Moda

Nov 02 MILANO JEWELRY WEEK: I VICINTORI 2022

In occasione della Milano Jewelry Week – settimana patrocinata dal Comune di Milano, Club degli Orafi e C.N.A. Federmoda – si è svolta sabato sera al Teatro Odeon di Milano la MJW Awarding Night.

Nel corso della serata, che ha visto la partecipazione di oltre 900 ospiti, sono stati annunciati i nomi vincitori degli MJW Awards 2022, scelti tra tutta l’ampia rosa di partecipanti della week.

Tra i diversi espositori delle varie mostre collettive presenti alla Milano Jewelry Week, una giuria di esperti ha selezionato i premi Best in e il premio Valdo, offerto dallo wine sponsor della manifestazione, Valdo Spumanti. 

In particolare, il Premio Valdo è stato assegnato al brand Ippolita e consegnato ad Alberto D’Agnano Amministratore delegato del brand.

Numerosi i premi Best in. Tra questi, il riconoscimento Best in Diamond, conferito dal giudice Alberto Casbelli, segretario della Borsa Diamanti d’Italia, è stato vinto da Lenti SRL.  Secondo il giurato, infatti, il collier realizzato da Andrea Lenti merita il primo premio perché testimonia quanto il gioiello con diamanti sia in grado di evolversi, attraversando tantissime generazioni, mantenendo inalterato nel tempo il suo grande fascino. 

A vincere il premio Best in Gemstone, assegnato da Paolo Cesari, presidente di Assogemme, è stato, invece, Alessio Boschi.

La jewelry business consultant Donatella Zappieri ha assegnato il premio Best in Innovation al brand The Little Things NYC di Nathalie Rollandin, mentre il direttore della Scuola Orafa Ambrosiana e della SOA Lab & Factory Guido Solari ha consegnato il riconoscimento Best in Technique a Christine Faulhaber.

Il lavoro di Senen Tab è sembrato interessante alla direttrice creativa di Alchimia Contemporary Jewellery School di Firenze, Lucia Massei, non solo per l’idea intelligente e corretta di upcycling, assolutamente in tema con i tempi, ma anche per l’estetica e il bilanciamento delle forme, la perizia nell’uso dei materiali. Per queste ragioni Bitácora è il brand vincitore del premio Best in Contemporary.

Alla fondatrice del brand Studiocult, l’artista Yuliya Veligurskaya, è stato assegnato da Formlessness il premio Best in Future Jewelry Design, mentre la giudice Azzurra Cesari, project manager & product development di Cesari & Rinaldi, ha scelto come vincitore del premio Best in Creativity & Design il brand Mad Joiellerie di Alix Dumas. 

Due sono inoltre i premi in denaro offerti da Gianni De Benedittis, fondatore e direttore creativo del brand futuroRemoto. In particolare, il Best Talent riservato a uno degli studenti del Talent Show è stato vinto dallo studente Francesco Coda della scuola Alchimia. 

Ad aggiudicarsi il premio Calibro d’Oro, invece, è stato il marchio partecipante alla collettiva Artistar Jewels, Matteo Vitali Design.

Premi speciali sono stati riservati ai partecipanti delle esposizioni The FaB e Artistar Jewels.

Ben tre sono stati i riconoscimenti che si sono aggiudicati gli espositori di Artistar Jewels Andreia Gabriela Popescu, Moritz Ganzoni e Sergey Izmestiev. Una giuria composta da Donatella Zappieri, Guido Solari, Vanessa Cron e Lucia Massei ha infatti selezionato le loro creazioni esposte come le migliori. 

Alessio Boschi, invece, ha premiato i due partecipanti di The FaB by Artistar Jewels. Arturo Sanfelix e Studicult di Yuliya Veligurskaya, in quanto i progetti che meglio hanno saputo interpretare la propria tematica di riferimento. 

A questi ultimi due premi si aggiunge anche la targa vinta dal brand Freefold Studio di Carolyn Landale.

.
.
Top