Auto

Mar 10 Mercato: piccole green

Collaboratore

Piccole, low cost e… green.  Anche il mercato delle urbane sta evolvendo in materia di ecologia, meno consumi ed emissioni. Lanciate dal primo salone virtuale al mondo, ovvero quello di Ginevra che ha svelato le anteprime a porte chiuse – causa coronavirus – sono pronte a mostrare una marcia in più direttamente con il debutto in concessionaria nei prossimi mesi. Vediamo le novità.

Dal Giappone arriva un restyling, la Suzuki Ignis debutta con il nuovo 1.2 DualJet con tecnologia hybrid, ad amperaggio aumentato da 3 a 10Ah. Un incremento di capacità che permette al sistema di intervenire più efficacemente a sostegno del motore termico, a tutto vantaggio di consumi ed emissioni. Per l’occasione è pronta anche la versione con cambio automatico CVT. Nella fattispecie, Ignis con trazione anteriore e cambio manuale consumerà 3,9 l/100 km emettendo 89 g/km di Co2, un miglioramento del 9% rispetto al modello attuale. Per la versione a trazione integrale i valori diventeranno 4,2 l/100 e 95 g/km, con una riduzione nell’ordine del 10%, percentuale valida anche per il modello con cambio automatico.

Passiamo all’elettrico. Chi promette grandi novità nel mondo delle Ev cittadine alla portata di tutti è Dacia. Ad arrivare a gamba tesa nel settore sarà la Spring, di circa 374 cm di lunghezza, con uno stile moderno ispirato ai suv, vanta cofano e fiancate alti, passaruota bombati e protezioni antigraffio.

Una citycar, 4 posti, 100% elettrica, spaziosa per consentire accesso ad una mobilità facilitata e virtuosa. A 5 porte, leggera e compatta, secondo la Casa avrà un’autonomia di circa 200 km (WLTP) per un utilizzo urbano e periurbano senza ansia da ricarica: disponibile dal 2021.

Sul fronte evergreen anche Renault è pronta a rilanciare sul settore con Twingo in formato Z.E.: costituito da un propulsore elettrico da 82 cavalli  e da 160Nm di coppia, alimentato da un pacco batterie agli ioni di litio da 22kWh. L’autonomia dichiarata in riferimento al ciclo WLTP standard è di 180Km, in dotazione il caricatore da 22 kW con il quale raggiungere la piena carica in meno di un’ora.
Passando alle prestazioni la velocità massima dichiarata della Twingo elettrica è di 135Km/h, con uno spunto da 0 a 50Km/h in 4 secondi. Restano invariate le dimensioni, circa 3,6 metri di lunghezza, il raggio di sterzata ridottissimo (4,3 metri), la capacità del baule. Arrivo previsto alla fine dell’anno.

 

.
.
Top