Auto

Nov 19 MINI: CONCETTO DI SOSTENIBILITÀ

di Ilaria Salzano

Mini e lo stilista inglese Paul Smith di nuovo insieme. Arriva la seconda collaborazione tra i due miti britannici, dopo la prima del 1999: oggi l’impegno forte è sul fronte della sostenibilità.
“Portiamo il concetto di sostenibilità della prima Mini nel futuro, attraverso la Mini Vision Urbanaut, la nostra interpretazione per un modello spazioso e multifunzionale –  ha  affermato  Oliver Heilmer, Head of Mini Design – poiché offre il massimo spazio nonostante le dimensioni ridotte. Ed è più versatile che mai. Inoltre, per gli interni sono stati utilizzati materiali completamente riciclati, evitando la pelle e le cromature”. Secondo il manager, ad oggi l’unione con lo stilista è il prossimo passo logico per il marchio: “Siamo attratti l’uno dall’altro, dalle nostre somiglianze,  ci ispiriamo e ci arricchiamo a vicenda attraverso le differenze tra il mondo della moda e l’industria automobilistica”. In questa nuova fase della loro collaborazione, i due marchi instaureranno un dialogo creativo, lavorando insieme per sviluppare soluzioni di design con un’attenzione ancor maggiore al “green”.
“La chiave di molti design iconici è la semplicità – ha aggiunto Sir Paul Smith – si tratta di ciò che si tralascia, non di ciò che si aggiunge: abbiamo sempre seguito un approccio responsabile nell’utilizzo dei materiali e dei processi produttivi. L’utilizzo di imballaggi riciclati, la riduzione dello spreco dei tessuti e l’alimentazione dei nostri negozi attraverso fonti di energia rinnovabile sono solo alcune delle misure che abbiamo adottato, siamo costantemente alla ricerca di modi per fare di più”. A detta di entrambi: “Non c’è futuro senza sostenibilità”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.
.
Top