Moda

Gen 17 MISSONI E L’ASTRATTISMO INFORMALE

di Cristiana Schieppati

Il mondo dell’arte, da sempre grande fonte di ispirazione per Missoni, influenza profondamente lo sviluppo della collezione uomo per la stagione Autunno/Inverno 2022.

In particolare l’astrattismo informale, movimento sviluppatosi in Italia durante gli anni 40 sulla spinta di artisti come Giulio Turcato, serve da punto di partenza non solo per il grafismo peculiare che caratterizza la collezione, ma anche per la declinazione della palette colori e la creazioni di texture fortemente tattili.

Giocata su tonalità neutre e senza tempo di grigio e blu, accostate a tocchi vibranti di colori accessi, come il rosso, il giallo, l’arancione e il verde, la collezione offre un guardaroba realistico pensato per uomini dal lifestyle dinamico, a cavallo tra eleganza e comfort. Nella grande tradizione del brand, la maglieria ruba la scena. I protagonisti di sempre, come lo zigzag e il rashel, trovano spazio accanto a nuovi jacquard che disegnano motivi astratti dall’ap- peal grafico fortemente distintivo.

Accanto alla proposta di The Cardigan, la selezione di cardigan ispirati al fondatore del brand, Tai Missoni, sono presentate maglie dalle texture sfumate con colli zippati, maglioni con scolli a V, ma anche girocolli da abbinare con i nuovi suit, chic ma comodissimi.

Novità di stagione, la capsule Mountain Calling combina un’inspirazione montagna con l’estetica vivace e colorata del brand in una selezione di maglie, felpe e T-shirt che giocano con motivi jacquard dall’appeal nordico resi in una palette vibrante. Il logo bollo aggiunge un tocco grafico irresistibile e inevitabile per seguire il trend.

.
.
Top