture a stringere il punto vita e le borse mini e maxi come la Nicky bag e clutch con chiusura a lucchetto e tracolla a catena removibile, per donne dinamiche e intraprendenti, gli stivali di suéde.

.
.
Top