Moda e tendenze
  • Immaginiamo di trovarci in una situazione, simile a quella attuale in molte aree d’Italia e di tanti altri Paesi, in cui le centraline che rilevano la qualità dell’aria mandano segnali allarmanti per la presenza di “particolato” (noto anche come PM e “polveri sottili”), che ha raggiunto valori ben oltre il livello massimo consentito. Immaginiamo anche […]

  • E’ inattaccabile. E’ unica. E’ inimitabile. E’ immortale. E’, semplicemente, la Volkswagen Golf, una delle vetture più longeve (è nata 45 anni fa) e più vendute nel settore automobilistico. L’ottava  generazione – arriverà nel 2020 – dal punto di vista estetico, si presenta con tantissime modifiche “invisibili”; nel senso che ci sono ma quasi non […]

  • ll direttivo di AsConAuto-Associazione Consorzi Concessionari Auto- rinnovato è oggi così articolato:   Presidente: Fabrizio Guidi – Presidente DOC TO-LI Vicepresidente vicario: Roberto Scarabel – Presidente DOC Padova-Castelfranco Veneto Vicepresidente con delega ai rapporti internazionali: Rinaldo Rinaudo -Presidente GRO   Consiglieri: Davide Pezzo-Presidente DOC MN-VR-VI Dario Campagna-Presidente UCAV Ricambi Dario Soncina-Presidente DOC BS-BG Giovanni Leone-Presidente […]

  • Immaginiamo di trovarci in una situazione, simile a quella attuale in molte aree d’Italia e di tanti altri Paesi, in cui le centraline che rilevano la qualità dell’aria mandano segnali allarmanti per la presenza di “particolato” (noto anche come PM e “polveri sottili”), che ha raggiunto valori ben oltre il livello massimo consentito. Immaginiamo anche […]

  • Nee Make Up Milano presenta la nuova collezione Be Mine, interamente dedicata alle labbra. Una collezione ispirata ai colori della terra, femminile e modulabile. La speciale formula dei rossetti in polvere, super chic e di tendenza nel 2020, può trasformarsi in un colpo solo in labbra dal colore brillante, grazie ai balm idratanti colorati. La […]

  • Salvatore Ferragamo lancia la nuova fragranza maschile FERRAGAMO, protagonista di una campagna pubblicitaria incentrata sui social media ed espressione dello spirito sicuro e coraggioso di un uomo moderno che esplora la vita con passione ed eleganza innata. Ideato da Paul Andrew, Direttore Creativo di Salvatore Ferragamo, il profumo iconico FERRAGAMO debutta sulla scena globale con […]

  • Bottega Verde per la prima volta si affaccia sugli schermi televisivi con uno spot che celebra il rilancio del brand e presenta la nuova linea skincare Linfa di Vite, una linea d’eccellenza che esprime l’identità di marca e rappresenta appieno la sua filosofia cosmetica. Innovazione scientifica, impiego di principi funzionali di ultima generazione e valorizzazione […]

  • Sono trascorsi 10 anni di studi, ricerca e impegno costante per realizzare formulazioni anti-età all’avanguardia. BAKEL diventa BAKEL ADVANCED CLEAN BEAUTY. Un nuovo logo che racchiude la combinazione di tre valori unici ed esclusivi: Efficacia, Trasparenza, e Sicurezza. ADVANCED conferma la continua ricerca biotecnologica a garanzia dell’efficacia «clean beauty». Un percorso in cui Raffaella Gregoris – fondatrice di […]

  • Dal 6 all’ 8 febbraio avrà luogo per la prima volta la “Courmayeur Design Week-End”, iniziativa che si ispira alla rinomata Design Week per crearne una versione valdostana che riflette i tre pilastri del nuovo ABC della località di Courmayeur: ambiente, benessere e cultura. Architetti, designer e appassionati di design avranno modo di creare e condividere le […]

  • Un nuovo modo di profumare l’ambiente, una fragranza che sprigiona pura gioia e un profumo pensato con il cuore, sono le ispirazioni che CULTI MILANO porta all’edizione di inizio anno di Maison&Objet Paris (17/21 gennaio 2020, HALL 5A, stand E12 – F11). Dopo l’invenzione dei diffusori a midollino, con Scented Granules CULTI MILANO rivoluziona ancora una volta il modo […]

  • Lapalma conferma la sua presenza a IMMCologne (3 – 19 gennaio 2019, Fiera di Colonia, Hall 11.2 – P1, Stand K 002), primo appuntamento dell’anno per professionisti del settore interior, dedicato in particolare al mercato tedesco e del nord Europa, che offre una panoramica sulle ultime tendenze dell’abitare. Ospitato nel padiglione 11 della fiera che, […]

  • Una nuova iniziativa vede protagonista Axolight, storica azienda di lighting design d’alta gamma, che ha partecipato al progetto di arredo della Casa più famosa d’Italia, quella di “Grande Fratello” che, con la sua mitica “Porta Rossa” e il “Confessionale”, è diventata uno dei luoghi simbolo di Cinecittà. Un’opportunità unica per farsi conoscere al grande pubblico e […]

  • Air Italy aiuta a bandire la tristezza con la sua ultima ed esclusiva promozione – fino al 25% di sconto su tutti i voli acquistati fino a lunedì 20 gennaio, il fatidico “Blue Monday”, giorno definito come il “più triste dell’anno”. Nel 2005 è stato promosso per la prima volta il concetto del Blue Monday […]

  • Subaru ha consegnato la millesima sezione dell’ala centrale per il Boeing 787 Dreamliner. Ha raggiunto questo importante traguardo dopo quasi 13 anni dalla sua prima consegna della Center Wing Section alla Boeing il 10 gennaio 2007. Per celebrare questo momento, Subaru ha organizzato una cerimonia di consegna presso lo stabilimento di Handa il 18 dicembre 2019 […]

  • Dopo la prima boutique inaugurata nel 2014, CHANEL ha scelto ancora una volta il Terminal 2E all’aeroporto di Parigi-Charles de Gaulle e questa volta ha preso la residenza al Gate L. L’architetto Peter Marino, partner di lunga data di CHANEL, ha immaginato una boutique di 170 m2 con una facciata in marmo bianco che presenta due […]

  • Campo Marzio, storico brand romano fondato nel 1933 e specializzato in accessori, articoli di design e preziose proposte stationery, punta alla customer experience con due nuove boutique situate alla stazione di Termini e all’aeroporto di Fiumicino. Lo store si trasforma in un luogo da vivere, in cui fare un’esperienza esclusiva del brand: lo shopping diventa emozionale […]

  • Johnnie Walker festeggia come da tradizione il Capodanno Cinese con una nuova bottiglia per tutti gli appassionati dello storico distillato scozzese. Il blended scotch whisky più famoso al mondo celebra l’Anno del Topo che inizierà il 25 gennaio con una nuova capsule da collezione. Johnnie Walker Blue Label – Year of the Rat è una bottiglia […]

  • Con  lo chef Jérôme Banctel, il ristorante Le Gabriel de La Réserve Paris – Hotel and Spa è stato insignito di due stelle Michelin nel suo primo anno di apertura ed è diventato uno dei ristoranti top nella scena gastronomica parigina. In continuità con questa abbagliante ascesa, Jérôme Banctel ha svelato le sue ricette d’autore in […]

  • Il progetto “Uncommon Flavors of Europe” dei Consorzi di Tutela Formaggio Asiago, Speck Alto Adige e Pecorino Romano sarà protagonista di otto settimane di eventi a New York. A partire dal 15 gennaio 2020, Eataly New York celebra Asiago DOP, Speck Alto Adige IGP e Pecorino Romano DOP attraverso degustazioni, eventi speciali e menu dedicati nei punti […]

  • Torna a Roma la Campari Barman Competition! La gara, rivolta ai bartender d’Italia e organizzata da Campari Academy – il centro di formazione e sperimentazione dedicato al mondo della mixology di Campari Group – si è aperta il 13 gennaio a Cinecittà con la semifinale a porte chiuse tra 14 semifinalisti. Si chiude il giorno seguente, con l’evento speciale aperto al pubblico, presso la suggestiva e […]

martedì, 14 gennaio 2020

L’ESTEROFILIA DI PITTI UOMO E IL CAMBIO DATA. PIU’ BANDIERE MENO PRESENZE.

di Anna Franco

Fiorino d’oro a François-Henri Pinault

Da un certo numero di edizioni, il primo giorno di Pitti Immagine Uomo non registra mai quel pienone, che, invece, in qualche modo si verifica alla seconda giornata. Quest’anno, poi, la kermesse della moda maschile è iniziata proprio a ridosso dell’Epifania, che, pur se tutte le feste si porta via, mantiene quella (in)sana voglia di indolenza oltre che coincidere con i primi giorni di saldi, momento vitale per molti dettaglianti. In tanti, in Fortezza, hanno guardato i prossimi calendari per rasserenarsi scoprendo che l ‘edizione invernale 2021 di Pitti cadrà il 12 gennaio.

 

Giubilo e aspettativa nel futuro per le date del nuovo anno, ma, nel frattempo, la manifestazione ha registrato un calo di circa il 10% delle presenze totali rispetto allo scorso gennaio. I compratori presenti sono stati in tutto 21.400, di cui più di 8.300 esteri. E tra questi ultimi spiccavano gli occhi a mandorla. Il Giappone, infatti, risalta tra i mercati di riferimento dell’edizione appena conclusa, tanto da avere un desk appositamente riservato all’accoglienza. Per fare un altro esempio, Herno, il cui presidente Claudio Marenzi  è anche presidente di Pitti Immagine e di Confindustrua Moda, ha come primo mercato per i suoi meravigliosi capospalla proprio il paese del Sol Levante.

 

I visitatori stranieri erano molti, forse anche a causa di una maggior lena post festività o di ricorrenze diverse da quelle nostrane, ma negli stand non aspettavano altro di far ordini almeno in inglese. Quindi, porte aperte al compratore, buyer, department store straniero, che nel giro di mezz’ora può acquistare tutto ciò che la chiusura, ahinoi, di molti multimarca italiani e, a volte, europei, sembrava lasciare invenduto e ricerca di addetti vendite che vadano oltre la conoscenza dell’accento anglosassone o francese. E, di rimando, si studiano collezioni che abbiano un fit e un gusto un po’ meno europacentrico o su base italiana si innestano gusti orientali, come nel caso delle collaborazioni presentate da Lardini a Pitti o da Blauer a Milano, per citarne due. Perché, ovviamente, vince chi compra (di più).

 

Riavvolgendo il nastro, però, fino alla fredda mattina del 7 gennaio e al momento dell’inaugurazione in pompa magna della 97a edizione di Pitti Immagine Uomo c’è qualcosa che non quadra. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha conferito il fiorino d’oro a François-Henri Pinault, ceo della gruppo francese del lusso Kering. Applausi d’ordinanza, ma, poi, più di qualcuno ha storto la bocca per lo sventolio di stendardi francesi nel profondo del territorio della moda italiana, per di più in un’edizione che aveva come tema portante la bandiera come simbolo di appartenenza e in molti perdevano la voce pur di sottolineare l’artigianalità made in Toscana dei loro prodotti.

 

Così, si sono riaperti i soliti discorsi su quanto il made in Italy non esista più, perché chi detiene la proprietà sono fondi e colossi esteri, che stanno acquistando tutto con la loro potenza economica e di mercato. Parole trite e ritrite innaffiate di nazionalismi e nostalgie, ma poco costruttive.
Il monopolio, nella moda, così come negli altri campi, non è mai un bene. Nello specifico, trovare le case di moda contrapposte in due o, al massimo, tre grossi blocchi probabilmente non fa bene alla creatività, alle piccole realtà, a giovani che vogliono emergere e anche al singolo acquirente.
Però, la moda e i tempi richiedono spirito di adattamento e di trasformazione. L’Italia e la sua forza, forse, potrebbero essere menti creative (tanto che alla guida di molte case di moda anche straniere c’è del genio tricolore) e capacità artigianali. Non a caso, è recentissima la notizia che Saint Laurent, entro il 2022 aprirà a Scandicci una nuova fabbrica di pelletteria. Si stima che l’operazione frutterà 300 posti di lavoro e credo che molte delle assunzioni saranno proprio local.

 

Il signor Pinault e il signor Arnault, per citare i due più importanti, è vero che comprano aziende nate e fondate in Italia, che fanno parte della nostra storia, ma molte lavorazioni rimangono, necessariamente, entro i confini della Penisola, beneficiando di quella linfa vitale che si chiama erogazione di fondi, senza la quale nemmeno la più geniale e sfrenata creatività può nulla.

 

Forse, chi geme su un made in Italy che non c’è più dovrebbe ricordare, in primis, che finché il denaro gira è sempre un bene. Pragmatismo? Forse. Ma è lo stesso che ci fa mandare i nostri figli a studiare e a lavorare all’estero, pur con qualche comprensibile magone. Perché il mondo è cambiato e, per certi aspetti, qualche confine e qualche muro è saltato, anche se ogni tanto qualcuno vorrebbe farci credere il contrario.

TAG:

Per questo articolo è presente 1 commento:

  1. divina aleghieri says:

    Abbiamo visto Pitti Uomo,com gli stessi occhi.
    Partendo dalle date,non permettendo nemmeno di finire il panettone… con tanto di befane ancora in ballo… andando a sbattere alle attese invano di poter scrivere.
    D accordissimo.divina aleghieri

Lascia un commento »